Tav, anche Abruzzo e Marche danno battaglia. Ma per averla

Cna in rivolta

Mentre non accennano a placarsi le proteste in Val di Susa contro la realizzazione del tunnel Tav, Abruzzo e Marche sono pronte a dare battaglia. Ma per non essere escluse dai tracciati. E dagli ingenti investimenti.

“Occorre aprire subito un tavolo di confronto con i diversi soggetti istituzionali interessati – afferma la Cna delle due regioni coinvolte, o meglio, non coinvolte dall’Alta velocità – interessati per rivedere le scelte in materia di investimenti ferroviari per i prossimi anni”.

Le imprese di Abruzzo e Marche – afferma la Cna – uniranno la propria voce per contrastare in tutte le sedi scelte strategiche destinate a penalizzare le nostre terre in modo irreparabile.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner