Fincantieri: firmato l’accordo per Stx France

La Stx France è di Fincantieri. A distanza di sei giorni dall’intesa “in via di principio” annunciata dal ministro dell’Industria Chrystophe Sirugue, oggi lo stesso titolare del dicastero e l’a.d. del gruppo italiano, hanno sancito quell’accordo firmando a Parigi un “Head of Terms” elemento fondamentale per il perfezionamento degli accordi definitivi tra i futuri azionisti. Per lo Stato francese, titolare del 33,34% di Saint Nazaire, ha firmato l’Agence des Participations de l’Etat. Ovviamente, l’intesa, senza scendere nel dettaglio, include le linee guida del piano industriale preparato da Fincantieri, condiviso con APE. Fincantieri verserà meno di cento milioni di euro per avere una quota del 48% mentre un’altra fetta, del 6% circa è destinata a Fondazione CRTrieste. E’ allo studio l’ipotesi di un ingresso del gruppo francese Dcns con il 12%. Non è una cifra astronomica quella pagata dal gruppo triestino ma l’importanza di rilevare Stx è strategica. In vista del consolidamento di un gruppo europeo e perché la realtà francese è in grado di realizzare navi militari. Ora la palla torna a Seul, dove la partita era cominciata alla fine del 2016, per la precisione al Tribunale fallimentare che si occupa della vendita del 66,6% della Stx France da parte del (fallimentare) gruppo coreano Stx offshore & shipbuilding. Tribunale che, dopo la candidatura (ritirata) di tre altri players internazionali del settore, aveva definito Fincantieri miglior offerente per l’acquisto della società transalpina. “Stiamo lavorando con il tribunale di Seul per finalizzare quanto più rapidamente possibile l’acquisizione di STX France”, ha fatto sapere in una nota il gruppo triestino stasera: Bono ha fretta di chiudere la vicenda per puntare la prua verso nuovi orizzonti

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner