Iata sollecita modernizzazione trasporto-merci

Iata (International Air Transport Association) ha invitato l’industria del trasporto aereo-merci ad accelerare la modernizzazione ed a concentrarsi sulla fornitura di servizi di alta qualità.
La richiesta è stata fatta nel corso dell”11th World Cargo Symposium”, che si è aperto oggi ad Abu Dhabi in un contesto di cauto ottimismo per il settore globale. Dopo diversi anni praticamente nessuna crescita, la domanda del trasporto di merci ha cominciato a salire nella seconda metà del 2016. A gennaio le prestazioni cargo hanno mostrato un aumento del 7% della domanda rispetto all’anno precedente.

Alexandre de Juniac, direttore generale ed amministratore delegato Iata ha concentrato l’attenzione su due aree-chiave per la trasformazione del settore:

Semplici moderni processi elettronici: il settore sta seguendo una procedura di trasformazione digitale, denominata e-freight per oltre un decennio. Un elemento-chiave dell’e-freight è l’adozione sul mercato della e-air waybill (bolla di accompagnamento). L’introduzione globale ha quasi raggiunto il 50% e l’industria del trasporto si prefigge di arrivare al 62% entro la fine dell’anno sulle rotte commerciali abilitate.

Servizi di alta qualità. Il lavoro di Cargo iQ e l’iniziativa StB Cargo stanno aiutando a migliorare gli standard di qualità ed a sostenere le innovazioni basate sui dati per aggiungere valore all’esperienza del cliente.

Partnership sono fondamentali nel guidare alla trasformazione dell’industria. L’ad e dg ha osservato la necessità di affrontare problemi di sicurezza con la spedizione di batterie al litio quale esempio di dove le alleanze sono essenziali. Industria e governo hanno lavorato insieme per mettere in atto regolamenti basati su standard globali in modo che le batterie al litio possano essere spedite in tutta sicurezza.

De Juniac ha identificato ulteriormente tre aree-chiave in cui l’industria ha bisogno del sostegno dei governi per implementare standard globali:

- L’adozione della Convenzione di Montreal del 1999 (MC99) che disciplina la regolamentazione di accettazione della documentazione digitale da parte dei governi è una prerogativa necessaria per l’e-Awb. Fino ad oggi sono 124 i Paesi che hanno applicato MC99. Ma alcuni Stati-chiave in cui il cargo ha un ruolo importante hanno ancora bisogno di salire a bordo (questi includono Thailandia e Vietnam).
- L’adesione di modifiche alla convenzione di Kyoto dell’Organizzazione mondiale delle dogane (World Customs Organization) che semplifica le soluzioni di confine intelligente che riducono complessità e costo.
- La rapida attuazione dell’accordo di facilitazione degli scambi dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto, World Trade Organization) che lo renderà più economico, più veloce e più facile.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner