Un passo avanti verso l’intermodalità dalla revisione di Direttiva su pesi e dimensioni

Nei giorni scorsi il Parlamento europeo, in seduta
plenaria, ha approvato il progetto di parere sulla proposta di Direttiva
'Pesi e dimensioni' ed ha accolto tutte le proposte avanzate da ANITA.
 Tali proposte riguardano il minore ingombro delle parti aerodinamiche
posteriori, una più lunga tempistica per la messa in esercizio delle nuove
strumentazioni aerodinamiche e delle nuove cabine, la tolleranza estesa ai
pesi e all¹altezza nei trasporti internazionali, la necessità di dare
un¹unica definizione di ³unità di trasporto intermodale² e in ultimo, ma non
meno importante, la possibilità di raggiungere le 44 t nelle tratte
terminali del trasporto combinato con veicoli a motore, a due o a tre assi.
 "Siamo pienamente soddisfatti perché il nostro impegno di consulenza tecnica
è stato premiato ­ ha dichiarato Eleuterio Arcese, Presidente di ANITA ­
questo risultato rappresenta una spinta verso il trasporto intermodale,
ritenuto dalle aziende di ANITA una possibile soluzione ai tanti problemi
del trasporto merci su gomma".

³Ci auguriamo ora ­ conclude il Presidente Arcese ­ che il testo, così come
è stato presentato e licenziato in prima lettura, non subisca modifiche
durante l¹iter legislativo².

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner