Investimenti per infrastrutture ferroviarie in crescita nel 2014.

Rete Ferroviaria Italiana nel corso dell’anno pubblicherà infatti bandi di gara per circa 2 miliardi di euro, per medie e piccole opere. Valore che sottolinea la significativa fase di crescita in ambito ferroviario: nel 2013 sono stati avviati bandi per 1,8 miliardi di euro e nel 2012 per 1,2 miliardi.

È quanto emerge da articolo de Il Sole 24 Ore, che evidenzia come le Ferrovie Italiane fanno registrare una crescita in controtendenza rispetto alla diminuzione, negli ultimi anni, di spesa nazionale per le opere pubbliche (-37%).

Il quotidiano di Confindustria evidenzia nella sua analisi come la Legge di Stabilità ha stanziato i primi 1,8 miliardi per le nuove linee ad alta capacità Napoli – Bari e Brescia – Verona, che saranno realizzate da RFI, nel ricordare come la grande frenata negli investimenti in opere pubbliche abbia avuto inizio con il completamento del Sistema Alta Velocità/Alta Capacità Torino – Milano – Bologna – Firenze – Roma – Napoli – Salerno.

Inoltre, sulla rete ferroviaria italiana nel 2014 saranno eseguiti lavori e servizi connessi con gli investimenti per circa 2.900 milioni di euro.

Quest’anno sono previsti bandi significativi anche gli assi transfrontalieri. In particolare, BBT SE (società italoaustrica incarica di realizzare la Galleria di base del Brennero) pubblicherà l’avviso di pre-informazione per il maxi lotto di Mules, opera da 1,2 miliardi di euro.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner