Caro-traghetti, gli autotrasportatori occupano il porto di Olbia

Il porto di Olbia

Ancora proteste per il caro-traghetti che ha coinvolto la Sardegna negli ultimi mesi. Sabato scorso centinaia di autotrasportatori hanno manifestato al porto Isola Bianca di Olbia, rallentando gli sbarchi e gli imbarchi delle navi fin dalle prime luci dell’alba.

Una decina di auto, in partenza per Civitavecchia e Piombino, non sono riuscite a imbarcarsi a causa del sit in. “Mi spiace per il contrattempo che abbiamo creato a qualche turista – dichiara Angelo Carta, presidente di “Sardegna in movimento”, associazione che racchiude oltre 100 imprese, 500 autotrasportatori e 1.500 mezzi – ma noi in vacanza non possiamo andarci e stiamo manifestando per sopravvivere”.

“Le imprese sono vicine al fallimento – prosegue Carta – se continua così entro settembre oltre 200 aziende chiuderanno i battenti: impossibile trasportare le merci fuori dall’isola a prezzi competitivi, quando i costi di trasporto via mare superano qualsiasi possibilità di rimanere nel mercato”.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner