Sempre più trasporto aereo nel futuro dei viaggi

Un settore dell’aviazione sempre più accessibile in tutte le regioni del mondo
porterà ad un maggiore utilizzo dei viaggi in aereo, in particolare da e verso i
mercati emergenti. Secondo l’ultimo Global Market Forecast (GMF) pubblicato da
Airbus, nei prossimi 20 anni (2013-2032) il traffico aereo crescerà a un tasso annuo
del 4,7%, creando la domanda per oltre 29.220 nuovi aeromobili passeggeri e cargo
del valore di USD 4,4 trilioni. Circa 28.350 di questi saranno aeromobili adibiti al
trasporto passeggeri, per valore di USD 4,1 trilioni. Di questi, 10.400
sostituiranno degli aeromobili già esistenti con modelli più efficienti.
Considerando la flotta attuale di 17.740 aeromobili, questo significa che entro il
2032 la flotta disponibile a livello mondiale raddoppierà per raggiungere un totale
di quasi 36.650 aeromobili.

Lo sviluppo economico, la crescita della classe media, l’accessibilità, la facilità
con cui si viaggia, l’urbanizzazione, il turismo e le migrazioni sono alcuni dei
fattori che portano ad una maggiore interconnessione fra le persone e le regioni
geografiche e a un incremento della frequenza dei viaggi. Con la crescente
urbanizzazione il numero di megalopoli raddoppierà passando dalle attuali 42 a 82
entro il 2032 e il 99% del traffico aereo mondiale a lungo raggio avverrà fra o
attraverso di loro. 

La crescita del traffico ha comportato a una crescita media della dimensione degli
aeromobili del 25%, inducendo i vettori a scegliere degli aeromobili più grandi o a
incrementare le dimensioni degli aeromobili ordinati e non ancora consegnati. Gli
aeromobili più grandi, quali l’A380, uniti a capacità di carico più elevate,
garantiscono l’uso più efficiente di un numero di slot limitato, e contribuiscono a
incrementare il numero di passeggeri senza aumentare il numero di voli – stando a
quanto ha dichiarato l’aeroporto di Londra Heathrow. L’obiettivo della crescita
sostenibile ha portato a una diminuzione nel consumo del carburante e dei livelli di
rumore di almeno il 70% nel corso degli ultimi 40 anni. Si tratta di una tendenza
che continua nel tempo, grazie a innovazioni quali l’A320neo, l’A320 dotato di
Sharklet, l’A380 e l’A350 XWB.

“Entro il 2035 la regione Asia-Pacifico si troverà al primo posto al mondo in
termini di traffico, superando sia l’Europa sia il Nord America. Oggi, in media, un
quinto della popolazione dei mercati emergenti vola una volta all’anno. Entro il
2032 questo sarà vero per ben due terzi della popolazione. L’attrattiva dei viaggi
aerei significa che assisteremo a ben più di un raddoppiamento del numero di
passeggeri, che passeranno dagli attuali 2,9 miliardi a 6,7 miliardi entro il 2032,
dimostrando chiaramente il ruolo essenziale dell’aviazione nella crescita
economica”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner