Articoli marcati con tag ‘2016’

Assemblea ANITA 2016: “Diamo respiro al trasporto sostenibile”

In un mondo sempre più affollato con obiettivi
sempre più ambiziosi, le prestazioni energetiche del trasporto migliorano
anche grazie agli investimenti nel rinnovo del parco circolante effettuati
al fine di rispettare l'ambiente e la sicurezza.
Ma quanto inquinano i trasporti? E quanto veramente il trasporto merci su
strada? Il settore, troppo spesso accusato di inquinare e congestionare le
strade, oggi è divenuto un settore attento alla sostenibilità, il quale non
si sottrae ai sempre maggiori sforzi che gli sono richiesti per rispondere
alle esigenze ambientali.
Occorre un approccio integrato ai trasporti sostenibili che includa anche
l'autotrasporto, per realizzare una crescita sostenibile che sia allo stesso
tempo efficiente.
È questo il fil rouge che ha indirizzato i lavori assembleari di ANITA,
durante i quali ha reso noti i dati dello studio condotto tra i propri
associati, per i quali gli investimenti in beni e servizi volti alla
modernizzazione tecnologica ed ecologica e alla formazione in materia di
sicurezza ed efficienza, sono indispensabili per rimanere competitivi.
Dall’indagine è emerso che più del 97% degli intervistati ha sostenuto
investimenti apprezzabili in categorie attinenti alla sostenibilità e alla
sicurezza. Oltre il 90% ha acquistato nuovi veicoli più efficienti e meno
inquinanti. Circa il 33% ha previsto attività formative per il personale
finalizzate al risparmio energetico; quasi il 30% ha migliorato le strutture
aziendali in termini di efficienza energetica ed il 27% ha realizzato un
aumento di trasporti intermodali.

ENAC: Pubblicati Dati di Traffico primo trimestre 2016 – Numero passeggeri aumentato del 7% rispetto stesso periodo anno scorso

L’ENAC informa che sul proprio portale – www.enac.gov.it – sono pubblicati i Dati di Traffico relativi al primo trimestre 2016.
I passeggeri transitati negli aeroporti nazionali nel periodo 1° gennaio – 31 marzo 2016 sono stati 31.772.005, con un aumento del 7% rispetto allo stesso periodo del 2015.
Sono due le tabelle consultabili:
- Traffico commerciale complessivo internazionale e nazionale – Servizi di linea e non di linea che riporta il numero movimenti, il numero passeggeri e il traffico cargo in tonnellate.
- Traffico di Aviazione Generale negli aeroporti aperti al traffico commerciale, con il numero dei movimenti e il numero dei passeggeri.

Trenitalia Regionale: puntualità record nei primi 40 giorni del 2016

Treni regionali di Trenitalia sempre più puntuali: sono stati il 91,2% nei primi 40 giorni del 2016.

Il dato riguarda circa 1,6 milioni di viaggiatori che ogni giorno salgono sui 6300 treni regionali gestiti dalla società di trasporto del Gruppo FS e rappresentano poco più della metà dei 2,8 milioni complessivi che usano i treni regionali, anche di altre società ferroviarie, in tutt’Italia.

La performance migliora di 2,6 punti percentuali quella registrata nell’analogo periodo del 2015 e di due punti quella riferita all’intero 2015. Confermando che i miglioramenti non sono legati a fattori climatici ma a una diversa e più efficiente organizzazione industriale.

Quanto emerge dal periodico report di Trenitalia si riferisce alla puntualità reale, quella effettivamente percepita dai viaggiatori, prendendo quindi in considerazione tutti i treni e tutti i ritardi. Escludendo i ritardi causati da eventi esterni la puntualità raggiunge il 94%.

Pur variando le condizioni oggettive, sono un po’ tutte le Regioni a veder crescere la puntualità dei propri convogli. In modo particolare quelle che hanno beneficiato dell’arrivo dei nuovi treni, consegnati negli ultimi mesi da Trenitalia.

Si va dai 14,7 punti percentuali in più della Basilicata, dove sono arrivati gli Swing; ai 7,1 punti in più dell’Abruzzo, dove insieme agli Swing viaggiano ormai da mesi anche i nuovi Jazz; ai 6,6 punti di miglioramento del Lazio, dove nel 2015 sono proseguite le consegne dei Vivalto, insieme ai Jazz. Fino ad arrivare al Friuli Venezia Giulia (+5,6 p.p.) dove viaggiano i nuovi Civity acquistati dalla Regione e la Toscana, con due punti in più, nonostante il già alto indice raggiunto nel 2015.

Il positivo andamento riguarda soprattutto le fasce pendolari: in quella mattutina (6 – 10) il 91,4% dei regionali di Trenitalia sono arrivati puntuali, contro l’88,7% dello stesso periodo 2015.  A spiccare tra le Regioni con il più netto miglioramento la Basilicata (+18,2 punti percentuali) e, a seguire, Campania (+6,6 p.p.), Friuli Venezia Giulia (+5,7 p.p.), Lazio (+5,5 p.p.) Abruzzo (+5 p.p.), il Veneto (+1,5 p.p.), la Toscana con un punto in più dello scorso anno. Nella fascia pomeridiana (16–20) la puntualità ha raggiunto il 90,7% contro l’88,8 del 2015. Generali i miglioramenti, anche in questo caso, con la Basilicata (+10,1 punti percentuali), il Lazio (+7,4 p.p.), l’Abruzzo (+6,2 p.p.), la Campania (+4,1), il Friuli Venezia Giulia (+4 p.p.), la Toscana con 2 punti in più.

Bene anche la regolarità del servizio, con una diminuzione del 44,2% delle corse cancellate, che hanno rappresentato appena lo 0,9% di tutte le corse programmate in orario, contro l’1,7 dell’analogo periodo del 2015. Miglioramenti in tutte le regioni con punte dell’87% di cancellazioni in meno in Abruzzo, dell’80% in Piemonte, del 78,6% nelle Marche, di oltre il 55% in Toscana, Puglia, Bolzano, di oltre il 30% in Campania, Sardegna e Trento. Anche le interruzioni delle corse per anormalità tecniche si sono ridotte a 22,9 episodi per ogni milione di chilometri. Appena un anno fa erano 38,6. La contrazione degli episodi in termini percentuali vale un – 41%: risultato ottenuto grazie anche allo sviluppo della telediagnostica predittiva applicata sui treni regionali Trenitalia.

Man TGX D 38… 2016 style!

Per la sua ammiraglia MAN pone in primo piano i costi totali di possesso (TCO): così la catena cinematica del TGX D38 è stata ulteriormente sviluppata. Dall’estate 2015, con il MAN TipMatic TX si dispone di un cambio di nuova generazione con un maggior numero di funzioni; mentre l’EfficientCruise, nella nuova generazione di modelli, ha un numero ancora maggiore di funzioni per risparmiare carburante.

EfficientCruise e EfficientRoll

Già dall’introduzione sul mercato, il sistema Tempomat EfficientCruise su base GPS ha subito convinto sia i clienti sia la stampa specializzata per i diversi livelli impostabili dall’autista, il rilevamento del tracciato che il veicolo si appresta a percorrere e per il potenziale risparmio di carburante del 6%. MAN ha già venduto circa 9.000 veicoli con EfficientCruise.

Catena cinematica ottimizzata con nuove funzioni di comfort

Il modello di punta MAN riunisce senza compromessi comfort di guida ed efficienza nel consumo di carburante. Grazie alla turbocompressione a due stadi del motore, la piena coppia è disponibile già a 930 giri/minuto. I valori di coppia massima di 2.500 Nm (520 CV), 2.700 Nm (560 CV) e 3.000 Nm (640 CV per trasporti eccezionali) sono disponibili in tutte le marce.

Nuova generazione di sistemi di sicurezza con Sensor Fusion

Il MAN TGX D38 è equipaggiato di serie con un sistema di assistenza alla frenata di emergenza. Ne sono interessati tutti i tipi di veicoli per i quali ciò rientra nella dotazione d’obbligo per le nuove immatricolazioni a partire dal novembre 2015, e quindi la maggior parte dei modelli MAN. Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza EBA, integrato da MAN a partire da luglio 2015, soddisfa già pienamente i più severi requisiti di legge di livello 2, che si applicheranno dal novembre 2018 per i veicoli di nuova immatricolazione. In questo modo, i clienti dispongono di un sistema già adeguato al futuro e di alto valore nel tempo.

Segnale di arresto di emergenza ESS

Inoltre, in caso di frenata di emergenza, oltre alle luci di arresto, il segnale di arresto di emergenza (ESS, Emergency Stopping Signal) attiva anche l’impianto di lampeggiatori d’emergenza a una frequenza più elevata (lampeggiamento di emergenza), segnalando in questo modo al traffico retrostante la situazione di pericolo. I test hanno dimostrato che l’avvertimento tempestivo può aiutare a prevenire i tamponamenti.

Il nuovo LGS (Lane Guard System) e ACC

ll nuovo sistema LGS (System Guard Lane) è dotato della più recente tecnologia per telecamere che consente una maggiore precisione nel rilevamento della corsia e una riduzione al minimo degli avvisi non giustificati.

A partire da una velocità di 60 km/h, l’LGS monitora la posizione del veicolo rispetto alla corsia di marcia e avverte l’autista quando si sposta involontariamente sopra la marcatura della pavimentazione.

Luci di marcia diurna a LED e sensori luci/pioggia

A partire dal 2016, il frontale dei modelli TGS e TGX sarà caratterizzato dal nuovo design delle luci diurne a LED nei fari principali: una striscia luminosa integrata orizzontale sempre attiva durante la marcia. Le luci di posizione e le luci diurne a LED hanno luminosità diverse. La luce di marcia diurna a LED aumenta notevolmente la visibilità con una netta riduzione del consumo di energia.

Effetto positivo sui TCO

Le novità previste per il modello 2016 hanno una ricaduta positiva sui costi totali di possesso (TCO). I singoli risparmi garantiti dal nuovo MAN EfficientCruise insieme all’EfficientRoll e dalle funzionalità del cambio TipMatic TX, si sommano per una evidente riduzione dei costi operativi a carico dell’autotrasportatore. Anche la serie TGX D38 si presenta quindi come un ottimo veicolo di flotta per un parco veicolare che richieda un elevato livello di efficienza nei trasporti.

Valore estetico: pacchetti tuning per il MAN TGX

A partire dall’inizio del 2016, MAN introduce tre pacchetti tuning per la serie TGX in versione Euro 6, valorizzando così lo stile del veicolo e rafforzando la motivazione dei conducenti che amano dare un tocco personale al proprio strumento di lavoro. Il montaggio in fabbrica rende superflua l’installazione successiva di prodotti terzi, il cliente riceve tutto da MAN che si fa carico anche delle necessarie registrazioni nei documenti del veicolo.

Memorandum of Understanding con Qatar Airways

Qatar Airways e Alisarda stanno lavorando ad un potenziale progetto di partnership riguardante la compagnia aerea Meridiana. Sono stati condivisi gli elementi portanti del progetto industriale, che prevede il rafforzamento di Meridiana, con l’obiettivo di renderla un solido operatore nell’industria del trasporto aereo, estremamente competitivo in Europa.
Le due parti hanno siglato un Memorandum of Understanding, che delinea le condizioni alle quali è subordinata la partnership.
Il perfezionamento dell’operazione, subordinato al soddisfacimento delle suddette condizioni, è previsto entro la prima metà del 2016.

Incontro di inizio anno in ENAC con il settore aereo: Focus su sicurezza intesa come safety e come security

Il Presidente dell’ENAC Vito Riggio, affiancato dal Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti Giuseppe Daniele Carrabba e dal Direttore Centrale Attività Aeronautiche Fabio Nicolai, ha incontrato oggi, 2 febbraio 2016, gli operatori del settore aereo per il consueto bilancio sull’andamento durante le festività di fine e inizio anno e per la programmazione delle eventuali azioni migliorative da porre in essere nel corso del 2016, per continuare a garantire la sicurezza del volo, la qualità dei servizi e lo sviluppo equo e competitivo del trasporto aereo.
Il periodo analizzato, in linea con i livelli di sicurezza che emergono dai primi riscontri del 2015, non ha presentato problematiche particolari, in termini generali di efficienza ed efficacia del trasporto aereo.
Particolare attenzione è stata posta dal Presidente Riggio sui temi prioritari della safety e della security, richiamando tutti i presenti a continuare, ognuno per la propria parte di competenza, a seguire sempre le regole previste a livello internazionale, comunitario e nazionale su entrambe le accezione di sicurezza, operando, al contempo, preventivamente sulle possibili criticità.
Il Presidente, inoltre, ha comunicato la costituzione di due gruppi di lavoro con le principali associazioni del settore. Un gruppo è focalizzato sulla sicurezza, l’altro sugli investimenti aeroportuali. Obiettivo dei due tavoli costituiti è quello di coinvolgere le associazioni nell’analisi delle attività svolte per uno scambio di esperienze, per un coordinamento sui temi principali all’attenzione del settore a livello europeo, per individuare e sviluppare le eventuali soluzioni migliorative.
Hanno partecipato alla riunione odierna, tra gli altri, Enav, Assaeroporti, Assaereo, Ibar, Assohandlers, Assotravel, Assocatering, Assoclearance, CNCU per le associazioni dei consumatori, le società di gestione dei principali aeroporti nazionali, le compagnie aeree che operano in Italia, le maggiori società che forniscono i servizi di assistenza a terra.

Hupac inizia il 2016 con nuovi collegamenti e una rete potenziata

Evoluzione del traffico Nel 2015 Hupac SA, operatore svizzero del traffico intermodale, ha trasportato su rotaia circa 662.000 spedizioni stradali, un volume corrispondente a una crescita dello 0,2% rispetto all’esercizio precedente, ancora una volta riconducibile all’aumento di quasi il 5% generato dal traffico non transalpino. Il traffico merci transalpino attraverso la Svizzera ha segnato una leggera flessione, pari allo 0,6%. Nel traffico transalpino via Brennero si è dovuto sospendere un collegamento, con una conseguente flessione di volume di poco inferiore al 20%. Il traffico merci è stato penalizzato da numerose giornate di sciopero e da interruzioni di linea dovute a cantieri e incidenti, con conseguenze negative sul volume di traffico conseguito.

Shuttle Net con nuovi collegamenti All’inizio dell’anno Hupac ha inserito nella propria offerta numerosi nuovi collegamenti. Il treno shuttle Zeebrugge D Novara effettua tre rotazioni alla settimana che sono di particolare interesse per il segmento dei megatrailer, mentre il collegamento shuttle Venlo D Busto Arsizio offre cinque partenze alla settimana allacciando per la prima volta l’area economica del Limburgo olandese alla rete di Hupac. Per il segmento dell’Italia meridionale è stata operata una ristrutturazione dello shuttle Busto D Bari, in collaborazione con l’operatore italiano Cemat, intesa ad offrire alla clientela un orario ancora più attraente.

Novità importanti interessano anche il traffico intermodale con la Polonia, dove dall’inizio dell’anno il terminal di Kutno, nei pressi di Varsavia, funge da piattaforma hub per il traffico sull’asse est-ovest. Qui convergono i treni shuttle di Hupac provenienti da Ludwigshafen, Schwarzheide e Anversa, oltre al nuovo treno shuttle proveniente da Duisburg gestito in cooperazione con PCC e Kombiverkehr. Da qui le spedizioni possono viaggiare fino a Mosca con il shuttle Hupac che fa servizio due volte alla settimana, per poi essere inoltrate verso le aree dell’Asia Centrale e dell’Estremo Oriente. Completa l’offerta il collegamento tra Schwarzheide e la Polonia meridionale introdotto nel maggio 2015.

Primi successi nel settore commerciale Company Shuttle Nuovi collegamenti sono stati realizzati anche dalla business unit Company Shuttle di recente costituzione. Dall’inizio dell’anno un treno shuttle fa servizio tra Rotterdam e Novara con quattro round trips alla settimana. Un altro treno opera quotidianamente tra l’Italia settentrionale e l’area economica del Limburgo olandese. A metà gennaio il collegamento ferroviario tra Copenhagen e la regione della Ruhr, avviato nell’autunno 2015, è stato potenziato con un raccordo fino all’area limburghese.

La business unit Company Shuttle offre a clienti con elevati volumi di traffico delle soluzioni su misura che si ispirano a criteri di modularità. I clienti disposti ad assumersi il rischio di saturazione dei treni trovano in Hupac un partner esperto nella gestione ottimale del servizio.

Prospettive per il 2016 Per l’anno corrente Hupac prevede che la domanda di servizi di trasporto si manterrà stabile. Fattori di insicurezza sono il calo di prezzo del gasolio, che favorisce il trasporto di merci su strada, e la parità euro/franco che penalizza la concorrenzialità dell’offerta di trasporti svizzera. „Intendiamo consolidare la nostra rete nel mercato chiave dell’Europa occidentale, specialmente alla luce dell’ormai imminente messa in esercizio della galleria di base del Gottardo a fine anno“, annuncia Bernhard Kunz, direttore di Hupac. La „galleria più lunga del mondo“ è attualmente in fase di test e sarà disponibile per il mercato a partire dal dicembre 2016. „La NFTA aumenterà la produttività e l’attrattività del traffico intermodale, una grande opportunità a cui ci stiamo preparando con metodo“, afferma Kunz. Altri mercati interessanti sono l’Europa orientale e sudorientale, oltre all’Estremo Oriente, dove Hupac potenzierà il proprio impegno per soddisfare la crescente domanda

La nuova TAP è già realtà!

TAP Portugal, vettore membro di Star Alliance, ridisegna il
proprio network, rafforzando l’importanza di Lisbona quale hub strategico. Molte
operazioni internazionali per Porto tra cui quelle dall’Italia verranno cancellate e
la città beneficerà di un nuovo “Ponte aereo” da Lisbona, con voli ogni ora.
Attraverso questo nuovo servizio, da tutti gli aeroporti italiani si potrà
comodamente raggiungere il Nord del Portogallo, potendo contare su 16 voli al giorno
da Lisbona a Porto.

Tutto ciò sarà possibile grazie al lancio dal prossimo 27 marzo della nuova TAP
Express, compagnia regionale che prenderà il posto di Portugalia, la cui flotta sarà
sostituita per intero da 17 nuovi aeromobili: 8 ATR 72, i più efficienti e
silenziosi sul mercato, e 9 Embraer 190, molto confortevoli ed efficienti nei
consumi. In aggiunta al rafforzamento del network interno, questi nuovi aeromobili
consentiranno un miglioramento dell’offerta sull’Africa Settentrionale.

Per le Americhe, l’obiettivo di TAP Portugal sarà un sostanziale potenziamento dei
collegamenti verso gli USA, il mantenimento di Caracas nel Centro America e
l’ottimizzazione del network brasiliano con la concentrazione del traffico verso
l’Amazzonia sull’entry-point di Belém, che diverrà un collegamento diretto sia in
andata che in ritorno da Lisbona. Gli aeroporti serviti direttamente in Brasile
saranno Belém, Fortaleza, Natal, Recife, Salvador da Bahia, Rio de Janeiro,
Brasilia, San Paolo, Belo Horizonte e Porto Alegre.

Il rinnovo dell’offerta, in aggiunta alla nuova flotta di TAP Express e al recente
ordine di 53 Airbus widebody, rafforzerà la posizione di TAP nei mercati chiave e ne
aumenterà le potenzialità.

Successo di “The Drivers’ Fuel Challenge” Volvo 2015

La seconda edizione di “The Drivers’ Fuel Challenge” ha visto anche quest’anno gli autisti dei nuovi Volvo FH sfidarsi lungo le strade italiane, migliorando fino al 5% i propri consumi

Si è conclusa lo scorso 26 luglio l’edizione 2015 di “The Drivers’ Fuel Challenge”, la competizione organizzata da Volvo Trucks che ha l’obiettivo di misurare le migliori performance degli autisti alla guida dei loro Volvo. I concorrenti hanno partecipato all’edizione 2015 a seguito dello svolgimento del corso di Guida Economica della casa svedese, alla guida dei loro nuovi Volvo FH trattori 4×2, Euro 6, dotati di cambio I-Shift e del sistema Dynafleet di serie.

Nell’intervallo di tempo in cui si è svolta la competizione, dal 1 giugno al 26 luglio, infatti, i partecipanti hanno ottenuto un miglioramento dei consumi di carburante fino al 5%. A monitorare le prestazioni di guida il sistema telematico Dynafleet, uno degli strumenti più innovativi di Volvo Trucks, capace di misurare i consumi, i tempi di guida, le emissioni e la posizione dei veicoli in tempo reale e di controllare lo stile di guida dell’autista.

La competizione è frutto del lavoro svolto dalla Driver Development di Volvo che, grazie ad un team di esperti, organizza costantemente corsi di formazione e aggiornamento sulle ultime novità del settore e sulle ultime innovazioni in campo tecnologico. Anche quest’anno, infatti, sono stati oltre 700 i driver formati che hanno partecipato a uno tra i corsi offerti da Volvo Trucks, quali, ad esempio, il Corso di Guida Economica, il Corso Tachigrafo Digitale e il Corso di Guida in Cantiere.

Vincitore di questa edizione di “The Drivers’ Fuel Challenge” è stato Robert Artic, della Pizzato Trasporti di Bassano Del Grappa, che ha così commentato: << E' davvero interessante poter testare in prima persona le potenzialità della guida economica e degli strumenti Volvo. Il corso prima e la competizione dopo mi hanno permesso di comprendere come sfruttare quotidianamente e al meglio il mio Truck con il costante supporto della tecnologia>>.

Mike Pizzato, titolare della Pizzato Trasporti ha dichiarato: <

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner