Articoli marcati con tag ‘adr’

Aeroporti, Ciampino chiuso per lavori fino al 2 ottobre

L'aeroporto di Ciampino

L’aeroporto di Ciampino resterà chiuso da oggi al 2 ottobre. Lo comunica la società Aeroporti di Roma. La chiusura si è resa necessaria per consentire i lavori di rifacimento della pista. Tutto l’operativo dei voli sarà trasferito temporaneamente presso lo scalo principale di Roma, il Leonardo da Vinci.

I passeggeri in partenza nei prossimi 10 giorni dovranno dunque recarsi ai Terminal 2 e 3 di Fiumicino per check-in e imbarco. In ogni caso è consigliabile tenere d’occhio eventuali cambiamenti di orario consultando i siti web delle compagnie aeree operanti a Ciampino.

L’Enac chiede spiegazioni ad Adr sul turista sul rullo

Con riferimento all’episodio riportato in data odierna da alcuni organi di stampa relativo ad un turista addormentato su un rullo e passato sotto i raggi x, l’Enac ha chiesto una dettagliata relazione alla società di gestione Aeroporti di Roma in merito all’accaduto.
Pur trattandosi, dalle prime ricostruzioni, di un passeggero che aveva già superato i controlli di sicurezza e non portava con sé oggetti pericolosi, l’Ente chiede a tutti gli operatori negli aeroporti nazionali di mantenere sempre alta la vigilanza e di segnalare subito eventuali situazioni anomale.

Enac incontra il presidente di Aeroporti di Roma

Si è svolto nei giorni scorsi un incontro tra il Presidente dell’Enac Vito Riggio e l’Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma, Lorenzo Lo Presti.
Il Presidente ha constatato come il sistema aeroportuale stia reagendo bene anche in questo periodo di particolare flusso di traffico che vede fino a 140 mila passeggeri al giorno su Roma Fiumicino.
Il Presidente Riggio ha avuto rassicurazioni sul mantenimento degli standard di qualità anche per le prossime settimane che saranno interessate ancora da partenze e, a seguire, dai rientri dei passeggeri.
Il Presidente, infine, ha dato appuntamento a Aeroporti di Roma per i primi di settembre quando, in concomitanza con l’avvio delle consultazioni relative al contratto di programma, si svolgerà un incontro miratoa verificare l’effettivo stato di realizzazione, sugli aeroporti del sistema romano, degli investimenti previsti dagli atti concessori.

Adr: Ciaccia, “ristoro” 400 mln non in contratto programma

Mario Ciaccia , viceministro ai trasporti "contro" Adr per la questione delr istoro da 400 milioni di euro chiesto dall'aeroporto romano

Il ristoro per 400 milioni di euro, richiesto da Adr per il mancato adeguamento delle tariffe rispetto agli investimenti realizzati negli ultimi dieci anni non puo’ essere inserito nel contratto di programma. Lo ha evidenziato il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, a margine di un covegno di Unioncamere sulle infrastrutture strategiche. ”E’ mia opinione – ha detto Ciaccia – che le tariffe non possano che essere legate agli investimenti e alla soddisfazione dell’utenza, come previsto dalle direttive europee. Le perdite lamentate credo che non possano trovare ingresso nel programma in deroga”. In merito poi alla possbilita’ che Adr non firmi il contratto di programma, se non gli venisse riconosciuto tale ristoro, il viceministro ha risposto: ”E’ un problema che dovranno affrontare. Noi alla stregua di quello che stiamo facendo per Milano e Venezia abbiamo riguardo agli investimenti e alla soddisfazione dell’utenza”.

A Fiumicino prima base in Italia per Vueling

Vueling ha la sua prima base in Italia. Dal 25 marzo infatti la compagnia low cost spagnola opererà le rotte da Fiumicino con un Airbus A320 basato sullo scalo romano. L’aeroporto “Leonardo da Vinci” diventa così la terza base internazionale di Vueling, dopo Amsterdam e Tolosa, e la numero 14 in Europa (11 sono in Spagna). “Annunciamo oggi il primo grande passo di Vueling in Italia – ha detto Alex Cruz, ceo di Vueling – si tratta della conferma definitiva del cammino intrapreso insieme ad Aeroporti di Roma, per essere più vicini al mercato italiano ed in particolare a quello romano”. L’obiettivo di Vueling a Roma è quello di avviare la stessa strategia di crescita avvenuta a Parigi, città dove Vueling opera un totale di 17 collegamenti diretti ed in cui è divenuta la terza compagnia aerea per numero di passeggeri trasportati. Dal 2004 Vueling ha trasportato da e per l’Italia circa 10 milioni di passeggeri, 5 dei quali transitati su Roma Fiumicino. Un milione solo nel 2011, secondo i dati forniti da Elia Pistola, direttore aviation di AdR: “In un momento di così evidente recessione – ha sottolineato Pistola – con Vueling siamo qui a parlare di aumento di traffico. La compagnia spagnola è al quinto posto nella classifica dei vettori su Fiumicino, è una low cost ma con tutti i servizi di un full service carrier, vola da e per aeroporti principali. E si sente la sua importanza su uno scalo come il nostro. Alla fine dell’estate ci vedremo per verificare un ulteriore incremento della collaborazione”. “Siamo quinti ma puntiamo al podio – ha aggiunto Cruz – questo è il primo passo”. Per l’estate Vueling collegherà Roma con Barcellona, Valencia, Ibiza, Madrid, Malaga, Palma di Maiorca, Minorca, Parigi e la novità Nantes. La stagione estiva vedrà poi il vettore low cost presente su nove città italiane, oltre a Roma, Milano, Venezia, Firenze, Napoli, Palermo, Pisa, Genova e Verona. Nel 2011 sono stati complessivamente 12 milioni i passeggeri trasportati, con un network di 170 rotte, 14 basi, 78 destinazioni, ed un crescente focus sul passeggero business che oggi vale il 40 per cento del traffico, grazie anche alla possibilità, sempre più rilevante, di connessioni dallo scalo di Barcellona, hub della compagnia. Su Roma l’aver basato un aereo implica una previsione di crescita del 17 per cento rispetto ai passeggeri.

Riggio, con ok Passera pronto contratto programma Adr

Riggio sul contratto Adr

Con il via libera del ministro delle Infrastrutture, Trasporti e Sviluppo economico, Corrado Passera, l’Enac e’ pronta a firmare il contratto di programma con Adr, la societa’ di gestione aeroportuale degli scali romani. Lo ha detto il presidente dell’Enac, Vito Riggio, a margine di un convegno sulle infrastrutture. ”Questa settimana – ha detto Riggio – portiamo al ministro i numeri e le carte del contratto di programma, con le tariffe. Dopodiche’ su pregresso (il ristoro che diede Adr per il mancato adeguamento delle tariffe negli ultimi 10 anni, ndr) deve decidere il governo”. ”Sciolto questo nodo siamo pronti a firmare il contratto di programma – ha aggiunto Riggio -. Dal giorno dopo il via libera del ministro siamo pronti a firmare il contratto”. Si ipotizza che l’incremento tariffario per l’aeroporto di Fiumicino sia simile a quello realizzato con il contratto di programma di Sea, la societa’ di gestione degli scali aeroportuali lombardi, ovvero di circa 6,5-7 euro a passeggero. Se dovesse essere riconosciuto ad Adr il ristoro richiesto dalla societa’, l’incremento potrebbe arrivare a un massimo di 9 euro a biglietto.

Enac ringrazia Adr

Enac loda il senso di responsabilità di Adr

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ringrazia la società Aeroporti di Roma per l’alto senso di responsabilità dimostrato nella gestione della problematica relativa al servizio di smistamento bagagli presso l’Aeroporto di Roma Fiumicino, con l’impianto denominato Net 6000.
Infatti, in attesa del parere dell’Avvocatura dello Stato richiesto dall’Enac, ADR da deciso di continuare a erogare il servizio anche a fronte dei parziali pagamenti da parte della compagnia Alitalia.
L’Enac auspica che analogo senso di responsabilità nei confronti degli utenti del trasporto aereo venga dimostrato anche dalle altre parti coinvolte.
Dal canto suo l’Enac continuerà, per quanto di competenza, a adoperarsi affinché venga trovata a breve una soluzione nell’interesse della regolarità del trasporto aereo.

Solo Sky Team paga parzialmente il Net 6000

Solo Sky team non paga tutta la quota del Net6000

In merito alla comunicazione ricevuta da Aeroporti di Roma sul parziale pagamento da parte delle compagnie che utilizzano il sistema di smistamento bagagli, Net 6000, dell’Aeroporto di Roma Fiumicino, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile precisa quanto segue.
Il pagamento considerato in acconto dalla società di gestione ADR per il servizio Net 6000 riguarda solo le compagnie aeree aderenti all’alleanza Sky Team.
Gli altri vettori, invece, adeguandosi al provvedimento che disciplina gli importi, hanno corrisposto integralmente l’ammontare dovuto.

Fiumicino, valigia in pista per mezz’ora. Tragicommedia in aeroporto

Un pullman in manovra per scansare la valigia

Cade una valigia in mezzo alla pista e nessuno la sposta per mezz’ora. Scene da tragicommedia in onda una domenica qualsiasi all’aeroporto di Fiumicino. E mentre Adr scarica la responsabilità sulle ditte esterne che si occupano del trasporto dei bagagli, c’è già chi grida allo scandalo.

Decine gli automezzi che sono passati sulle piste in quella mezz’ora, tra bus pieni di viaggiatori, auto, trattorini portabagagli, costretti a fare lo slalom per scansare la valigia abbandonata, senza osare raccoglierla. Alla scena hanno assistito decine di passeggeri, muniti di cellulari con i quali hanno scattato foto e filmato le manovre. “E’ stata una scena surreale”, racconta uno dei testimoni. Immediata la replica di Adr, la società che gestisce il Leonardo da Vinci e lo scalo di Ciampino. “I servizi di handling – si legge in una nota – sono gestiti da società esterne che operano in regime di concorrenza a seguito delle liberalizzazione del mercato”. La gestione dei bagagli nello scalo romano è affidata, oltre ad Alitalia-Cai che assiste i voli AZ e delle compagnie alleate nel gruppo Sky Team (Air France, Delta Airlines, Klm), ad altri 6 operatori: FlightCare Italia, Aviapartner, Globeground, Aviation Services, Consulta e Ata Handling.

Per Dario Ginefra, membro della commissione Trasporti del Pd ”l’ennesimo caso di cattiva gestione dei servizi handling è la dimostrazione che si deve intervenire su Adr per chiedere una diversa organizzazione della qualità degli stessi”.

Esodo, weekend da bollino rosso a Fiumicino

L'aeroporto di Fiumicino

Numero da grande esodo per l’aeroporto di Roma Fiumicino. Se il weekend appena concluso ha fatto registrare circa 350mila passeggeri in transito, il vero picco è atteso per il prossimo finesettimana: tra il 5 e il 7 agosto le presenze potrebbero toccare quota 380mila.

A fare la parte del leone nello scalo romano sono gli italiani in partenza verso mete europee. In particolare i connazionali sono diretti verso le grandi capitali d’Europa, Londra, Parigi e Praga in testa. Ma tengono banco anche le isole greche e spagnole, come ad esempio Ibiza, tra le più gettonate della stagione 2011. Il controesodo è atteso tra la terza e la quarta settimana di agosto.

Numerosi anche i turisti stranieri in arrivo: si segnalano flussi soprattutto dal Nord America, dall’Oriente, in particolare dalla Cina, mentre i turisti provenienti dal Giappone sono in netto calo. Nessuna criticità, per ora, sul fronte carico-scarico bagagli.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner