Franchini: l’accordo per il trasporto? da perseguire

Apprendiamo da alcune note stampa un mutato clima presso le maggiori
associazioni di rappresentanza dell'autotrasporto presenti anche in Unatras.
In particolare ci riferiamo alle recenti esternazioni del presidente Uggè
della Fai-Conftrasporto nella direzione di una rinnovata volontà a ricercare
un dialogo con le rappresentanze della committenza che consenta lo sblocco
dello stallo generato dalle vicissitudini della legge sui costi minimi di
sicurezza. Una scelta, quella del presidente Uggè, in linea con quanto
espresso da tempo dalla CNA-Fita e da Anita e che non può che aiutare a
migliorare le relazioni tra gli imprenditori che intervengono nella
complessa filiera logistica. CNA-Fita inoltre ritiene l'apertura di Paolo
Uggè un contributo pragmatico per preservare la collaborazione tra
imprenditori, un valore fondamentale in momenti così complessi e drammatici
perché caratterizzati da una profonda e perdurante crisi economica. “Meglio
tardi che mai, afferma Cinzia Franchini, l’apertura di Uggè è un prezioso
invito alla ripresa del dialogo mai tardivo e per questo da accogliere".

Un Commento a “Franchini: l’accordo per il trasporto? da perseguire”

  • babolin gaudenzio scrive:

    Sebbene il Presidente Uggè non goda della mia simpatia ..che in questo momento abbia preso a cuore tale complesso argomento è ammirevole , se coadiuvato da fatti concreti, non è mai troppo tardi , lo è per i colleghi ( troppi ) che nell’attesa han chiuso fallito o si sono suicidati.
    Se posso permettermi una legge che consenta al trasportatore di denunciare chi non rispetta tempi di pagamento e tariffe minime di sicurezza come istigazione a delinquere , lo spiego se il costo vivo di un veicolo supera la tariffa percepita , chi trasporta la merce , non incassa il giusto compenso per sopravvivere e vivere Viene istigato a delinquere , in quanto per rimanere a galla dovrà rubare in qualche posto ” quindi o non paga tasse, IVA, contributi o altro ” questa è istigazione a delinquere , ” parliamo di costi minimi di sicurezza i quali essendo minimi non includono un guadagno.”

    Ringrazio la sig.ra Franchini , e il presiedente Uggè se concretamente oteranno qualcosa .

    Gaudenzio Babolin Torino

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner