AUSTRALIA: il trasporto dall’altra parte del mondo

Buongiorno gente o forse dovrei dire buonanotte visto che da voi e’ notte fonda.

Mi chiamo Andrea sono un vostro collega veneto, da qualche anno vivo e lavoro come camionista in Australia e tramite questo blog publichero’ con frequenza settimanale dei mini reportage su questo continente e sul modo di lavorare, visto dagli occhi di un vostro connazionale.
Questa prima parte sara’una sorta di introduzione prima di passare ai racconti di vita vissuta, viaggi, sistemi, leggi….

Il mio inserimento in questo paese e’ stato lento ed abbastanza duro, duro per una serie di fattori e problematiche inerenti a:

-prassi burocratiche (parecchie e dispendiose)
-mezzi (meccanica diversa dalla nostra)
-strade (dei veri e propri sentieri)
-sistema di lavoro (meritocratico)

Burocrazia

Una volta sbrigate le prassi burocratiche poter iniziare a lavorare qui in Australia, il primo passo e’ la traduzione della patente, esiste un accordo tra Italia-Australia dove (ora) riconoscono la patente della macchina (B) quindi presentando il documento italiano si ha la possibilita’ di convertirlo immediatamente in australiano affrontando una spesa di circa 120$……fin qui tutto bene….il problema sta nelle patenti maggiori, le cosidette patenti professionale, dove vengono riconosciuti solo gli anni di esperienza accumulati in europa per poter accedere alla guida dei Road Train, ma questo passaggio lo spieghero dopo.

Una volta in possesso della patente “B” e quella internazionale (che si fa all’ACI in italia prima di partire costo 90euro) ci si deve iscrivere alla scuola guida, fare e passare un esame scritto, consecutivamente quello pratico, questo passaggio noioso e’ pero’ fondamentale ed ha un suo significato; essendo patenti professionali e maggiori, si possono guidare mezzi commerciali e quindi ingombranti, tale esame serve per educare il futuro “driver” alle misure, al mezzo ed alla guida (a destra stile inglese) nonche (passaggio fondamentale) all’uso del cambio in quanto qui si usa prevalentemente il Fuller ed il costo si aggira attorno ai 700 $

Per poter guidare con il fuller si deve essere in possesso della patente “open” che ti permette di guidare qualsiasi cambio (ZF ed automatico inclusi) altrimenti si e’ decisamente limitati con l’uso dei mezzi visto che qui l’80% usa il cambio menzionato.

Una patente CE italiana equivale alla HC australiana, come detto poc’anzi, vengono comunque riconosciuti gli anni di esperienza e si puo’ successivamente passare all’aumento della patente da HC (Bilico normale) a MC(Road Train – BDouble) senza dover aspettare i 12 mesi di esperienza obbligatori, perche qui le patenti sono scaglionate e sequenziali di 12 mesi in 12 mesi, ad es. prendi la C (HR qui) devi aspettare un anno per la CE (HC) preso quest’ultima devi aspettare sempre un anno per la MC (multi Combination) quest’ultima la si prende attraverso un corso specializzato con nozioni di matematica e meccanica, test scritto finale ed esame pratico con un BDouble, bilico dove sopra gli assi del semiromorchio c’e’ una ralla che aggancia un’altro semirimorchio, costo 1.800$.

Mezzi

la meccanica usata e’ prevalentemente americana quindi i mezzi addoperati sono prevalentemente: Kenworth, Mack, Western Star, Sterling, non mancano pero’ Scania, volvo, Man.

Questi camion americani, soprattutto i “musoni” sono semplicemente degli assemblaggi, scegli che branda vuoi (Bunk) bassa, media, alta, stretta, profonda ecc…..scegli che motore mettere se Caterpillar, cummins; il cambio, se mack, fuller, zf o automatico, se preferisci i trilex ai cerchioni normali ecc….insomma degli assenblaggi veri e propri, ogni camion ha la sua storia.

Qui in Australia la scelta tra musone (boneted) o Cabina avanzata (cab over) non e’ causale, anzi ha tutta una teoria dietro ed e’ direttamente proporzionale alle lunghezze da rispettare perche dovete sapere che anche se abbiamo i road train (53.5 mt lunghezza) bisogna rispettare dei parametri veri e propri evitando di incorrere in ingenti multe o sequestri (ma questo passaggio lo spieghero piu avanti nelle settimane prossime)

Strade

La rete autostradale ed il codice stradale e’ abbastanza particolare, Autostrade, quindi Motorway, ce ne sono poche, anzi direi due, una collega Brisbane (queensland) a Sydney (New South Wales) 1000 km prevalentemente a 2 corsie per senso di marcia e l’altra che collega Sydney (New South Wales) a Melbourne (Victoria) 900 km anche questa prevalentemente 2 corsie per senso di marcia mentre per tutto il resto delle strade asfaltate sono ad 1 corsia per senso con qualche corsia di sorpasso (lunga 1 km) ogni 10 km.

Le strade non sono tutte asfalate, lo sono prevalentemente lungo la costa fino ad 800km verso il centro, da li in poi sono sterrati (chiamati comunque Highway) dove sono un mix di terra rossa battuta polvere (bull dust, talmente fina che sembra borotalco ed entra da qualsiasi fessura), bestiame, canguri e cammelli.

In queste HWY sterrate a volte si trova una lingua di asfalto singola a doppio senso di marcia e la precedenza per rimanerci sopra e’ data da che tipo di mezzo porti, il piu grande resta sempre sull’asfalto mentre l’altro si sposta sullo sterrato…….vi chiederete come si fa a sapere che tipo di mezzo sia, ovvero, quanto lungo sia il mezzo che sto per incrociare?…….semplice, comunicazione via UHF, radio che obbligatoriamente si deve avere e tenere accesa perche qualsiasi comunicazione avviene tramite questa apparercchiatura, specie quando incroci gli oversize che qui raggiungono i 9 mt di larghezza e quindi la scorta (sempre 1 km davanti all’eccezionale) ti avvisa cosa ti arriva incontro e tu conseguentemente ti comporti la polizia comunque quando ti ferma ti chiama alla radio.

Sistema di Lavoro

come detto sopra il sistema di lavoro australiano e’ basato sulla meritocrazia, se vali vai avanti, se non vali vai a casa….i tuoi traguardi te li raggiungi combattendo sul campo e non perche si conosce qualcuno.

Ricordo quando arrivai e finalmente entrai in possesso della patente completa (MC) credevo di avere il mondo in pugno…..invece non era cosi, prima di prendere un volante in mano sono passati dei giorni ed il primo volante era quello di un furgone aperto…..dovevo partire da zero e risalire la china (nuovamente) nonstante i miei 15 anni di esperienza di autista “estero” in europa……ma ho deciso di cambiare vita equesto era il rpezzo da pagare…..era la mia sfida…..la determinazione mi ha comunque ripagato ed il passaggio da furgone a motrice (prima 2 poi 3 poi 4 assi) e’ stata veloce e dopo qualche tempo ero sul bilico coronando finalmente il mio sogno di cavalcare le strade australiane.

Questocontinente meraviglioso non e’ affatto facile ne amichevole…e’ duro e ti ricorda costantemente che sei solo con la tua forza ed il tuo coraggio…..ma ti sa premiare e ti rispetta…..solo se tu lo rispetti……..io amo questo paese

bene questa e’ stata un po un’intrduzione di quello che sara’ il mio piccolo spazio in questo interessante blog, saro’ il vostro inviato dalla parte serduta del mondo per farvi vedere con i miei occhi di come funziona l’industria del trasporto in Canguroland……

alla settimana prossima

ciao….Andrea

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner