MEGACONSORZIO per la Sopravvivenza degli Autotrasportatori e Autisti Italiani

Il Gruppo ” MEGACONSORZIO per la Sopravvivenza degli Autotrasportatori e Autisti Italiani “  che conta circa 1000 iscritti,  pubblica la LISTA delle RICHIESTE dei cambiamenti necessari e non piu rimandabili, affincè PMI e Padroncini e l’Autotrasporto tutto, possano tornare a  lavorare con dignità e con ricavi in Positivo e non piu in Perdita come accade oggi;  DICIAMO BASTA   alla concorrenza sleale degli autotrasportatori dell’est che spesso fanno scendere autocisterne di gasolio da riscaldamento( 0,40 € litro) in posti strategici in italia per rifornire i propri trattori ( polacchi, ungheresi, e rumeni).

INOLTRE, Le logistiche non possono e non devono permettersi di contrattare noli a posto nostro,
le banche dati che hanno reso le andate come fosse un ritorno,
le aziende italiane che assumono solo autisti extracomunitari e a volte a questi poveri cristi fanno pagare anche l’affito cabina perche ci vivono,
le autostrade che sono diventate una voce “importante” nei nostri costi di gestione
L’ingresso alla professione ( cosa giusta ) ma retrattiva di vent’anni……

facciamo un lavoro sicuramente tra i piu importanti per la nostra società , un servizio indispensabile e di inestimabile valore sociale eppure siamo trattati spesso come delinquenti , un mestiere che si fa soprattutto per passione , un mestiere rischioso e fatto di innumerevoli sacrifici e non per tutti, con paghe da miseria ed utili che quando ci sono servono solo per pagare i debiti ; rivogliamo la nostra dignità di uomini e donne che lavorano per la comunità, vogliamo il rispetto che ci spetta, e Vogliamo “lavorare per vivere” non il contrario, e non rimettendoci di tasca nostra  come sta accadendo ora……

La committenza se ne sbatte delle leggi, perchè nessuno si prende la responsabilità di farle rispettare anche a loro, continuando a fare gioco forza, perchè tanto, altri sono pronti a subentrare …. altri che accettano di lavorare a tariffe impossibili da accettare..

LE   Richieste   Degli    AUTOTRASPORTATORI   ed   AUTISTI   ITALIANI…… 

1. Spendibilità effettiva delle risorse stanziate, a sostegno dell’autotrasporto Italiano e dei processi di ammodernamento richiesti allo stesso

2. Maggiori controlli ed adeguamento alle norme europee

3. Licenze: rivalorizzazione

4. Ammortizzatori sociali e garanzie

5. Patenti e CQC troppo care

6. Assicurazioni agevolate e con tariffe ridotte per i mezzi del settore trasporti

7. Diritto garantito al pagamento dei servizi anche da parte delle aziende in fallimento o in amministrazione straordinaria, con la stipula obbligatoria di una assicurazione che copra i pagamenti in questi casi

8. Ripristino Ecobonus immediato

9. Gasolio professionale a prezzo agevolato x la categoria (come per la pesca e l’agricoltura)

10. Precedenza di assunzioni degli autisti italiani disoccupati residenti in italia

11. Ripristino 13° e 14°

12. Adeguamento e piu morbidezza nell’applicazione delle nuove norme sulle pause ed il riposo per chi deve fare i conti con i lunghi tempi di attesa ai traghetti (da e x la Sicilia) (con la possibilità di gestire le 9 ore di guida nell’arco delle 24 ore e non nelle 15 ore come avviene attualmente).e la congestione della Salerno/Reggio – Calabria

13. Obbligo alle ditte italiane di assunzione di un autista neo-patentato italiano ogni tot numero di dipendenti x aiutare i giovani ad imparare questo mestiere con stanziamento di un Fondo Apposito per questa voce o istituzione di Corsi appositi regionali gratuiti come esistono per altri mestieri

14. tariffe garantite al minimo almeno dei costi o gestione mezzo per km ,  con  una clausola di adeguamento legata alle oscillazioni del costo del carburante (voce quest’ultima che incide mediamente per il 35 % sul costo globale sostenuto).o ripristino e rispetto delle tariffe a forcella includendo anche i mezzi fino a 3,5

15. obbligo di un garante che controlli le bolle con le ralative fatture ed i km percorsi riferito ai costo dei noli ( espresso in km) a campione o su segnalazione anche di un autotrasportatore concorrente

16. considerare il ns mestiere usurante

17. escludere il fachinaggio ( non siamo facchini ) o altrimenti il pagamento a parte di tale servizio

18. rimborso dei corsi obbligatori per l’ingresso alla professionalità antecedenti a tre anni dalla iscrizione all’albo ( far pagare un corso 1500,euro a gente che iscritta all’albo da ventanni è una follia ) l’apprendistato in tutti i settori max è di 2 anni

19. sanzioni amministrative per i soggetti che non rispetteranno le regole in toto fino all’espulsione considerando la gravita o la recidività, (questo vale anche per la logistica )

20. distinguo piu trasparente tra autotrasportatori e logistiche ( le logistiche non possono fare da tramite con i committenti e contrattare noli a posto degli autotrasportatori ( da prevedere sanzioni anche per loro )

21. ridimensionare le borse noli che hanno reso le andate come i ritorni , determinando un notevole danno al settore arricchendosi solo con una banca dati sulla nostra fatica… non ci servono…

22. rendere furoilegge le agenzie che proprongono manodopera extracomunitaria nel nostro paese

23. Ripristino dei Finanziamenti Agevolati  per il settore dell’Autotrasporto. Specifichiamo che il costo del denaro è stato confermato ancora una volta, all’1% di interesse

24. Regolamentare l’attività delle Agenzie di Trasporto con la previsione che le stesse forniscano le medesime garanzie di onorabilità, capacità finanziaria e capacità professionale richieste alle Ditte di Autotrasporto, autorizzando l’attività di mediazione solo a quei soggetti che dimostrino di possedere una percentuale pari almeno al 50% di propri mezzi dedicati all’attività di trasporto in conto terzi.

25. Chiediamo l’eliminazione del passaggio Committente -Agenzia-Trasportatore, perchè tale intermediazione serve soltanto a far si che i prezzi levitino inutilmente ed esageratamente. Eliminazione di tali Agenzie

26. Le sanzioni relative al non rispetto delle ore di pausa e di riposo, che siano fatte pagare all’azienda, se ciò è dipeso dalle direttive dell’azienda stessa,  non agli autisti e con esse  i corsi recupero punti.

27.  Pagamento delle fatture entro e non oltre 30 gg.
28.  Risarcimento delle soste forzate per carico e scarico, dopo 2 ore di attesa

Redatta da Giannelli Quirino e Pappadia Tiziana

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner