CAMIONISTI E LAVORO USURANTE: SCIVOLONE DELL’APE SUGLI AUTONOMI

Sgomento: è quanto scaturisce dalla notizia di una possibile esclusione dei conducenti autonomi, i “padroncini”, da ogni beneficio di carattere previdenziale; una categoria di lavoratori di cui sembra non volersi occupare più nessuno, perché sul tema – in occasione dell’incontro al MIT dello scorso 26 ottobre con la Sottosegretario Vicari – le associazioni di categoria hanno fatto scena muta.

Un pesante fardello di cui le rappresentanze, che poco o nulla hanno fatto per sostenere la campagna “GUIDARE IL TIR E’ USURANTE” di Trasportounito e Drive CLUB (e recentemente sostenuta da FAST Confsal), dovranno farsi carico se solo verrà fatto diniego a costoro di anticipare, a parità di requisiti con i loro colleghi subordinati, l’età della pensione di un periodo pari a 3 anni e 7 mesi.

Un’APE poco “social”, ancor prima di diventare legge, che discrimina un’intera fascia di lavoratori che pure versa nelle casse dell’INPS ma – nei fatti – è sprovvista di larga parte delle tutele spettanti ai dipendenti, e che sostiene – oltre la fatica e lo stress indotti dalla guida di un camion – l’impegno, quasi eroico, di garantire la sopravvivenza della propria impresa.

L’auspicio è che questo Esecutivo voglia adoperarsi – sfatando l’assunto che chi regolamenta questo settore ne ignori spesso le problematiche – ammettendo al beneficio in discussione anche gli imprenditori quotidianamente impegnati alla guida del proprio camion, che rischiano di essere penalizzati.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner