FITA: Inutile il blocco per una nevicata “normale”

Il Viminale, nella giornata di domenica 10 Febbraio c.a.,  ha invitato le
prefetture di 11 regioni coinvolte dall'ondata di maltempo a vietare la
circolazione a partire dalle 22 della stessa domenica.
Le conseguenti ordinanze prefettizie,  che riguardano i mezzi con massa
complessiva superiore alle 7,5 Ton, sono scattate  nella tardissima serata
del 10 Febbraio quando,  non solo era stata effettuata la programmazione del
lavoro ma addirittura i mezzi erano già in  circolazione e quindi sono stati
costretti, in alcuni casi a rientrare, in altri  sono rimasti bloccati nelle
proprie sedi.
Un danno che si somma alla beffa in quanto,  in molte delle regioni
allertate, non si intravede neppure un fiocco di neve e quindi, si sarebbe
potuta tranquillamente effettuare la distribuzione delle merci.
La vexata quaestio non è quindi riferita all’azione,  che è finalizzata a
garantire la sicurezza nella circolazione stradale ma, come spesso avviene
in questo Paese,  alla sua gestione:
* Informazioni di tale rilievo ed effetto anche sull’economia, non possono
essere diramate all'ultimo secondo: le previsioni sono conosciute con un
margine  di anticipo sicuramente maggiore rispetto alle ordinanze
prefettizie intervenute;

*  In casi  estremi,  si devono utilizzare i mezzi  di comunicazione  di
massa, come i telegiornali e comunque coinvolgere le Associazioni di
categoria   al fine di contribuire tempestivamente a diffondere
l'informazione;

*  I mezzi che trasportano generi di prima necessità, con a bordo le
necessarie dotazioni invernali, devono essere esenti dai divieti con
indicazioni uniformi di tutte le Prefetture. 

I provvedimenti di limitazione della circolazione per eventi atmosferici,
non possono penalizzare ulteriormente le imprese celando, magari, eccessive
preoccupazioni o altro, da parte  di chi gestisce la rete stradale.
Ai tavoli dei "Piani neve" devono partecipare anche le rappresentanze delle
imprese che operano quotidianamente sulla strada e che possono concretamente
contribuire alla sicurezza della circolazione senza creare esagerati
allarmismi e ulteriori danni economici
Nell’Unione europea non esiste una normativa così generica e  generalizzata:
una volta tanto non sarebbe male uniformarsi all'UE.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner