Il nuovo Crafter detta gli standard

A Offenbach, davanti a 350 rappresentanti dei media internazionali, la Volkswagen Veicoli Commerciali presenta oggi il nuovo Crafter. Grazie al carico utile fino a 5,5 t, alla maggiore capacità di carico fino a 18,4 m3 e a unagrande varietà dipropulsori e versioni derivate, il nuovo Crafter risulta estremamente funzionale per le esigenze del Cliente e offre soluzioni adatte all’uso quotidiano perassolvere i compiti di trasporto in ogni settore d’impiego.

A distinguere il nuovo Crafter sono un telaio sviluppato ex novo con servosterzo elettromeccanico, motori per veicoli commerciali affidabili, dai consumi ridotti e ottimizzati sia per le lunghe percorrenze sia per i percorsi brevi, soluzioni intelligenti per facilitare le operazioni di carico, pratiche predisposizioni per gli allestitori, una postazione di lavoro del conducente ergonomica e un’ampia offerta di sistemi di assistenza alla guida.

Ciò che lo rende speciale è il fatto che l’intero veicolo è stato completamente riprogettato, sulla base delle concrete esigenze dei Clienti, come ha spiegato il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Veicoli Commerciali, Eckhard Scholz, durante la presentazione del nuovo Crafter a Offenbach: “Lo sviluppo del nuovo Crafterha rappresentato un’occasione unica pernon scendere a compromessi e allo stesso tempo poter mettere in pratica decenni di esperienza nel segmento. Il nuovo Crafter è il risultato della combinazionetraattenzione al prodotto e orientamento al Cliente. Abbiamo sviluppato questo veicolo plasmandolosulle esigenze del Cliente”.

Si percepisce chiaramente fin dal primo sguardo: il Crafter può contare sulla struttura del design e sulla qualità del “fratello più piccolo”, il Transporter di sesta generazione: dinamico, moderno e agile all’esterno, negli interni offre caratteristiche di robustezza come il maggior carico utile possibile, una capacità di carico ideale fino a 18,4 m3 e un’altezza massima del vano di carico pari a 2.196 mm.

Per il nuovo Crafter è disponibile un’offerta di versioni derivate sorprendentemente ampia, anche nelle categorie con pesi elevati: in versione Furgone e Kombi, il nuovo Crafter è disponibile in diverse lunghezze (5.986 mm, 6.836 mm, o per la versione Furgone anche 7.391 mm) e altezze (2.355 mm, 2.590 mm, o per la versione Furgone anche 2.798 mm). A queste si aggiungono le varianti Autotelaio con cabina singola e doppia, con diverse lunghezze e con o senza sovrastrutture, come per esempio la versione Cassone, con cassone fisso o ribaltabile.

Il nuovo Crafter convince soprattutto dal punto di vista pratico per la sua funzionalità, le raffinate predisposizioni per i diversi allestimenti e le dimensioni ottimizzate: nella versione a trazione anteriore presenta una capacità di carico fino a 18,4 m3 a fronte di un peso totale ammesso di 3,0 – 4,0 t, una larghezza utile di carico tra i passaruota pari a 1.380 mm e una lunghezza massima del vano di carico massima di 4.855 mm – le dimensioni migliori della categoria. Grazie all’ampia porta scorrevole con un’apertura di 1.311 mm, a un’altezza minima del bordo di carico di 570 mm nelle versioni a trazione anteriore e all’apertura a 270° delle porte a battente posteriori (disponibile a richiesta), le operazioni di carico del nuovo Crafter risultano particolarmente agevoli. Per fissare il carico trasportato, il nuovo Crafter offre una soluzione intelligente. Il carico può infatti essere fissato letteralmente su tutti i lati: su richiesta è infatti possibile integrare guide di ancoraggio, sotto forma di profili Airline brevettati, alle pareti laterali, alla paratia, nel tetto e nel pavimento.

Il telaio sviluppato ex novo e configurato con precisione

è dotato di un confortevole asse anteriore McPherson e di cinque diverse varianti di asse posteriore rigido con molle a balestra parabolica – eventualmente progressive, in funzione della versione derivata. Il servosterzo elettromeccanico, adottato per la prima volta in questo segmento, consente una maneggevolezza straordinaria, una manovrabilità ottimizzata e un comportamento di marcia sicuro in tutte le condizioni di carico. Questa ottimizzazione della precisione e della sensibilità di sterzata consente inoltre una considerevole riduzione delle emissioni di CO2.

Anche l’ergonomia della postazione di lavoro del conducente è stata incrementata: a richiesta, è possibile ordinare un sedile ergonomico a sospensione pneumatica con il sigillo di qualità dell’associazione AGR (Aktion Gesunder Rücken – Campagna per la salute della schiena), dotato di supporto lombare regolabile e funzione massaggio, in tre diverse varianti. Di serie, il nuovo Crafter è dotato di alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con radiocomando e vani portaoggetti pratici ed ergonomici per riporre cellulare, PC e tablet, metro ripiegabile, guanti da lavoro e molto altro.

I nuovi sistemi di assistenza alla guida disponibili per il nuovo Crafter offrono ulteriore comfort e benefici in termini di sicurezza: grazie al servosterzo elettromeccanico, adottato per la prima volta in questo segmento, il nuovo Crafter propone una notevole varietà di sistemi di assistenza alla guida attivi, come per esempio un’assistenza attiva per il mantenimento della corsia (“Lane Assist”), un dispositivo di assistenza al parcheggio (“Park Assist”), nonché un sistema di assistenza per la manovra in presenza di rimorchio (“Trailer Assist”). Ad essi si aggiungono altri dispositivi – alcuni disponibili a richiesta – come la regolazione automatica della distanza “ACC Follow to Stop”, il sistema di frenata di emergenza “Front Assist”, la frenata anti collisione multipla di serie, il sistema di assistenza in presenza di vento laterale, anch’esso di serie, un dispositivo di riconoscimento della stanchezza del conducente, la funzione “Light Assist” per la gestione degli abbaglianti e molto altro. Anche per quanto riguarda i sistemi di sicurezza passivi, oltre ad airbag anteriori, laterali e per la testa di conducente e passeggeri, è disponibile una gamma di ulteriori sistemi di avviso, che includono telecamera per la retromarcia, assistenza all’uscita dal parcheggio (“Rear Traffic Alert”), nonché il sistema di protezione delle fiancate del veicolo, basato su sensori, appositamente creato per il nuovo Crafter (“Side protection”).

Il nuovo Crafter offre diverse predisposizioni per gli allestitori: un piano di carico universale, disponibile a richiesta, è dotato di alloggiamenti per scaffalature, in modo da consentire a tutti gli allestitori di installare scaffalature esistenti rimosse da veicoli in leasing o da modelli precedenti. Il nuovo Crafter inoltre sarà il primo veicolo della propria categoria a essere proposto con gruppi ausiliari modulari, disponibili a richiesta: si tratta di un secondo compressore per servizi di trasporto refrigerato, una batteria ausiliaria in quattro varianti, un secondo climatizzatore oppure un secondo scambiatore di calore in aggiunta al riscaldamento ausiliario ad aria alimentato a carburante, tutti disponibili a richiesta.

Il nuovo Crafter offre anche, per la prima volta, l’interfaccia di gestione della flotta FMS integrata come interfaccia funzionale telematica, che può essere combinata con tutte le soluzioni telematiche più comuni presenti sul mercato e quindi consente una facile integrazione del nuovo Crafter in flotte già esistenti.

I motoriEuro 6 ulteriormente ottimizzati sulla base del pianale modulare per motori Diesel (“MDB”) sono stati progettati appositamente per soddisfare le esigenze del “duro” lavoro dei veicoli commerciali. Si tratta quindi di propulsori particolarmente affidabili, sia per i percorsi brevi, sia per le lunghe percorrenze. Il motore 2.0 TDI “EA 288 Nutz” appositamente sviluppato per il nuovo Crafter Euro 6 è disponibile con trazione anteriore in tre diverse classi di potenza: 102 CV (75 kW), 140 CV (103 kW) oppure come TDI biturbo da 177 CV (130 kW). Il motore TDI da 1.968 cm3 è montato trasversalmente e con un’inclinazione di otto gradi verso la parte anteriore, per cui necessita di una lunghezza tecnicamente inferiore e offre maggiore spazio per conducente e carico. Tutti i motori soddisfano la normativa Euro 6 e sono dotati di sistema start/stop di serie. In totale è stato possibile ridurre i consumi mediamente del 15%. Inoltre, il nuovo Crafter si distingue per i ridotti costi di manutenzione, che hanno un effetto positivo anche sui costi di gestione per tutto il ciclo di vita del veicolo, i cosiddetti “Total Costs of Ownership (TCO – costi totali di proprietà)”.

La prevendita del nuovo Crafter inizierà a novembre.

A partire dalla metà del 2017 l’offerta verrà completata con la versione a trazione integrale 4Motion con motore montato trasversalmente e la versione a trazione posteriore con motore montato longitudinalmente.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner