Il punto di vista di FS su Ataf e sulla gara per il TPL

Da quando Ataf Gestioni è subentrata ad Ataf Spa (dicembre 2012) è stata portata a termine l’operazione di risanamento dei conti, dimostrata dall’utile con cui si è chiuso l’esercizio 2015.
Il significato di questo risultato è evidente: non vengono più ribaltate sui cittadini di Firenze inefficienze importanti in termini di costi aggiuntivi.
Il prezzo del biglietto, 1,20€, è il più economico di qualsiasi altra città italiana capoluogo di Regione o con più di 350.000 abitanti. Tanto più che è bloccato da 10 anni.
In Ataf il parco mezzi è cresciuto negli ultimi anni di 150 nuovi bus di ultima generazione – Euro6 , con il minor impatto ambientale in assoluto – compresi i bussini elettrici a servizio del centro storico.
Questo ha permesso un abbassamento dell’età media del parco autobus da 10 a 7 anni, facendo di Ataf la società leader in Italia nei servizi urbani metropolitani, con un investimento di risorse proprie di oltre 20 milioni, oltre a quello pubblico.

In termini di valutazione della qualità del servizio, non si può prescindere dalla constatazione oggettiva dei cantieri che interessano la città.
I lavori per la tramvia nonché quelli ordinari influiscono sulla rete viaria cittadina con effetti sul trasporto pubblico.
La perdita di corsie dedicate e la congestione del traffico si traducono in tempi di percorrenza maggiori e quindi attese più lunghe alle fermate.

Ataf, insieme all’Amministrazione, sta fronteggiando la situazione con servizi di navetta dedicati per mitigare i ritardi e personale aggiuntivo, pronto ad entrare in servizio quando quello programmato registra alterazioni particolarmente pesanti.

Concretamente e solo per esempio, abbiamo dedicato ad ogni linea mezzi di dimensioni e capacità proporzionati alle sue caratteristiche e abbiamo prolungato la linea 11 fino al Galluzzo.

Sul versante delle informazioni all’utenza sono state introdotte nuove app che informano i cittadini in tempo reale sull’orario effettivo dei servizi. Quel che altri auspicano, lo abbiamo già fatto.

Per ultimo, ma non per importanza, il tema degli autisti. Anche qui, per serietà più che per benevolenza, evitiamo di commentare i consigli altrui.
Ma non vorremmo neppure venissero usati, nei confronti dei nostri colleghi, giudizi ingenerosi e talvolta generici. E’ il loro impegno quotidiano, che permette ad Ataf di garantire il miglior servizio possibile nel contesto cui abbiamo accennato.

Mi permetto di concludere con un accenno alla gara per il trasporto toscano. Soltanto perché altri, prima di noi, ha inteso trarre spunto dal suo editoriale per parlarne.
Per chiarezza ripetiamo quanto noto: RATP ha vinto la gara e il consorzio Mobit ha presentato ricorso su proprie fondate motivazioni.
Noi, come lei, nutriamo massima fiducia nella magistratura competente, e aspettiamo con rispettoso silenzio la sentenza.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner