Articoli marcati con tag ‘2014’

Austrian Airlines, cresce il volume dei passeggeri

Lo scorso novembre Austrian Airlines ha trasportato oltre 785.500 passeggeri,
corrispondente a un aumento anno-su-anno dell’1,9% da novembre 2014, nonostante
l’offerta misurata in posti disponibili/km sia stata ridotta dell’1,5%. I ricavi per
passeggero/km sono aumentati dell’1% e il coefficiente di riempimento è stato in
media del 75%, con un miglioramento di 1,8 punti percentuali rispetto all’anno
precedente.

In particolare si è registrato un incremento sui voli europei del 3%, per un totale
di 663.300 passeggeri trasportati, grazie anche alle due nuove destinazioni
introdotte nel network, Manchester e Odessa. I voli intercontinentali offerti da
Austrian Airlines sono stati scelti da 122.200 passeggeri, per un RPK del 2,4% in
più rispetto allo stesso periodo del 2014.

Da gennaio a novembre 2015 il vettore, membro di Star Alliance, ha trasportato oltre
10,1 milioni di passeggeri.

Aci/istat: migliora la sicurezza stradale in Italia nel 2014

Migliora la sicurezza stradale in Italia, ma più lentamente degli anni precedenti: nel 2014 si sono verificati 174.400 incidenti con lesioni a persone, che hanno provocato 3.330 morti e 248.200 feriti, con un calo rispetto al 2013 del 3,77% dei sinistri, dell’1,62% delle vittime e del 3,58% dei feriti. I dati sono contenuti nella stima preliminare ACI-ISTAT, che anticipa le statistiche ufficiali che verranno presentate entro la fine dell’anno.
Il contributo maggiore alla riduzione delle vittime arriva dalle autostrade, che fanno registrare -11,5% morti rispetto all’anno precedente. Diminuzione più contenuta, invece, sulle strade urbane (-1,0% decessi) ed extraurbane (-0,3%).

L’Italia comunque non sfigura in ambito europeo, dove sono addirittura 12 gli Stati con la mortalità in aumento, tra cui Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Svezia, come evidenziato dal Rapporto ETSC sulla sicurezza stradale presentato oggi a Bruxelles. Rispetto all’obiettivo europeo di dimezzare il numero dei morti per incidente nel decennio 2011-2020, nei primi quattro anni l’Italia fa segnare -19,1%, meglio della media UE (-18,2%).

“Gli automobilisti stanno acquisendo più consapevolezza del proprio ruolo sulla strada – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani – grazie anche alle nostre iniziative di formazione e sensibilizzazione. Una di queste è la campagna che promuove in Italia le 10 raccomandazioni della Federazione Internazionale dell’Automobile per la sicurezza: il flusso continuo di adesioni attraverso il sito www.aci.it dimostra la forte sensibilità degli italiani verso la mobilità responsabile”. “Norme e risorse economiche per la sicurezza stradale non mancano – continua il presidente – e la legge destina da anni i proventi delle multe alla sicurezza stradale, ma senza i più idonei strumenti di controllo tale disposizione rimane sulla carta”.

Nuova affermazione per MAN Truck & Bus Italia nel 2014.

L’apprezzamento per gli autobus MAN e NEOPLAN si consolida anno dopo anno. A fronte di un mercato che nel 2014 ha fatto segnare una contrazione superiore al 20%, MAN contrappone quasi un raddoppio della propria quota totale arrivando a superare il 10% grazie ad affermazioni importanti sia nel segmento Turistico (14,6%) sia nel segmento Urbano (8,5%). Risultati che portano il costruttore tedesco a raggiungere la miglior performance di sempre e a ricoprire un ruolo di assoluto protagonista sul mercato italiano.
La prevalenza nelle decisioni di acquisto delle flotte private ha premiato la qualità dei prodotti MAN e NEOPLAN che hanno saputo conquistare i titolari di azienda per la loro affidabilità ed economia di esercizio, e i clienti finali, i passeggeri, per il moderno design esterno e i raffinati e confortevoli allestimenti interni. Grande apprezzamento anche da parte delle società di trasporto pubblico dove il MAN Lion’s City Euro 6, sia nella versione diesel sia a gas, ha riscosso un notevole successo grazie ad perfetto mix di prestazioni, costi di gestione e livello di emissioni inquinanti. Non a caso, nella versione GL CNG, è stato eletto Bus of the Year 2015.

Nel 2014 le immatricolazioni di veicoli commerciali in Italia sono aumentate del 13,9%

Nel 2014 le immatricolazioni di veicoli commerciali in Italia sono cresciute del 13,9% rispetto al 2013. L’aumento delle immatricolazioni di veicoli commerciali registrato in Italia, elaborato da Acea e diffuso dal Centro Ricerche Continental Autocarro, è maggiore di quello medio dei Paesi che fanno parte dell’Unione Europea (+7,6%). Inoltre, è anche superiore dei dati di Francia (-0,4%), Germania (+4,8%) e Regno Unito (+10,8%), ma è minore del dato spagnolo (+31,6%).

Considerando il solo mese di dicembre in Italia c’è stata una flessione delle immatricolazioni di veicoli commerciali del -2,8% che si è rivelata leggermente superiore rispetto al dato europeo (-2,5%).

Nel 2014, all’interno del comparto dei veicoli commerciali, le vendite di quelli fino a 3,5 tonnellate sono andate molto bene (+16,4%), mentre quelle di veicoli pesanti, e cioè maggiori di 16 tonnellate, sono calate dell’1,4%. Ancora più in difficoltà si è dimostrato il comparto di pullman e autobus: nel 2014, infatti, le immatricolazioni di questi mezzi, sono diminuite del 16,7% rispetto al 2013, mentre nel solo mese di dicembre il calo registrato è stato del 65,8%. Il dato italiano sulle immatricolazioni di autobus e pullman è in controtendenza rispetto all’andamento europeo; infatti in Europa nell’intero 2014 le immatricolazioni di autobus e pullman sono cresciute dell’1,4% rispetto al 2013.

Il 2014 di Airbus Helicopters: un anno di trasformazione e il lancio con successo di 3 nuovi elicotteri

Considerando che è stato un anno senza precedenti per quanto riguarda la certificazione e il lancio di nuovi prodotti, Airbus Helicopters si è prefissata come obiettivo l’eccellenza del servizio per i propri clienti in un mercato globale competitivo, con priorità per la soddisfazione del cliente, la qualità, la sicurezza e la competitività.

Nel corso del 2014 Airbus Helicopters ha consegnato 471 elicotteri fra le linee di prodotto civile, para-statale e militare e registrato 402 ordini netti. In aggiunta il portafoglio degli ordini è stato aggiustato per includere una riduzione di 33 NH90.

In questo primo anno di esercizio con la nuova identità e con la completa integrazione in Airbus Group, Airbus Helicopters ha raggiunto un livello senza precedenti di certificazioni e di entrata in servizio di nuovi elicotteri: l’EC175 nella categoria da 7 tonnellate, l’elicottero leggero bimotore EC145 T2 e le versioni EC135 T3/P3.

Nella realizzazione del proprio piano di trasformazione nel 2014 Airbus Helicopters ha, inoltre, registrato progressi significativi in special modo per quanto riguarda il supporto e i servizi ai clienti, continuando a dare priorità assoluta alla sicurezza. Il 2014 è stato anche importante per lo sviluppo di un nuovo prodotto, aprendo la strada nel 2015 al suo volo inaugurale. Stiamo parlando dell’X4, l’elicottero di nuova generazione bimotore di peso medio, che sarà presentato al pubblico all’Heli-Expo del 3 marzo.

Da un punto di vista commerciale nel 2014 Airbus Helicopters ha stabilizzato la propria posizione sul mercato per quanto riguarda il settore civile e para-statale con 44 punti percentuali in termini di elicotteri consegnati. In ambito militare Airbus Helicopters ha mantenuto la propria presenza sul mercato nel corso del 2014 con 11 punti percentuali in termini di unità consegnate.

Aeroporti di Puglia: 2014 conferma anno ripresa traffico-passeggeri per gli scali di Bari e di Brindisi

l consuntivo al 31/12/2014 del traffico-passeggeri sugli aeroporti di Bari e Brindisi sancisce il sensibile incremento dei flussi rispetto al dato registrato nel precedente anno. Complessivamente i passeggeri in arrivo e partenza dai due aeroporti sono stati 5.827.052, il +4,4% rispetto ai 5.582.697 del 2013. Nella successiva classificazione del traffico spicca il 28,6% d’incremento dei passeggeri charter (121.667 nel 2014 rispetto ai 94.609 del precedente anno) e il +4% del traffico di linea con i suoi 5.699.337 passeggeri, dei quali 4.302.309 (+3,7%) riferiti ai collegamenti nazionali e 1.397.028 (+4,9%) riferiti agli internazionali.

Soddisfazione per gli ottimi risultati è stata espressa da Giuseppe Acierno, amministratore unico di Aeroporti di Puglia, per il quale dalla lettura dei dati emerge chiara la stretta correlazione tra gli stessi e la crescita della Puglia in comparti fondamentali per la propria economia, primo tra tutti il turismo. “Non è un caso –ha dichiarato Acierno– che i mercati fonte esteri che con maggiore incisività hanno contribuito nello scorso anno all’affermazione del brand Puglia sono quelli serviti da numerosi collegamenti, in primis quelli operati da vettori low-cost. Sottolineerei, infine, il ruolo delle connessioni con hub di grande importanza, come nel caso di Monaco di Baviera, che sono alla base della migliorata accessibilità con aree più lontane che con forte interesse guardano alla nostra regione. Un’importanza –ha quindi concluso– destinata a rafforzarsi ulteriormente con l’avvio delle nuove frequenze per Istanbul e Zurigo, operate rispettivamente da Turkish Airlines e Swiss, i cui network globali di destinazioni raggiunte faranno crescere in maniera esponenziale il livello di connessione aerea della Puglia, elemento irrinunciabile per dare ulteriore concreta forza allo sviluppo della Regione”.

Nell’anno appena concluso lo scalo che si è distinto per la crescita del traffico è stato l’Aeroporto del Salento di Brindisi, per il quale il totale 2014, tra arrivi e partenze, si è attestato a 2.159.431 passeggeri, il +8,5% rispetto a 1.989.496 dell’anno precedente. Il maggior incremento percentuale (+78,7%) è stato quello riferito ai passeggeri charter, cresciuti dai 18.968 del 2013 ai 34.009 del 2014, mentre per quel che riguarda il traffico di linea, si è passati da 1.967.280 passeggeri del 2013 ai 2.122.508 dello scorso anno, pari al +7,9%, un incremento cui hanno contribuito i 356.213 passeggeri di linea internazionale (+8,1%) e 1.766.295 passeggeri di linea nazionale (+7,9%).

Ottimo anche il dato riferito all’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari dove nel 2014 sono stati 3.668.115 i passeggeri in arrivo e partenza, il +2,1% rispetto ai 3.593.201 passeggeri del 2013. Così come per Brindisi, anche per lo scalo del capoluogo regionale il maggior incremento (+16%) è stato registrato per il traffico charter (dai 75.641 passeggeri del 2013 agli 87.766 del 2014); incrementi anche per i passeggeri di linea internazionali (+3,9%) e per quelli di linea nazionale (+1%). Complessivamente nel 2014 i passeggeri di linea sono stati 3.577.215, l’1,8% in più rispetto ai 3.514.065 del 2013.

PORTO DI VENEZIA – È ANCORA RECORD RINFUSE AL TERMINAL EUROPORTS, ATTRACCA LA SHIMANAMI QUEEN CON 50MILA TONNELLATE DI FARINA PROTEICA

.
Fa segnare ancora un record il Terminal Rinfuse Italia (Gruppo Eurports), questa mattina infatti è ha ormeggiato in banchina a Porto Marghera la nave Shimanami Queen con oltre 50mila tonnellate di farina proteica proveniente dalla Luisiana (USA) e destinata al mercato agroalimentare del nord ItaliaIl porto di Venezia consolida e rafforza così la sua posizione di scalo strategico per i prodotti agroalimentari dell’Alto Adriatico; un ruolo fortemente voluto e ricercato dagli operatori del settore che trovano nello scalo lagunare le giuste sinergie e le eccellenze per sviluppare questa importante filiera del business che richiede standard di qualità elevati.

“L’arrivo di una nave di queste dimensioni a Marghera attesta ancora una volta le capacità del Gruppo Euroports nella gestione e movimentazione di importanti quantitativi di merce, siamo sempre più orgogliosi di poter mostrare le nostre capacità di sbarco, stoccaggio e riconsegna di grandi quantitativi di merci alla rinfusae di poter, così, ri-confermare la leadership conquistata nel settore dell’agribulk” ha dichiarato Marco Corbellini Presidente e Amministratore Delegato del gruppo Euroports in Italia.

Nei primi undici mesi 2014 il porto di Venezia e i suoi operatori hanno fatto segnare – rispetto allo stesso periodo del 2013 – un +3,8% nel settore agribulk e +50,8% nel settore dei cereali, un trend di crescita che tiene conto della crescente domanda proveniente dal retroterra veneto, servito da operatori specializzati e supportato anche da alternative per l’inoltro delle merci che possono sfruttare l’intermodalità sia ferroviaria che fluviale.

Nei primi nove mesi del 2014 crescono le vendite di pneumatici in Europa

Nei primi nove mesi del 2014 in Europa le vendite di pneumatici sono in crescita in quasi tutti i comparti di mercato. L’aumento registrato è stato del 5% nel segmento di mercato dei pneumatici per autovettura, del 6% nel segmento dei veicoli commerciali, del 7% in quello di moto e scooter. Solo il segmento di mercato dei pneumatici per macchine agricole non ha fatto registrare un aumento ma è stabile sugli stessi livelli dello scorso anno. Questi dati sono stati elaborati dall’Etrma (European Tyre & Rubber Manufacturers Association) e sono diffusi in Italia dal Centro Studi Continental.

“Nel terzo quarto del 2014 – si legge in una nota dell’Etrma – dopo la performance molto positiva registrata nei primi sei mesi dell’anno, le vendite si sono stabilizzate sugli stessi livelli del 2013, con l’eccezione del settore dei pneumatici per macchina agricole, settore in cui le vendite sono diminuite. Considerando i primi nove mesi del 2014 si può dire che il mercato è in crescita, anche grazie all’aumento delle immatricolazioni di nuove autovetture”.

Vendite record su trenitalia.com: quasi 19 milioni i biglietti acquistati online nel 2014

Diciannove milioni di biglietti ferroviari venduti on-line da inizio 2014. Con una crescita percentuale del 26% rispetto al 2013. Oggi, un biglietto su due per viaggiare sulle Frecce AV viene acquistato sul sito web di Trenitalia. E il sito conta stabilmente, ogni mese, circa 8 milioni e mezzo di accessi.

Sono cifre da record che hanno portato il sito di Trenitalia a scalare le classifiche dei siti e-commerce più popolari in Italia e ne fanno il più visitato tra quelli del settore “turismo”.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo straordinario risultato – ha dichiarato Gianfranco Battisti, Direttore della Divisione Passeggeri e Alta Velocità di Trenitalia – che ci ripaga del grande lavoro svolto e degli investimenti effettuati nel settore. Ma consideriamo questo risultato non un traguardo, bensì l’inizio di un nuovo percorso con l’obiettivo di migliorare ancora di più la qualità dei servizi e offrire ai nostri clienti prodotti e soluzioni sempre più innovative.”

L’attenzione di Trenitalia al mondo dell’e-commerce riguarda anche il fronte della telefonia mobile, dove i numeri assoluti sono più contenuti ma la crescita delle transazioni è progressiva e continua, tanto da raggiungere il 52% in più rispetto al 2013. ProntoTreno, l’app ufficiale Trenitalia, è stata infatti scaricata da oltre due milioni e mezzo di clienti ed è oggi disponibile per iOS, Android, Blackberry, Smart TV.

Eletta da Apple tra le migliori app del 2013, ProntoTreno consente di acquistare biglietti, modificare le prenotazioni, inserire il viaggio nella propria agenda elettronica, controllare la puntualità del treno, leggere le news di Trenitalia.

Smart City Med al via a Napoli durante Energy Med 2014

FORUM PA, importante società specializzata in relazioni pubbliche e comunicazione istituzionale, ha scelto Napoli come luogo di incontro per le città intelligenti del Centro-Sud Italia e del Mediterraneo.
Smart City MED si svolgerà in contemporanea con EnergyMed, la Mostra Convegno che si terrà a Napoli dal 27 al 29 marzo prossimi, secondo una formula ben sperimentata che affianca i momenti congressuali ad una ampia sessione espositiva incentrata sulle best practice e sulle soluzioni tecnologiche che possono sostenere i processi di innovazione delle aree urbane.
Il progetto, promosso dal Comune di Napoli, vedrà il coinvolgimento di ANCI e ha l’obiettivo di divulgare e approfondire la rete di conoscenze sul tema delle smart city, in particolare nell’ area mediterranea, con il coinvolgimento delle imprese di tecnologia avanzata, del mondo dell’università e della ricerca, degli amministratori delle città, interessate allo sviluppo di una nuova modalità di gestione “intelligente” dei servizi e di vita dell’ambiente urbano, secondo una formula che FORUM PA ha portato avanti con successo dal 2012 a Bologna, con SMART City Exhibition.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner