Crisi, 2011 nero per il mercato delle auto

Anno nero per il gruppo Fiat

E’ stato un anno da dimenticare per il mercato italiano delle auto, in caduta libera con un -10,8%. A trascinare verso il basso le vendite proprio il gruppo Fiat, che ha registrato una flessione del 13,4%.

In Italia la flessione dell’ultimo mese è pari al 15,3% con 111.211 immatricolazioni. Praticamente un balzo indietro di 15 anni, sottolinea l’Unrae, l’associazione delle case estere in Italia. Gli acquisti dei privati e delle famiglie, fa notare l’Unrae, è ai minimi storici, con una quota di mercato del 66% contro la media del 77% degli ultimi 20 anni.
Colpa, almeno in parte, dei continui rincari. “Il settore auto motive – attacca l’Anfia – continua a collezionare rincari di ogni genere, dai pedaggi autostradali ai rialzi delle addizionali sulle accise in sei Regioni, che appesantiscono ulteriormente il carico fiscale sui prezzi dei carburanti, di per sé già alle stelle”.

Per quanto riguarda la Fiat si salvano solo Alfa Romeo e Jeep, in aumento sia per vendite che per quote di mercato. Lancia registra un aumento della quota di 0,4 punti percentuali. Il gruppo guida comunque la classifica delle vetture più vendute con Punto, Panda, 500, Ypsilon e Giulietta.

Infine l’usato. A dicembre i trasferimenti di proprietà sono stati 386.710, con una variazione di -6,38% rispetto a dicembre 2010. L’usato resta comunque in lieve crescita nel 2011 (+0,59%).

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner