Norwegian: nuova base a Roma ed almeno 60 assunzioni d’italiani. E nel 2017 voli da Fiumicino agli Stati Uniti

Almeno 60 nuovi posti di lavoro fra piloti ed assistenti di volo e due aerei B-737 che si avvicenderanno verso 7 destinazioni in nord-Europa: questi i numeri per ora, della nuova base operativa che la compagnia low-cost Norwegian intende aprire all’aeroporto di Roma-Fiumicino a far data dal 27 di questo mese. L’Italia dunque, ed in particolare lo scalo romano che “Riveste un importante ruolo strategico nei nostri piani di sviluppo: all’interno del network” e che rappresenta “La porta d’accesso per l’Italia dal nord-Europa. Non a caso, solo nel 2015, due terzi del volume dei nostri passeggeri sul mercato italiano è stato generato proprio dal ‘Leonardo da Vinci’”, commenta il ceo nonché fondatore dell’aviolinea Bjorn Kjos, che sottolinea: “Per questo a partire dalla prossima stagione estiva abbiamo deciso di investire sullo scalo di Fiumicino avviando la nostra prima base in Italia, e questo è soltanto l’inizio”. Potenziare la sua presenza sul mercato romano è infatti per il vettore aereo norvegese fondamentale in un’ottica di investimenti futuri,e come alternativa per gli spostamenti dall’Italia verso le principali mete nord-europee, che per il momento come annunciato dalla stessa compagnia sono Oslo, Copenaghen, Stoccolma, Helsinki, Bergen, Goteborg e Londra Gatwick.
Senza contare, rincara il Chief Commercial Officer Thomas Ramdahl,che Roma “E’ una delle destinazioni più gettonate”. Importante è dunque intercettare questo traffico con voli diretti da Roma verso l’alta Europa e viceversa. Per questo sarà necessario nuovo personale ha aggiunto Ramdahl. La cui selezione comincerà nelle prossime settimane. “Presumiamo che per l’inizio dell’estate la base di Fiumicino funzionerà a pieno regime con personale italiano. Ricerchiamo infatti in questo caso lavoratori italiani, e come requisito personale che corrisponda al profilo richiesto dalla nostra azienda, quindi con conoscenze tecniche ed esperienza già maturata nel campo”.
La low-cost guarda però anche ai collegamenti transoceanici dalla nostra capitale. Sempre il Chief Commercial Officer ha infatti informato che Norvegian pensa a tratte di lungo raggio verso gli Stati Uniti già a partire dal 2017 per cavalcare un nuovo mercato che “Favorisca l’incremento del traffico-passeggeri sulle rotte transatlantiche senza sottrarre quote ai vettori tradizionali. Crediamo che una maggiore scelta possa offrire ai viaggiatori molti vantaggi: prezzi competitivi, migliore qualità del servizio e potenziamento delle frequenze dei voli tra Italia e Stati Uniti”.
Norwegian Air Shuttle con 26 milioni di passeggeri trasportati nel 2015 è la seconda delle compagnie scandinave e la decima in Europa.
Dal febbraio ha in flotta 106 velivoli. Sia per lo svecchiamento delle macchine che per l’aumento del parco aereo l’aviolinea ha inoltre in ordine 200 nuovi aeromobili equamente distribuiti fra A-320neo e B-737 MAX8 che saranno consegnati fra il 2016 ed il 2017, senza contare l’aquando consistente numero di opzioni in essere (156).

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner