Gioia Tauro, si riapre la trattativa. Oggi il referendum

Gioiatauro

Si intravede uno spiraglio nella vertenza sull’applicazione degli esuberi e sui criteri per la cassa integrazione per i lavoratori del porto di Gioia Tauro. Lo scalo resta comunque bloccato per l’astensione dei lavoratori, che partecipano ad assemblee permanenti per ogni turno.

Dopo la rottura dei giorni scorsi, Cgil, Cisl e Uil (ma non il Sul) sono riusciti a ottenere un’intesa di massima con Mct, da sottoporre però al vaglio degli oltre mille lavoratori, altamente sindacalizzati.

L’accordo è teso a garantire “la rotazione del personale interessato con principi di salvaguardia legati all’organizzazione del lavoro”. A decidere le sorti dell’accordo e del Porto saranno i lavoratori stessi, oggi, attraverso un referendum.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner