Articoli marcati con tag ‘aiuti umanitari’

FedEx consegna oltre 30 tonnellate di aiuti umanitari ad Haiti

FedEx Express, la compagnia di trasporto espresso più grande al mondo e società controllata di FedEx Corp. (NYSE: FDX), in collaborazione con Direct Relief, Medical Corps International e Heart to Heart International, ha consegnato oltre 30 tonnellate di aiuti umanitari per supportare la popolazione haitiana colpita dall’uragano Matthew.

Questa operazione rientra nel programma FedEx Cares attraverso cui la società investirà, entro il 2020, 200 milioni di dollari in oltre 200 comunità.

FedEx si pone al servizio delle comunità locali in Europa e nel mondo. Insieme alle agenzie partner, FedEx opera non solo per fornire aiuti durante i momenti più difficili delle emergenze, ma anche per favorire lo sviluppo a lungo termine delle economie.

Airbus Corporate Foundation, JetBlue e ‘Luftfahrt ohne Grenzen’ fanno arrivare aiuti umanitari a Haiti

Airbus Corporate Foundation insieme ai propri partner JetBlue e Luftfahrt ohne
Grenzen (Wings of Help) hanno trasportato a Haiti 10 tonnellate di medicinali,
coperte, lenzuola e giocattoli su un A321 decollato da Amburgo in occasione della
sua consegna a JetBlue. L’aeromobile, decollato dal sito Airbus di Amburgo è
atterrato a Port-au-Prince, a Haiti.

I materiali trasportati saranno distribuiti alla popolazione haitiana – fra cui
molti bambini -  che si trova in stato di necessità. Gli aiuti, costituiti da
medicinali per combattere il colera, lenzuola, abiti e giocattoli, sono stati
raccolti dalla ONG tedesca Luftfahrt ohne Grenzen.

“È un onore per JetBlue collaborare insieme ad Airbus Corporate Foundation e a
Luftfahrt ohne Grenzen per venire in aiuto alla popolazione di Haiti. Per JetBlue,
Port-au-Prince è una nuova destinazione, e per noi è importante dare il nostro
sostegno alle comunità in cui operiamo. Oltre ai materiali per gli aiuti umanitari
raccolti da Luftahrt ohne Grenzen e caricati a bordo del nostro nuovo A321, JetBlue
offrirà anche 2000 libri che avranno lo scopo di promuovere l’alfabetizzazione,
provvederà alla costruzione di un pozzo per un orfanatrofio e consegnerà 1500
prodotti per l’igiene intima a un orfanatrofio femminile”, ha dichiarato Icema
Gibbs, Direttore CSR di JetBlue.

“Gli aiuti portati alle vittime del terribile terremoto del 2010 sono per noi
assolutamente prioritari, ed è particolarmente importante per noi aiutare i pazienti
che hanno contratto il colera e che sono tuttora in attesa dei medicinali e degli
antibiotici necessari”, ha dichiarato Frank Franke, presidente di  Luftfahrt ohne
Grenzen.

“È per noi motivo d’orgoglio che Airbus Corporate Foundation insieme ai suoi partner
contribuiscano in maniera molto concreta a supporto delle cause umanitarie”, ha
dichiarato Andrea Debbané, Executive Director di Airbus Corporate Foundation. “Da
quando è stata creata, nel dicembre 2008, Airbus Corporate Foundation ha dato il
proprio supporto a oltre 36 voli umanitari nel mondo. Quest’ultimo volo mostra
l’impegno di Airbus, volto a dare costantemente il proprio supporto alle popolazioni
in stato di necessità”.

Nel corso degli ultimi anni Airbus ha costruito un network a livello mondiale che
riunisce compagnie aeree ed enti benefici il cui scopo è dare sostegno alle cause
umanitarie nel mondo. I voli di consegna degli aeromobili nuovi sono stati
utilizzati in numerose occasioni per inviare aiuti umanitari nelle zone del mondo in
cui le popolazioni erano in stato di bisogno

Airbus Corporate Foundation è stata creata nel dicembre 2008 al fine di sostenere
attività di beneficienza nel mondo intero, nell’ambito di un network internazionale
di impiegati e di partner. L’organizzazione concentra i propri interventi su tre
aree: aiuti umanitari e alle comunità, sviluppo dei giovani, e ambiente.

Philippine Airlines e Airbus Corporate Foundation coordinano la quarta consegna di aiuti umanitari alle vittime del tifone Haiyan

Ad un mese dal passaggio sulle Filippine del tifone Haiyan, uno dei più distruttivi tifoni che si siano mai verificati, migliaia di persone restano senza casa, cibo e acqua.
Da quando il tifone ha colpito il paese lo sorso novembre, Airbus Corporate Foundation ha coordinato tre voli di aiuti umanitari, utilizzando sia aeromobili adibiti a test di volo, sia nuovi aeromobili da consegnare ai clienti.
Lo scorso fine settimana, un quarto volo di consegna diretto nelle Filippine è stato coordinato da Airbus Corporate Foundation e dai suoi partner Philippine Arlines (PAL), Action Against Hunger, Aviation Sans Frontières e Humedica.
Un aeromobile A330 di PAL con a bordo quattro medici e un’infermiera, 5.6 tonnellate di attrezzature medico-sanitarie, cibo e acqua, è decollato lo scorso 6 dicembre da Tolosa ed è atterrato a Manila, capitale delle Filippine, la mattina di sabato 7 dicembre. Questo è il terzo volo per la consegna di aiuti umanitari in cui viene utilizzato un aeromobile di PAL.
“A un mese dalla tragedia causata dal tifone Haiyan, le Filippine sono ancora scosse e necessitano disperatamente di cibo, acqua e medicinali”, ha commentato Fabrice Brégier, Presidente, CEO e Chairman di Airbus Corporate Foundation. “Airbus Corporate Foundation sta lavorando senza sosta con i propri partner per sostenere le vittime di disastri naturali in tutto il mondo, facilitando il trasporto di aiuti umanitari, staff medico e attrezzature. Desideriamo ringraziare i nostri partner PAL, Action Against Hunger, Aviation Sans Frontières e Humedica, per il loro contributo nei confronti della popolazione filippina”.
Dalla sua creazione Airbus Corporate Foundation ha portato a termine 38 missioni di soccorso umanitario verso numerose destinazioni in tutto il mondo.

Airbus Corporate Foundation, Emirates Airline e Action Against Hunger insieme per consegnare aiuti umanitari

Aiuti umanitari contro la malnutrizione sono arrivati a Dubai a bordo del 38° Airbus A380 di Emirates
Airbus Corporate Foundation, Emirates Airline e Action Against Hunger (ACF) hanno annunciato una partnership per sfruttare le future consegne degli A380 di Emirates per trasportare aiuti umanitari nei prossimi anni. La collaborazione è stata annunciata per commemorare la Giornata Mondiale dell’Infanzia.

Il 29 ottobre scorso il primo aereo con a bordo aiuti umanitari è atterrato con 31 tonnellate di merce per sostenere ACF, l’organizzazione umanitaria che combatte la fame nel mondo, che a sua volta si impegnerà a distribuire gli aiuti dove sono maggiormente necessari. Il carico ha viaggiato per oltre 4.800 chilometri da Amburgo, in Germania, per essere immagazzinato presso le strutture di United Nation Humanitarian Response a Dubai. Fra gli aiuti, delle barrette energetiche, che saranno utilizzate per nutrire bambini al di sotto dei 5 anni che soffrono di malnutrizione.

Si tratta del primo accordo a lungo termine per il trasporto di aiuti umanitari siglato da Airbus Corporate Foundation con un proprio operatore, Emirates Airline. Airbus Corporate Foundation lavora al fianco di ACF dal 2009.

Convoy of Hope – Wings on Wheels”: 11 Mercedes-Benz Actros con a bordo aiuti umanitari per i rifugiati siriani

Dall’area fieristica dello IAA di Francoforte è partito un convoglio umanitario con aiuti per i rifugiati siriani diretto a Gaziantep (Turchia meridionale). Qui, in prossimità del confine con la Siria, sorge il centro per la distribuzione di beni di prima necessità ai campi profughi. Il “Convoy of Hope – Wings on Wheels”, formato da undici autoarticolati Mercedes-Benz Actros, trasporterà aiuti per il valore di circa 4 milioni di Euro fino alla zona di confine tra Turchia e Siria lungo un percorso che si snoda per quasi 4.000 km.
Il progetto dell’associazione umanitaria “Luftfahrt ohne Grenzen e.V.” (LOG) e di Daimler Trucks consegnerà ai profughi siriani 10.000 coperte, capi di abbigliamento invernali per 40.000 persone, 50.000 vaccini per bambini, tende, cibo per i più piccoli, sedie a rotelle, 2 ambulanze e 7 stazioni mobili di assistenza medica.
Daimler AG e LOG hanno deciso di far partire il convoglio in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini. La carovana sarà accompagnata da due Mercedes-Benz Viano Marco Polo.
Milioni di persone sono vittime dei sanguinosi combattimenti in Siria e necessitano di aiuto immediato. Il conflitto prosegue da oltre due anni, e sono proprio i bambini a pagare il prezzo più alto. Il 70% dei rifugiati siriani, infatti, è composto da donne e bambini.
“La situazione dei profughi, e dei più piccoli in particolare, all’interno dei campi è drammatica. Nelle zone di crisi manca tutto: tende, coperte, vaccini. Sosteniamo l’impegno di “Luftfahrt ohne Grenzen e.V.” nel trasporto di beni di prima necessità mettendo a disposizione undici truck Mercedes-Benz Actros. Così, insieme a LOG, riusciremo ad alleviare almeno in parte la sofferenza, dando a queste persone speranze per il futuro”, ha dichiarato Wolfgang Bernhard, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile di Daimler Trucks e Daimler Buses.
Nel frattempo, nei campi sono nati circa 3.500 bambini (dati aggiornati a luglio 2013). Qui mancano beni di prima necessità quali cibo, acqua, farmaci e ricoveri. Il “Convoy of Hope” fornirà ai campi alimenti per un valore di 800.000 Euro, offerti da aziende tedesche e sufficienti per sfamare 100.000 piccoli rifugiati. 50.000 bambini saranno vaccinati, in particolare contro il morbillo.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner