Articoli marcati con tag ‘4×4’

Un talento “allround” pronto a tutto

“Una soluzione a 360°“, così si potrebbe riassumere l’articolata gamma di equipaggiamenti del nuovo MAN TGM 13.290 4×4 BB recentemente fornito dalla filiale di Stoccarda di MAN Truck & Bus Deutschland GmbH all’azienda che gestisce le risorse idriche della zona. Gli ingegneri idraulici della sede di Winterbach, impegnati ogni giorno nella manutenzione dei corsi d’acqua, cercavano un veicolo affidabile sia su strada che fuoristrada e, grazie all’agile MAN TGM da 14 tonnellate, un motore di 290 CV, trazione integrale e un equipaggiamento speciale, hanno trovato la soluzione giusta.

Il veicolo a due assi (con interasse di 3.600 mm) a trazione integrale e impianto di scarico rialzato, ha una profondità di guado che raggiunge i 70 cm. Con gli speciali pneumatici per fuoristrada 445/65 R22,5 ha un’altezza tale da non avere problemi nelle situazioni d’impiego più complesse come prati umidi, scarpate scivolose, strade fangose, anche nelle difficili condizioni invernali. Il MAN TGM dispone inoltre di un sistema PTG di controllo della pressione dei pneumatici, che consente di ridurre o aumentare la pressione di ogni singola ruota in caso di necessità. Questi due adeguamenti sono stati eseguiti dagli specialisti dell’officina Toni Maurer GmbH, il partner di MAN che ha provveduto anche a montare sul tetto della cabina i fari rotanti arancione con griglia di protezione.

Il selettore per la gestione del blocco del ripartitore di coppia, una tecnologia raffinata ma al tempo facile da usare, lo rende inoltre perfettamente idoneo all’impiego fuoristrada. Con il tipico selettore MAN, l’autista può definire tutte le operazioni di blocco e cambio marcia, avendo tutto sotto controllo con una sola mano. È impossibile sbagliare: il selettore prescrive la sequenza logica di inserimento dei singoli blocchi differenziali e, un altro vantaggio in termini di sicurezza, è rappresentato dal fatto che il passaggio dalla modalità strada a quella fuoristrada, e viceversa, è possibile solo a veicolo fermo e con il cambio in folle.

Un ulteriore aiuto per l’autista è il freno per lo spunto in salita integrato, che permette di partire in salita senza l’arretramento del veicolo: premendo l’interruttore sul cruscotto si mantiene la pressione di frenata del freno di servizio. Così non è più necessario utilizzare il freno di stazionamento per la partenza in salita e l’autista è aiutato nelle manovre difficili: il rischio di incidenti a causa di un arretramento del veicolo si riduce e diminuisce anche l’usura di frizione e cambio.

Il MAN ABS Offroad, il sistema di antibloccaggio ruote in fuoristrada, permette un migliore effetto frenante su terreni che offrono poca presa, come ghiaia, sabbia, fango o neve, perché il cuneo di terreno che si forma contribuisce ad accorciare lo spazio di frenata.

Nonostante sul MAN TGM consegnato a Stoccarda non siano importanti i chilometri percorsi ma piuttosto le ore di servizio, conducente e passeggero non devono rinunciare alla comodità in cabina: l’impianto radio MAN Media Truck Advanced fornisce un sound di qualità durante gli spostamenti e dispone inoltre della funzionalità di viva voce per il telefono cellulare con Bluetooth. Il sedile del driver è del tipo comfort a sospensione pneumatica con supporto lombare, regolazione spalle e riscaldamento. La panca per i passeggeri dispone di due sedili singoli e permette anche agli altri due colleghi di viaggiare comodamente.

Il MAN TGM 13.290 4×4 dimostra di essere uno strumento di lavoro ideale non solo durante i tragitti, ma anche da fermo: il telaio MAN è stato infatti equipaggiato con un cassone ribaltabile su tre lati Meiller  Tipo 6. Ulteriori sponde rialzate di alluminio permettono una maggiore flessibilità nell’adeguamento del cassone al carico trasportato. Dietro alla cabina di guida si trova una gru di carico da 12,5 tonnellate Palfinger PK12502 SH, la cui benna mordente ne consente l’utilizzo praticamente in tutte le attività connesse alla cura della vegetazione. Tra gru e autoribaltabile è posizionato su tutta la larghezza del veicolo uno speciale contenitore di metallo in cui si possono riporre comodamente attrezzi di lavoro ingombranti come, per esempio, una motosega a lama lunga.

Sul lato frontale del MAN TGM è montato un verricello da 5 t Werner modello F-70.2/319H1 HW. Quando il verricello viene impiegato, il veicolo esercita una forza opposta su tutte le ruote, disponendo di un`attivazione pneumatica del freno di stazionamento per l’assale anteriore. Se invece si lavora con il verricello posteriore Schlang&Reichart FW810, della potenza di 8 t, un sistema di ancoraggio ad azionamento pneumatico montato sull’estremità del telaio, si fissa al suolo garantendo così la sicurezza. La gru e i verricelli sono comandati da remoto, senza rischi e con grandi vantaggi per la sicurezza sul lavoro. Sul lato posteriore si trova inoltre un ulteriore attacco idraulico per l’impiego di uno spaccalegna. Tutte le installazioni sono state eseguite – su richiesta specifica del cliente – da Fahrzeugbau Wörner GmbH nella vicina Reichenbach an der Fils, che in questa occasione ha anche ottenuto la certificazione come partner MAN.

Anteprima mondiale per il nuovo Eurocargo 4×4, “International Truck of the Year 2016”, al BAUMA 2016

Iveco partecipa al BAUMA 2016, fiera leader del settore attrezzature, macchinari e veicoli
per l’edilizia e le costruzioni, dove saranno esposti quattro mezzi strategici per le attività di
movimento terra: il nuovo Eurocargo 4×4 alla sua prima apparizione pubblica, il Nuovo Daily
4×4 con cassone ribaltabile su 3 lati, il Trakker 6×6 con cassone ribaltabile su 3 lati e l’Astra
HD9 8×6 con cassone ribaltabile.
Per la seconda volta Iveco si presenta in sinergia con il brand CASE Construction
Equipment presso lo stand CASE FM.713/3, in occasione di questa importante fiera per
mostrare l’offerta complementare disponibile.
Nuovo Eurocargo 4×4: debutto europeo
Nel segmento dei medi Iveco espone, presso l’area Infrastrutture dello stand CASE, il nuovo
Eurocargo 4×4 da 15 ton. Anche questo veicolo appartiene alla famiglia di prodotto che ha
ricevuto un ottimo riscontro nel settore, ottenendo l’ambito riconoscimento di “International
Truck of the Year 2016”.
Il nuovo Eurocargo 4×4 è progettato per le prestazioni off-road più esigenti; si tratta di una
buona soluzione per il movimento terra ma anche per i cantieri urbani ed è disponibile sia
con cabina corta sia lunga con tetto standard. La massa totale a terra può essere di 11,5 e
di 15 ton con passi da 3.240 a 4.150 mm. È equipaggiato con motore Tector 7 da 220 e 250
CV nella versione da 11,5 ton, da 250 e 280 CV nella versione da 15 ton. Il nuovo Eurocargo
è l’unico veicolo Euro VI della sua categoria a soddisfare gli standard di emissioni con un
solo sistema anti-emissioni: il sistema Hi-SCR con filtro antiparticolato passivo (DPF).
Il nuovo Eurocargo 4×4 include diverse protezioni per la guida fuoristrada come i paraurti in
lamiera, i gradini di accesso retraibili e uno specifico riparo per il radiatore. Offre, inoltre, un
gancio di traino anteriore ed è disponibile con la presa di forza. Il cambio manuale ZF a sei
velocità offre anche un sistema servoshift per cambi di velocità semplici anche nelle
condizioni di lavoro più impegnative. La trazione integrale permanente è possibile grazie ad
un differenziale longitudinale che distribuisce la coppia tra gli assali anteriore e posteriore. È
possibile selezionare un rapporto veloce o lento di erogazione della coppia in base alla
missione (on-road/off-road). Inoltre, i tre bloccaggi differenziali garantiscono la trazione
anche in condizioni di bassa aderenza.

Al via la seconda edizione di Daily4Africa”

Due mesi di viaggio, dal 18 settembre al 15 novembre, per attraversare Angola, Repubblica Democratica del Congo, Zambia, Tanzania, Kenya, Etiopia e Gibuti: questo il viaggio dell’Iveco Daily 4×4 che trasporterà il Taurinorum Team – la squadra tutta torinese esperta nell’organizzazione di roadshow e viaggi promozionali in tutto il mondo – dalla costa orientale a quella occidentale del continente africano, con l’obiettivo di sensibilizzare le popolazioni locali alla sicurezza stradale.
Daily4Africa è un progetto nato lo scorso anno quando il team ha guidato due Iveco Daily 4×4 attraverso i paesi meridionali del continente africano per oltre 11mila chilometri, sostenendo la campagna Action for Road Safety lanciata dalla Fia per promuovere la sicurezza stradale. Daily4Africa nasce infatti con lo scopo di diffondere e consolidare il messaggio in tema di sicurezza e di utilizzo di comportamenti corretti sulla strada, tematica che è al centro della comunicazione di Iveco, protagonista, negli ultimi anni, di numerose attività internazionali, anche a seguito dell’avvio della collaborazione tra Iveco, New Holland Agriculture e la Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) per la campagna FIA Action for Road Safety.
Scopo del tour è anche rafforzare l’immagine di Iveco e del veicolo protagonista della sua gamma leggera nei Paesi africani toccati dal percorso, ma anche cogliere l’opportunità di testarne forza e affidabilità, mettendo il Daily 4×4 a dura prova sulle piste africane in zone impervie e piena di insidie.
L’edizione 2014 prevede un coast to coast, da est a ovest del continente: la spedizione partirà da Luanda (Angola) e terminerà a Gibuti (Repubblica di Gibuti), dopo aver attraversato sette Paesi e aver fatto tappa nei principali dealer Iveco distribuiti nel territorio. Durante ogni tappa il veicolo sarà presentato ai principali organi di stampa, ai clienti e al pubblico e saranno organizzati dei test drive. Gli Iveco Daily 4×4 saranno adeguatamente attrezzati ed equipaggiati per la missione. Nel suo viaggio nel cuore del continente africano, il Team che guiderà i due Iveco Daily 4×4 distribuirà volantini illustrati con le principali regole da osservare per mantenere un comportamento corretto sulla strada.
Infine, tutta la spedizione sarà documentata con video e scatti fotografici che saranno pubblicati in tempo reale sui principali social network gestiti da Iveco e sul sito dedicato www.daily4africa.com

Il Daily 4×4

Il Daily 4 x4 è un veicolo adatto a ogni possibile impiego, anche per i terreni più impervi, grazie alla sua estrema robustezza. Il suo telaio rialzato assicura al guidatore un eccellente campo visivo, un vantaggio fondamentale nelle situazioni in cui fuoristrada può significare totale assenza di strada. L’angolo di attacco di 50°, l’angolo di rampa fino a 30°, l’angolo di uscita fino a 41°e la capacità di guado di 660 mm confermano che il veicolo è davvero in grado di arrivare ovunque. La sua cabina si contraddistingue per comfort; i comandi principali e i comandi della scatola di rinvio sono posizionati in modo ergonomicamente ottimale.
Il cuore del Daily 4×4 è costituito dal motore F1C con 4 cilindri in linea per un totale di 3 Litri di cilindrata, 146 cavalli e 350N/m di coppia da 1400 a 2600 giri/min. Il Daily 4×4 è realizzato in due versioni per massa totale a terra (3,5 t e 5,5 t) e passo (corto da 3050 mm e lungo da 3400 mm) ed è disponibile con cabina corta o doppia. Le versioni da 3,5 t hanno un carico utile di 2250 kg sull’asse anteriore e 2800 kg sull’asse posteriore, mentre le versioni da 5,5 t sono concepite per carichi da 2450 kg sull’asse anteriore e 3700 kg su quello posteriore.
Il Daily 4×4 si colloca in una nicchia di mercato molto importante: i veicoli commerciali 4×4 rappresentano infatti un mercato che è cresciuto negli anni, a conferma dell’aumento d’interesse della trazione integrale professionale, con veicoli in grado di arrivare ovunque, utilizzati prevalentemente per applicazioni speciali.

Nuovo Mercedes-Benz Sprinter 4×4 – L’alleato perfetto per il trasporto professionale off-road

Il nuovo Sprinter 4×4, grazie alla maggiore trazione disponibile nelle condizioni di impiego più gravose, dà il meglio proprio dove gli altri si fermano. Condizioni difficili o addirittura critiche possono creare ben presto qualche difficoltà ad un veicolo commerciale di tipo tradizionale, non è il caso di Sprinter 4×4 che supera con disinvoltura i valichi più impegnativi, anche in inverno ed in condizioni estreme, è instancabile sui percorsi fangosi e si trova a suo agio su strade di sabbia e ghiaia. Sprinter 4×4 è semplicemente perfetto in cantieri e zone montuose, regioni innevate e grandi spazi aperti. Anche i settori di impiego sono i più disparati: edilizia ed indotto cantieristico, industria energetica e silvicol

Canter protagonista anche OFF ROAD

Prodotto presso gli stabilimenti Mitsubishi Fuso Trucks Europe S.A. a Tramagal in Portogallo, il nuovo Fuso Canter, nel 2011 è stato profondamente rinnovato sia dal punto di vista tecnico che estetico. Ora la nuova gamma dispone, a richiesta, del nuovo cambio a doppia frizione Duonic, di un carico utile maggiore, di un telaio adattabili a numerosi allestimenti e trasformazioni e, non da ultimo, di intervalli di manutenzione più lunghi (40.000 km) che lo pongono ai vertici della categoria.

Da oggi il “camioncino” più venduto del Gruppo Daimler è disponibile in versione 4×4. Pensato per l’impiego su fondi accidentati o sdrucciolevoli, il Fuso Canter 4X4 è l’ideale per le imprese edili, i vigili del fuoco, le amministrazioni comunali montane (come mezzo spazzaneve o spandisale) e tutte quelle situazioni di lavoro su terreni disagiati e impervi.

Le note caratteristiche che hanno decretato il successo internazionale di questo veicolo, anche in versione 4×4, ne risaltano l’efficienza come: carico utile elevato per lo specifico segmento, buona maneggevolezza (diametro di volta pari a 13,5 m con passo di 3.415 mm), cabina avanzata dal minimo ingombro,

scarsa usura dei freni grazie al freno motore, disponibile di serie. Nella nuova versione 4×4 la trazione integrale non è permanente, agevolando i consumi in condizioni di marcia normali, ma inseribile elettronicamente dopo il preventivo bloccaggio manuale dei mozzi. Il bloccaggio del differenziale posteriore è di serie. Anche sul Canter 4×4 è disponibile a richiesta la funzione Start&Stop tanto utile per il portafoglio. Ora andiamo a conoscerlo meglio.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Il Fuso Canter 4×4, identificato con la sigla 6C18, è disponibile con PTT da 6,5 tonnellate. Proposto con due tipi di cabina (modello comfort da 2 mt di larghezza), singola o doppia (3 o 7 posti) e due passi, corto, da 3.415 mm, e lungo da 3.865 mm, il Canter 4×4 dispone di portate che variano dai 3.500 ai 3.735 kg. Interessanti le caratteristiche off-road con angoli di attacco di 35° all’anteriore e  25° al posteriore. Leggi il resto di questo articolo »

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner