Articoli marcati con tag ‘Assiterminal’

ANCIP, ANGOPI, ASSITERMINAL, ASSOLOGISTICA, ASSORIMORCHIATORI, FEDERIMORCHIATORI: UNANIME DISSENSO

Le Associazioni Nazionali rappresentative delle imprese, dei servizi e del lavoro nei porti italiani ANCIP, ANGOPI, ASSITERMINAL, ASSOLOGISTICA, ASSORIMORCHIATORI, FEDERIMORCHIATORI, a conclusione del Convegno sul tema “Il futuro dei porti italiani lavoro ed imprese al centro della Riforma”, organizzato a Roma il 18 febbraio, esprimono unanime dissenso sul contenuto del disegno di legge in materia di concorrenza, elaborato dal Ministero delle Sviluppo economico, perché in totale distonia con il lavoro di questi anni, sviluppatosi sia in sede istituzionale che all’interno del cluster marittimo-portuale. Pertanto si chiede al Governo di soprassedere sull’iniziativa di introdurre all’interno di detto DDL norme in materia portuale.

Assiterminal: servono nuove regole per lo sviluppo

Assiterminal, l’associazione dei terminalisti portuali italiani, chiede nuove regole per dare sviluppo a un comparto in sofferenza come quello dell’economia del mare. La portualità italiana ha, infatti, chiuso il 2013 con volumi complessivamente ancora inferiori rispetto al 2007, prima dell’inizio del periodo di crisi.

Oltre alle difficoltà comuni ad altri settori industriali, come alto costo del lavoro e tassazione elevata, hanno spiegato i rappresentanti dell’associazione in una conferenza stampa, il settore portuale ha sopportato un eccessivo incremento degli oneri, come ad esempio l’aumento dei canoni di concessione, delle tasse e dei diritti portuali.
La tendenza al gigantismo navale e la concentrazione fra gli operatori comportano la necessità di nuovi importanti investimenti da parte delle società terminalistiche – hanno sottolineato – ma anche di scelte di programmazione delle opere pubbliche mai fatte fino ad ora, con un assetto normativo come quello della Legge 84/94 che non si riesce ad adeguare alle esigenze del mercato.

Il disegno di legge di riforma all’esame del Senato è, infatti, “peggiorativo” rispetto all’esistente, e presenta “nuovi vincoli alla libertà e all’organizzazione del lavoro e con una evidente inadeguatezza dei regimi concessori per nuovi investimenti”. I terminalisti italiani avanzano quindi una serie di proposte. Tra le prime richieste la certezza e ragionevolezza delle regole, ad iniziare dalla normativa fiscale, con una definitiva chiarezza sulla non imponibilità Ici-Imu sulle aree demaniali in concessione. L’associazione chiede anche modifiche ai termini di fine concessione, ammodernamento della normativa sugli appalti pubblici, e l’unificazione e la concentrazione temporale dei controlli sulle merci nei porti da parte delle Amministrazioni pubbliche sull’esempio di quanto da anni in atto nei porti del Nord Europa.

Assiterminal protesta contro l’obbligo di utilizzare guardie giurate

Assiterminal, associazione nazionale maggiormente rappresentativa dei terminalisti e delle imprese per operazioni portuali, prende posizione, con una lettera al ministero dei Trasporti, contro un decreto del ministero dell’interno del 2009 che imporrebbe ai terminalisti l’obbligo di affidare a guardie particolari giurate i compiti di sorveglianza delle aree portuali in concessione. Lo scrive oggi la testata on line specializzata in materia di shipping ‘Ship2Shore’. Dopo un primo caso scoppiato l’estate scorsa a Ravenna, la materia è tornata alla ribalta, scrive ‘Ship2Shore’, lo scorso 14 febbraio quando il Voltri Terminal Europa del porto di Genova ha ricevuto un’ispezione mirata a verificare il possesso del decreto di guardia particolare giurata da parte del personale impiegato ai varchi e alla reception del terminal. Secondo Assiterminal, il decreto del 2009 è in contrasto con norme comunitarie del 2004 e nazionali del 2007 che nulla prevedono circa un obbligo di utilizzare guardie ma solo personale che riceve un determinato addestramento. Nei porti italiani, spiega il direttore generale dell’associazione Luigi Robba, le applicazioni di queste norme sono state eterogenee con alcuni terminal che hanno optato per ingaggiare guardie giurate e altri che hanno preferito ‘riconvertire’ personale del terminal al ruolo di addetto alla security evitando così il licenziamento di personale in esubero o non più idoneo a certe funzioni operative in banchina

Dragaggio priorità strategica per Assoporti

Dragaggi priorità urgente per Assoporti

Per i porti, il dragaggio dei fondali è una priorità strategica,” questa la sintesi della necessità di scrivere al Ministero dell’Ambiente e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti delle tre associazioni principali presenti nei porti, Assiterminal e Assologistica per i terminalisti, e Assoporti per le Autorità Portuali, chiedendo il varo del decreto che stabilisca “…i criteri da osservare per il rilascio dell’autorizzazione all’immersione deliberata in mare dei materiali di escavo.”

I tre Presidenti delle Associazioni nelle lettera inviata ieri hanno posto l’accento sull’importanza di realizzare interventi di escavo per competere con il mercato europeo e del Mediterraneo. A titolo esemplificativo, sono stati evidenziati gli indici caratteristici del traffico dei contenitori e anche del traffico crocieristico,  che transitano su navi di dimensioni che necessitano fondali superiori a quelli attuali di molti porti italiani.

La sollecitazione nasce dal fatto che da tempo i contenuti del decreto, un adempimento previsto nel Codice Ambientale (D.lgs 152/2006) , sono stati condivisi dalle competenti Amministrazioni, ma risultano ancora “fermi” negli uffici preposti. Le associazioni si sono anche rese disponibili ad un incontro con i Ministeri qualora fosse necessario

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner