Renault, leader dei veicoli commerciali in Europa dal 1998, rinnoverà Trafic la prossima estate. Progettato come un vero e proprio “ufficio mobile”, l’abitacolo integra una serie completa di dispositivi che semplificano la vita dei professionisti, dai supporti per telefoni e tablet digitali allo spazio dedicato al PC portatile e al tavolino scrittoio formato A4 asportabile. Con consumi a partire da 5,7 l/100 km*, la nuova gamma di motorizzazioni coniuga sobrietà e performance (fino a 340 Nm di coppia e 140 cv di potenza), permettendo ai professionisti di ridurre i consumi, in media, di 1 l/100 km* rispetto a Trafic II, pari a un risparmio di 1000 €** in 3 anni. Lo spazio di carico non è da meno e propone la migliore lunghezza nel mercato, con 4,15 m su L2, preservando le dimensioni e le forme “cubiche” già apprezzate dai clienti su Trafic II.

Nuovo Trafic è assemblato a Sandouville, dove contribuisce al futuro del sito produttivo. Con la produzione di Nuovo Trafic a Sandouville, Renault porta a tre il numero di siti industriali situati in Francia per la produzione di tutta la gamma dei suoi veicoli commerciali, n° 1 in Europa.

UN NUOVO DESIGN ROBUSTO E DINAMICO

Nuovo Trafic è caratterizzato da un design dinamico e robusto. Il frontale rispecchia pienamente la nuova identità del marchio Renault. Il design dell’abitacolo cambia radicalmente: progettato all’insegna della praticità e del comfort, riprende i temi stilistici dell’auto, assicurando un look seducente e di qualità ed integrando inoltre 14 vani portaoggetti per riporre facilmente gli oggetti quotidiani utilizzati dai professionisti.

Design esterno robusto e dinamico

Il frontale ha un aspetto deciso e dinamico, dalle ottiche allungate ed espressive, che inquadrano un’ampia presa d’aria. Al centro spicca la losanga Renault, caratteristica dell’identità di marca, più grande e in posizione verticale su una fascia nera al di sopra della calandra. L’aspetto generale è valorizzato da una zona verniciata in tinta carrozzeria tra la calandra e il paraurti anteriore. Il parabrezza è più inclinato rispetto a Trafic II e presenta una linea di separazione netta rispetto al cofano motore, più coerente con il mondo delle autovetture. Anche il profilo guadagna dinamicità grazie alle linee tese e alle forme strutturate. Leggi tutto…