Articoli marcati con tag ‘APGioiatauro’

Sel,perché Gioia ignorata nel trasferimento dei treni Hitachi?

Il porto di Gioia Tauro è il più grande porto in Italia per il throughput container, il nono in Europa ed il 60/mo nel Mediterraneo, eppure non viene valorizzato nel suo ruolo strategico per il rilancio dei trasporti e dell’economia locale, lasciando che i prodotti di altissimo livello fabbricati in Calabria vengano poi spediti in altri Paesi da un porto lontano dal luogo di produzione”. E’ quanto si afferma nel testo di un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, prima firmataria la deputata di Sel Celeste Costantino.

“Dopo l’acquisizione della società AnsaldoBreda da parte del gruppo giapponese – è detto nell’interrogazione sottoscritta da altri sei deputati di Sel e resa nota dal coordinamento regionale del partito – la sede Hitachi Rail Italy Reggio Calabria ha prodotto il primo di una parte dei 17 convogli driverless, senza conducente, commissionati per la metropolitana di Taipei. Il valore complessivo della commessa, che vede impegnata al fianco di Hitachi Rail Italy anche Ansaldo Sts sul fronte del segnalamento, è pari a circa 200 milioni di euro (la quota di Hitachi è di circa 110 milioni). Vista l’eccellenza a livello mondiale nel campo della produzione di convogli ferroviari lo stabilimento calabrese, che si conferma essere centrale e strategico per la società Hitachi, ha avviato la produzione, consegnando il primo campione di convogli commissionati dalla rete metropolitana di Lima, in Perù”.

“I convogli diretti a Lima – prosegue il testo – sono transitati e partiti dal porto di Salerno, verosimilmente anche quelli diretti a Taipei, bypassando il porto di Gioia Tauro perché il porto calabrese non può che fare transhipment, visto che, dopo decenni dalla sua costruzione, non è ancora dotato di un collegamento ferroviario”.

I parlamentari di Sel chiedono “se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e quali iniziative di competenza intenda assumere per riqualificare e valorizzare il porto di Gioia Tauro, come volano fondamentale dell’economia dei trasporti e del Mezzogiorno”

Porti: Lupi, Trieste, Genova e Gioia Tauro punti eccellenza

- “Ci sono porti che hanno un peso strategico per il Paese. Trieste, Genova e Gioia Tauro, per esempio, sono per vocazione e posizione uno dei punti di eccellenza”. Così il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi per il quale “porti e logistica sono una delle sfide del futuro. Entro 90 giorni dovremmo fare il piano della portualità e della logistica, e all’interno potremo discutere dell’accorpamento delle autorità portuali, non solo per ridurre il numero di 24, ma per iniziare a fare sistema”. E’ chiaro – ha precisato Lupi – che qui a Trieste c’è tutto il tema del dialogo con Venezia, basti pensare al tema della crocieristica. Ma il problema non è quello della concorrenza tra Trieste e Venezia, ma quello di un paese che finalmente comincia a far sistema. Altro tema importante è quello della logistica. Pensate solamente agli investimenti che faremo sull’alta capacità e l’alta velocità su Verona. Perché sino ad oggi le merci passano e vanno nei porti del Nord Europa. E. noi quindi dovremmo lavorare per far sì che la nostra logistica funzioni”, ha concluso.

ApGioiaTauro e ApShangai siglano un gemellaggio commerciale

Le autorita’ portuali di Gioia Tauro e quella di Shangai hanno sottoscritto un gemellaggio. L’intesa arriva dopo quella siglata nei mesi scorsi tra Gioia e New York.
L’obiettivo e’ di favorire e incentivare la crescita degli scambi commerciali tra Asia, Mediterraneo e la costa orientale degli Stati Uniti utilizzando la rotta del canale di Suez che, rispetto alla Transpacifica, offre maggiori garanzie in termini di efficienza ed affidabilita’.
Si tratta di una strategica alleanza che mette insieme due realta’ portuali internazionali collegati attraverso il ponte ‘virtuale’ offerto da Gioia Tauro, dopo che l’ente, guidato da Giovanni Grimaldi, ha siglato l’intesa con entrambe le Autorita’ portuali. Questa nuova triade della portualita’ internazionale punta, quindi, a sostenere le rotte commerciali che, passando da Suez, creano un diretto collegamento tra la costa orientale degli Stati Uniti, il Mediterraneo e il Far East, con il porto di Gioia Tauro che fa da principale collante, quale hub di riferimento.
Alla cerimonia hanno preso parte, da Gioia Tauro, il segretario generale dell’Autorita’ portuale di Gioia Tauro, Salvatore Silvestri, che ha sottoscritto il Gemellaggio, accompagnato da Domenico Bagala’, amministratore delegato della Med Center Container Terminal. Per l’Autorita’ portuale di Shanghai ha firmato l’intesa il direttore generale Zhang Lin accompagnato da Sandy Wong, Exchange and cooperation division. A prendere parte alla cerimonia, anche, Mu Lan, Chief Representative dell’Autorita’ portuale di New York a Shanghai.
Visto lo storico momento, a sottolinearne l’importanza strategica, all’incontro istituzionale ha preso, altresi’, parte il Console Generale dell’Italia a Shanghai, Vincenzo De Luca.

www.ansa.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner