L’Enac precisa sul volo dirottato a Palermo

Con riferimento al dirottamento a Palermo del volo Roma – Catania previsto in atterraggio a Sigonella intorno alle 22:45 di ieri, deviazione oggetto di un ricorso annunciato da parte del
Codacons, l’Enac evidenzia che è stata operata una scelta finalizzata alla sicurezza del volo e dovuta a condizioni di bassa visibilità.
Si ricorda, inoltre, che il decreto di spostamento dei voli per il periodo 5 novembre – 5 dicembre 2012 a causa di lavori sulla pista di Catania, evidenzia la predominanza delle
operazioni militari su quelle civili presso lo scalo di Sigonella e prevede che dopo il tramonto, per motivi di sicurezza data la particolare conformazione infrastrutturale dello scalo, si possa
svolgere una sola attività operativa alla volta, su tutta l’area di movimentazione degli aeromobili.
L’Enac ricorda l’eccezionalità dello spostamento dell’operatività da Catania a Sigonella, scalo militare. Si tratta, infatti, di una situazione che non si è mai verifica prima in Italia per un
periodo così prolungato di tempo.
Come tutte le istituzioni e tutti gli operatori interessati sanno, l’unica alternativa al Piano Sigonella 2012 sarebbe stata la chiusura dello scalo di Catania con il conseguente
spostamento dei voli su Palermo e Reggio Calabria, situazione che avrebbe certamente comportato limitazioni e disagi maggiori rispetto a quelli attuali.
Tutti i soggetti coinvolti sono impegnati con mezzi e risorse a ridurre al minimo le criticità derivate da tale stato, al fine di evitare ai passeggeri ulteriori disservizi per il periodo
rimanente.
L’Enac ricorda che gli utenti con voli in partenza e in arrivo sullo scalo di Catania, possono trovare informazioni dettagliate sul sito della Sac – www.aeroporto.catania.it – alla voce
Sigonella 2012.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner