Vito Riggio su privatizzazioni degli scali nazionali

Con riferimento alla questione inerente le privatizzazioni degli scali nazionali, il Commissario Straordinario dell’Enac, Vito Riggio, anche a nome del Consiglio di Amministrazione che ha di recente discusso l’argomento, ricorda che le procedure per le privatizzazioni sono regolamentate per legge e prevedono passaggi dai quali non è possibile prescindere.
Le società devono innanzitutto
- nominare un advisor al quale è affidato il compito di stimare il valore dello scalo;
- effettuare gare secondo quanto previsto dalla normativa vigente e in particolar modo
dal decreto 521 del 1997.
Ovviamente la decisione di porre in vendita le quote della società spetta esclusivamente agli azionisti della società stessa.
Riggio ricorda anche che l’affidamento di lunga durata, spesso di 30 o 40 anni, è previsto proprio per dare certezza alle società di poter pianificare e realizzare investimenti dai quali rientreranno nel corso degli anni. Anche i contratti di programma costituiscono in tal senso un importante rafforzamento industriale a garanzia della solidità patrimoniale della società, come peraltro sottolineato dalle indicazioni ricevute dai vari governi che si sono succeduti nel tempo.
Riggio ricorda altresì che per quanto riguarda la Regione Siciliana esiste un’apposita legge del 2011, non abrogata, quindi pienamente vigente, che prevede la progressiva dismissione da parte degli Enti locali.
Pertanto, il Commissario Straordinario dell’Ente invita tutte le società interessate a non azzardare cifre che non hanno alcun riscontro ma, al contrario, ad attivarsi per accelerare il processo di individuazione di advisor di comprovata capacità e procedere con le stime di valore e successivamente con le vendite.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner