Il cellulare in volo? I passeggeri dicono no

Al telefono ad alta quota

I passeggeri dicono no al cellulare in volo. Quella che era stata lanciata come una portentosa rivoluzione in alta quota, ovvero la liberalizzazione del cellulare in cabina, è bocciata dall’utenza. Secondo un sondaggio condotto da Skyscanner, sito di comparazione voli, l’86% delle persone preferirebbe che non fosse consentito l’uso del telefono cellulare sugli aerei, perché “è fastidioso dover ascoltare le conversazioni altrui”.

Alcune compagnie lo propongono già da tempo, come Ryanair, Air France, Emirates, TAP, Qantas ed ora è il turno di Virgin Atlantic, altre lo vietano come Aer Lingus, Alitalia o Wizz Air. Da quando la Comunità Europea lo ha consentito, sono molti i vettori che per determinate tratte, permettono l’utilizzo dei cellulari a bordo con servizi e tariffe dedicate.

In molti apprezzano il fatto che ormai ci si possa connettere quasi ovunque nel mondo, ma sembra che vi sia un atteggiamento molto diverso quando si tratta di conversazioni telefoniche in spazi ristretti. A rafforzare questa avversione, un 85% degli intervistati a cui “piace tenere spento il cellulare per qualche ora”. Al massimo, il 48% degli intervistati manderebbe un sms.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner