Articoli marcati con tag ‘Anas’

Controesodo terminato. Ultimo step il 30 agosto

Prosegue il rientro verso le grandi città sulla rete stradale e autostradale nazionale. Ieri mattina gli ultimi ritorni
nelle aree metropolitane dei vacanzieri del weekend si aggiungono al traffico dei mezzi pesanti che, da domenica notte,
sono tornati a circolare su strade e autostrade. Al momento non si segnala alcun disagio e grandi concentrazioni di traffico
si registrano intorno alle grandi città del Centro Nord, in particolare sul Grande Raccordo Anulare di Roma.
L'Anas comunica che, dalle prime ore di ieri mattina, flussi veicolari molto
intensi si registrano sulla direttrice nord dell'autostrada A3 Salerno-Reggio
Calabria. Molti vacanzieri hanno lasciato le località turistiche della costa
calabra, lucana e campana anche nella tarda serata di ieri e nelle ore notturne,
durante le quali la circolazione è stata sempre sostenuta, ma scorrevole. Alle ore
8.00 si è registrato un transito di oltre 3000 veicoli nel tratto salernitano.
Si confermano i grandi volumi di traffico sulla nuova A3 che, sia in fase di esodo
che di controesodo, ha messo in evidenza i benefici di un'autostrada più moderna e
sicura costituita da ampie carreggiate a tre e due corsie e con oltre 272 km
completati dei quali 124 consecutivi tra Lagonegro e Salerno dove transita oltre il
70% del traffico estivo.
In avvicinamento o attraversamento delle 5 aree di cantiere inamovibili presenti
sull'intera arteria autostradale la circolazione è stata sempre monitorata dal
personale Anas con specifiche attività di velocizzazione del traffico. Lungo il
percorso gli utenti hanno potuto controllare l'evoluzione del traffico attraverso i
40 pannelli a messaggio variabile oppure fermandosi agli info point nelle aree di
servizio.
Un ultimo incremento del traffico in direzione Nord è atteso tra il 30 agosto e il
1° settembre, anche per effetto degli spostamenti di coloro che hanno scelto di
trascorrere le vacanze nella seconda metà del mese.
L’Anas raccomanda prudenza nella guida e invita a rallentare la velocità in caso di
maltempo, ad allacciare le cinture di sicurezza in auto, anche quelle posteriori, e
a utilizzare i seggiolini di sicurezza per i bambini.

Sicurezza stradale, pioggia di autovelox attorno a Roma

Nuovi autovelox

Pioggia di autovelox vicino alla Capitale, a partire dalla seconda metà di luglio. L’operazione sicurezza, lanciata da Anas, si concentra sui tratti della rete stradale dove si verificano più incidenti. L’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci e il direttore del Servizio di Polizia Stradale, Maria Luisa Pellizzari, hanno sottoscritto la convenzione che consente di iniziare la rilevazione in via di sperimentazione su alcune arterie gestite dall’Anas (SS1 ‘Aurelia’ in prossimità della Capitale, la SS7 quarter Domitiana ai km 44+500 e 54+300 e la SS309 Romea ai km 1+680 e 7+080) e gradualmente di procedere all’installazione su altre tratte. I nuovi autovelox saranno in funzione a partire dalla seconda metà di luglio.

“Col nuovo sistema di controllo delle velocità denominato ‘Vergilius’ – ha spiegato Ciucci – Anas intende perseguire il costante miglioramento della sicurezza della circolazione sulle strade di propria competenza, anche attraverso una specifica attività di prevenzione, controllo e, ove consentito, di accertamento dei comportamenti illeciti, anche con l’ausilio di sistemi e strumenti di rilevamento automatico”. “Il sistema Vergilius – ha dichiarato Maria Luisa Pellizzari – consentirà d’estendere anche sulla rete stradale extraurbana i benefici per i cittadini, già rilevati in ambito autostradale, circa una drastica riduzione dell’incidentalità mortale e un abbassamento entro il limite legale della velocità della corrente di traffico”.

Sicilia, Anas: oggi in G. U. un bando di gara per interventi di manutenzione su varie strade statali dell’isola

Sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, l’Anas pubblicherà un bando di gara per i lavori di manutenzione ordinaria della segnaletica orizzontale su varie strade statali dell’isola.
Oggetto della gara saranno le strade statali 120 “Dell’Etna e Delle Madonie”, 186 “Di Monreale”, 286 “Di Castelbuono”, 624 “Palermo-Sciacca”, 643 “Di Polizzi”, 113 “Settentrionale Sicula”, dal km 125,000 al km 309,800, 117 “Centrale Sicula”, dal km 0,000 al km 44,970.
Tali interventi ricadono nelle province di Palermo, Trapani, Messina, Enna e Agrigento e l’importo dei lavori, interamente finanziati con mezzi correnti del bilancio dell’Anas, ammonta a 1 milione e 200 mila euro.
Le offerte vanno inviate entro le 12:00 del 1 giugno 2012 a: ANAS S.p.A. – Direzione Regionale per la Sicilia, U.O. Gare – Via Alcide De Gasperi, 247 – 90146 Palermo. Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara: www.stradeanas.it.

Salerno-Reggio Calabria, aperto un nuovo svincolo

La Salerno-Reggio Calabria

E’ stato inaugurato ieri il nuovo svincolo di Lauria Nord (Potenza), nel tratto lucano dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. I lavori per la realizzazione dello svincolo sono costati 34 milioni di euro e rientrano nei 988 milioni complessivi per il progetto del secondo macrolotto (31 chilometri in totale, di cui 21 in Basilicata).

L’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci, ha evidenziato che quello del’A3 “non è un progetto di ammodernamento, ma la costruzione di un nuovo tracciato, che rappresenta la più grande opera infrastrutturale mai realizzata nel Sud d’Italia”. E che dovrebbe essere conclusa entro il 2013.

Il progetto del secondo macrolotto ha raggiunto un avanzamento di circa 640 milioni di euro, pari a circa il 77% dell’intervento: l’apertura al traffico di altri 6,5 chilometri è prevista entro luglio. Sono in corso di realizzazione undici gallerie naturali e quattro artificiali, 32 viadotti e tre svincoli autostradali. Ad oggi gli stanziamenti ammontano a 7,4 miliardi di euro, ma per completare l’intera autostrada ne serviranno altri 3,1.

Approvato dal Cipe il progetto della variante di Morbegno

E’ stato approvato i dal Cipe il progetto definitivo per la realizzazione della variante di Morbegno (1° Lotto – II stralcio), dallo svincolo di Cosio allo svincolo del Tartano, lungo la strada statale 38 “dello Stelvio”, in provincia di Sondrio. L’importo finanziato oggi dal Cipe è di 50,1 milioni di euro, che sommati ai 230 già precedentemente finanziati dagli Enti territoriali coinvolti, rendono possibile un investimento di oltre 280 milioni di euro per la nuova infrastruttura.
Soddisfazione per il finanziamento della nuova opera è stata espressa dall’Amministratore Unico dell’Anas, Pietro Ciucci che ha affermato: “Siamo lieti di apprendere che il Cipe ha finanziato un’infrastruttura così attesa e richiesta dal territorio. La nuova strada statale 38 trae origine da un’esigenza improrogabile di potenziamento infrastrutturale dovuta ai crescenti volumi di traffico – sia turistici che di attraversamento – che interessano la Valtellina”.
Il progetto definitivo della nuova opera è stato redatto dall’Anas sulla base dello studio preliminare della Provincia di Sondrio.
La nuova opera, infatti, prevede la realizzazione di una strada composta da due corsie, una per ogni senso di marcia, della larghezza di 3,75 metri e da due banchine di 1,50 metri.
Il tracciato, ha inizio in prossimità dello svincolo di Cosio e si sviluppa alla sinistra orografica dell’Adda. Superata la confluenza tra i due fiumi valtellinesi si prosegue in sotterraneo dapprima con la galleria ‘Selva Piana’ e successivamente, dopo una  stretta gola – con il viadotto ‘Tovate’ e un tratto in rilevato -, si rientra in tunnel (galleria ‘Paniga’) al termine del quale si procede su un viadotto sul fiume Adda e su un successivo tratto di rilevato in corrispondenza dello svincolo finale del Tartano.
“L’infrastruttura – ha aggiunto l’amministratore Unico dell’Anas Pietro Ciucci – rappresenta il by-pass dell’abitato di Morbegno e il naturale proseguimento del lotto già in corso di realizzazione, dove, ad oggi, la produzione ha raggiunto circa il 74% dell’avanzamento dei lavori”.
Proprio sul cantiere del 1° Lotto – primo stralcio, si è svolto oggi un sopralluogo da parte del Presidente della Provincia di Sondrio, Massimo Sertori e altri rappresentanti delle Istituzioni e degli Enti Locali alla presenza di rappresentanti dell’Anas.
I lavori relativi ai quattro viadotti previsti nell’intervento in corso, infatti, procedono speditamente: il principale viadotto, lungo 3850 metri, ha già visto la realizzazione delle opere in elevazione (pile e pulvini) e nel mese di settembre il completamento del varo delle campate di impalcato. Per il prossimo mese di aprile, inoltre, è prevista l’ultimazione della soletta di impalcato.
Proseguono, infine, i lavori di realizzazione dei corpi stradali e dello svincolo di Fuentes con la realizzazione dei tre ponti e la copertura del canale ‘Spagnola’.

A3, chiusura notturna nel tratto Altilia-Grimaldi e Falerna

Uno svincolo sull'A3

E’ stata rimandata a stanotte la chiusura del tratto Altilia-Grimaldi e Falerna, sull’A3, in programma già per ieri sera. Lo slittamento dei lavori è stato necessario a causa delle condizioni meteo. La fascia oraria è sempre la stessa: il tratto di autostrada sarà inaccessibile al traffico dalle 22 di questa sera alle 6 di domani, sabato 25 febbraio.

Il provvedimento si rende necessario per consentire il completamento delle attività di trasporto e di varo delle travi dell’impalcato di un nuovo viadotto tra San Mango d’Aquino e Falerna e i lavori di impiantistica nella nuova galleria ‘Monaco’, già sospesi a causa del maltempo.

Negli orari di chiusura, il traffico a lunga percorrenza in direzione sud verrà deviato sulle strade statali 107 e 18 allo svincolo di Rende-Cosenza Nord e potrà rientrare in autostrada allo svincolo di Falerna. Percorso inverso per i veicoli diretti a nord. Al traffico locale, in direzione sud, la circolazione sarà consentita fino allo svincolo di Altilia-Grimaldi. Saranno quindi interdette al traffico le rampe di ingresso in direzione Salerno degli svincoli di Falerna e San Mango d’Aquino e la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Altilia-Grimaldi.

Piemonte, Cuneo collegata con la rete autostradale. Finalmente

Cuneo

E’ stato inaugurato ieri il tratto di 14 km dell’autostrada Asti-Cuneo, compreso tra Cuneo e Sant’Albano Stura, che collega finalmente la città di Cuneo alla rete autostradale italiana. L’opera tanto attesa è stata realizzata dalla Società concessionario Autostrada Asti-Cuneo p.A., di cui Anas è azionista al 35%, e fa parte del primo tronco compreso tra lo svincolo di Massimini (sull’autostrada A6 Torino-Savona) e Cuneo, lungo complessivamente 32 km. Il tratto aperto ieri si aggiunge ai 7 lotti, complessivamente di 39 km, già realizzati dall’Anas nel 2008. Ad oggi sono pertanto aperti al traffico oltre 53 km dell’autostrada, pari al 60% della lunghezza complessiva dell’autostrada (90,2 km). ”Rimangono da completare – dichiara l’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci – il lotto della circonvallazione di Cuneo nel 1° tronco e 5 lotti del 2° tronco dell’autostrada, compreso tra lo svincolo di Marene (sull’autostrada A6 Torino-Savona) e lo svincolo di Asti est (sull’autostrada A21 Torino-Piacenza-Brescia) e, in particolare, i lotti 2.5 e 2.6 che riguardano un complesso sistema di gallerie nel territorio di Alba. Il lotto 2.6 che permetterà di collegare, senza soluzione di continuità, le città di Asti con Cuneo, verrà avviato, compatibilmente con la chiusura della conferenza di servizi in corso, entro l’autunno di quest’anno”.

Emilia Romagna: Campogalliano-Sassuolo, avanti col project da mezzo miliardo

Entra nel vivo il project financing

Campogalliano-Sassuolo, va avanti la gara per l’affidamento del project financing di progettazione, realizzazione e successiva gestione della bretella tra l’autostrada A22 e la statale 467 “Pedemontana”. In seguito alla pubblicazione delle delibere Cipe avvenuta lo scorso gennaio, l’Anas ha trasmesso la lettera di invito agli otto concorrenti prequalificati. “Come già avvenuto per il collegamento al Porto di Ancona e per la Ragusa-Catania – ha dichiarato l’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci – abbiamo immediatamente attivato le procedure di invio degli inviti ai concorrenti prequalificati a seguito della pubblicazione delle delibere del Cipe, per proseguire celermente nella realizzazione di questa importante infrastruttura viaria”.

L’investimento complessivo è di oltre 500 milioni di euro. L’Anas procederà all’aggiudicazione della gara per la realizzazione del collegamento con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le offerte vanno inviate a: Anas spa, direzione generale – Protocollo generale, via Monzambano, 10 – 00185 Roma con specifica indicazione “Unità Gare e Contratti – Servizio gare” entro e non oltre le 12 del giorno 24 aprile, a pena di esclusione.

Maltempo, autostrade ok, disagi sulle statali

Disagi causa neve

Nevica da circa 48 ore sulle strade e le autostrade d’Italia. Ma se per queste ultime non si registrano particolari disagi, a parte la scarsa visibilità, sulla rete gestita dall’Anas i problemi sono maggiori e distribuiti in tutto lo Stivale.

L’Anas ha schierato 3mila uomini e oltre 2.500 mezzi per mantenere attiva la circolazione, ma resta difficile transitare sulle Statali di competenza in Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto e sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Lagonegro Maratea (km 123) e Frascineto (km 194).

Al momento, tra l’Emilia Romagna e la Toscana rimane provvisoriamente chiusa la E45 (SS3bis), in entrambe le direzioni, dal km 133,7 al km 222, dove da ieri pomeriggio alcuni mezzi pesanti intraversati, che non hanno rispettato il divieto di transito, hanno causato un blocco della circolazione. Chiusa dalla tarda notte anche la statale 309 “Romea”, dal km 12,5 al km 17 a causa di alcuni mezzi pesanti che occupano la rotatoria al km 12,500 e che non hanno rispettato il divieto di transito.

Al confine tra Umbria e Marche, è provvisoriamente chiuso il tratto appenninico della strada statale 73bis, dal km 5 al km 24, a causa dei veicoli intraversati. Inoltre, il vecchio tratto della strada statale 73bis è chiuso provvisoriamente dal km 69 al km 71, per caduta alberi. In Lombardia è segnalata presenza di ghiaccio e la strada statale SS36 ‘del Lago di Como e dello Spluga’ è chiusa dal km 140.700 al km 147.000, nei pressi del Passo dello Spluga/Confine con la Svizzera, in entrambe le direzioni, a causa del vento forte per le probabili slavine. Infine, in Piemonte, nel tratto Cesana-Claviere della strada statale 24 “del Monginevro”, è istituito il divieto di transito ai mezzi superiori alle 26 tonnellate.

Senso unico alternato sulla SS 284 In sicilia per uan frana

Senso unico alternato sulla statale 284

L’Anas comunica che, in seguito alla frana avvenuta tra il 30 e il 31 dicembre sulla strada statale 284 “Occidentale Etnea”, la circolazione è regolamentata a senso unico alternato nei pressi del km 23,700, nel territorio comunale di Bronte, in provincia di Catania.
Il materiale sul piano viabile si è riversato a causa del cedimento di un vecchio muro presente tra la pertinenza della statale e quella del tracciato ferroviario.
La larghezza della carreggiata sarà ridotta a 2,75 metri, per consentire l’esecuzione delle lavorazioni finalizzate ad evitare ulteriori scivolamenti di materiale sul piano viabile.
Sono già in fase di studio gli interventi finalizzati al ripristino del muro di contenimento e, di conseguenza, del doppio senso di circolazione.
L’evoluzione della situazione in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure con l’applicazione ‘VAI’, disponibile gratuitamente per Android, Ipad e Iphone (http://www.stradeanas.it/vaiapp).
L’Anas invita gli automobilisti alla prudenza nella guida, ricordando che l’informazione sulla viabilità e sul traffico di rilevanza nazionale è assicurata attraverso il sito www.stradeanas.it e il numero unico “Pronto Anas” 841.148.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner