Costa Concordia, a Piombino la base operativa per il recupero

Da dicembre il recupero

Sarà il porto di Piombino la base operativa per l’intervento di recupero del relitto della Costa Concordia, naufragata all’Isola del Giglio il 13 gennaio scorso. Qui saranno dunque stoccati e man mano trasportati al Giglio i 12mila metri cubi di cemento necessari allo sviluppo dell’operazione (a partire da dicembre 2013). Sempre da Piombino transiteranno i grandi cassoni d’acciaio destinati ad essere posti di fianco allo scafo per favorirne equilibrio e galleggiamento.

”Credo di poter affermare che abbiamo dato risposte positive alle esigenze logistiche poste da Titan-Micoperi – afferma Luciano Guerrieri, presidente dell’autorità portuale – offrendo quanto i servizi e le strutture del porto mettono normalmente a disposizione. Restano da approfondire i dettagli del programma operativo, cosa che faremo già nei prossimi giorni”.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner