Approvato il Milleproroghe, 700 milioni per l’autotrasporto

Prorogato il fondo di garanzia, anche per l'acquisto di nuovi mezzi

Interventi per 700 milioni di euro, già spendibili dal prossimo mese, proroga del fondo di garanzia per le imprese di autotrasporto e rinvio al 16 giugno del termine per il versamento dei premi assicurativi Inail da parte delle imprese di autotrasporti di merci in conto terzi: è stato approvato mercoledì scorso il decreto Milleproroghe, con importanti misure relative all’autotrasporto. E le relative ricadute, in positivo.
Innanzitutto lo spostamento del termine per il versamento dei premi assicurativi consente all’Inail di quantificare le somme effettive dovute dalle imprese. In questo modo le imprese eviteranno di pagare importi superiori a quelli dovuti.

Prorogato, poi, il fondo di garanzia per l’anno 2011, anche per quel che riguarda l’acquisto di veicoli. Spazio anche all’operatività della norma sulla disciplina dei pallet e a quella sulle sanzioni previste dall’art. 83 bis della legge 133/08. “Ciò riveste peculiare importanza – spiega il sottosegretario Bartolomeo Giachino – se si tiene conto del fatto che le sanzioni del comma 14 del citato articolo si applicano al committente anche in caso di mancato pagamento delle fatture oltre il 90° giorno”.

“Certo ora il Governo deve ottenere la fiducia e poi il provvedimento deve essere votato anche alla Camera per divenire legge – commenta il presidente di Fai Conftrasporto Paolo Uggé – ma la strada è in linea con le intese. L’occasione ci consente di evidenziare come esistano ancora problemi con i quali le imprese sono chiamate a convivere. Il caro gasolio, il tema assicurativo che sono conseguenti alla crisi generale, e la mancata emanazione dei provvedimenti attuativi il protocollo sui tempi di carico e scarico e sui parametri dei costi della sicurezza”.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner