Articoli marcati con tag ‘albo’

L’Albo è di tutti! Il Presidente del Comitato centrale incontra Assotrasporti

È appena terminato l’incontro tra il Presidente del Comitato centrale dell’Albo degli autotrasportatori, nonché Vicecapo di Gabinetto del Ministero dei Trasporti, Maria Teresa Di Matteo ed Assotrasporti. La voce delle piccole e medie imprese di autotrasporto è stata finalmente ascoltata.

In un presente sicuramente incerto per l’autotrasporto, da tempo l’associazione si batte per dare certezza al futuro delle aziende del comparto con proposte concrete, presentate e condivise dalle istituzioni nazionali e comunitarie.

Ora, arriva anche l’incontro con il Comitato centrale dell’Albo, nel suo massimo esponente, dopo che Assotrasporti ha chiesto in più occasioni una maggiore apertura dell’ente al grido “l’Albo è di tutti”, non solo di alcune associazioni.

All’uscita dal Ministero, i rappresentanti di categoria hanno espresso piena soddisfazione per l’esito dell’incontro.

La delegazione Assotrasporti ha, infatti, illustrato al Presidente dell’Albo il programma di proposte operative già presentato agli altri tavoli con il Governo e le istituzioni.

L’associazionericorda che il programma è stato esaminato dalla Commissione europea, che ne hacommentato positivamente l’attuabilità. Rimanendo nel contesto comunitario, Assotrasporti si è recentemente proposta come coordinatore nazionale per la raccolta delle informazioni sul sondaggio UE promosso dalla Commissione europea, volto ad apportare migliorie al sistema. Un’occasione unica per gli autotrasportatori, finalmente ascoltati dall’Europa, ma anche per i Ministeri competenti e per le autorità di controllo.

Assotrasporti ha chiesto ulteriori incontri operativi nei quali affrontare e approfondire i singoli punti della propria piattaforma programmatica, coinvolgendo gli ulteriori soggetti di competenza.

Passo dopo passo, Assotrasporti avanza nel suo cammino per dare reale rappresentanza alla piccola e media imprenditoria dei trasporti.

TRASPORTOUNITO: NON PAGHIAMO PIù L’ALBO STOP ALLE TASSE PER SOSTENERE ENTI INUTILI

“Basta alle tasse e ai balzelli per sostenere enti inutili e affossare le aziende che lavorano”. Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito, ha lanciato oggi questo appello agli autotrasportatori, sia a quelli aderenti all’associazione di cui è segretario, sia a quelli che si richiamano ad altre associazioni che hanno espresso in questi giorni forti perplessità proprio rispetto al pagamento di balzelli per tenere in vita l’Albo nazionale dell’autotrasporto.
“Albo – sottolinea Longo – che impone ogni anno ad aziende di un settore come quello dell’autotrasporto, che viaggia sotto i livelli minimi di sopravvivenza, un onere aggiuntivo e anacronistico di 8 milioni di euro all’anno”.
Secondo Trasportounito l’entrata in funzione del Registro Elettronico Nazionale (Ren), unico soggetto riconosciuto dall’Unione europea, ha messo a nudo la totale inutilità dell’Albo e l’arbitrarietà con la quale si continua a tassare la categoria per mantenere in vita un organismo in decadimento che non è neppure più dotato di un suo portale web e si avvale di un portale esterno (quello dell’automobilista) per fornire informazioni datate e inaffidabili. Un organismo sulla cui qualità delle spese sarebbe necessario urgentemente comprendere le modalità operative, le scelte e gli affidamenti.
“E’ il momento di dare una risposta decisa: l’autotrasporto – conclude Longo – non pagherà i contributi 2015 per sostenere l’Albo confermando indirettamente la via tracciata dalla Presidenza del Consiglio, ovvero quella di una spending review che, da un lato, liberi le imprese da oneri impropri e, dall’altro, acceleri il processo di liquidazione degli enti inutili”.

Capacità professionale il punto

Per gli autotrasportatori che hanno un parco veicolare compreso tra la massa complessiva superiore a 1,5 e fino a 3,5 tonnellate, il 7 aprile 2013 è un’importante data, la stessa coincide con la scadenza, per le imprese di autotrasporto che esercitano detta attività, con mezzi di cui sopra.

Infatti, entro questa data infatti, salvo proroghe dell’ultima ora, devono dimostrare il requisito della capacità professionale, pena la cancellazione dall’Albo professionale.

Per soddisfare il requisito è sufficiente la frequenza di un corso di formazione specifico di 70 ore (la metà di quelle previste per chi vuole esercitare senza limiti di peso) presso un ente accreditato al ministero dei Trasporti, senza che sia poi necessario sostenere un esame finale.

Gli interessati devono però dimostrare che, alla data di domenica 07 aprile 2013, stanno già frequentando il corso e che quest’ultimo terminerà in ogni caso entro il 31 luglio 2013.

Nelle 70 ore della durata del corso gli autotrasportatori studieranno materie quali diritto civile, commerciale, sociale e tributario, gestione commerciale e finanziaria dell’impresa, accesso al mercato, norme tecniche e sicurezza stradale.

Sapendo quanto è importante l’argomento, abbiamo pensato di divulgare questa importante notizia.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner