Articoli marcati con tag ‘autisti’

Presentato lo studio CNR sugli autisti internazionali al Parlamento europeo. ANITA soddisfatta, guarda al pacchetto stradale UE

Il Comitato nazionale stradale francese (CNR) ha presentato
al Parlamento europeo lo studio sulla comparazione delle condizioni di occupazione e
retribuzione degli autisti internazionali in Europa, che qualche mese fa era stato
illustrato in Italia in un convegno organizzato da ANITA.

L’Associazione pertanto esprime la propria soddisfazione per l’iniziativa del CNR
che, da un lato conferma la sensibilità di ANITA sul problema dei costi e che,
dall’altro lato, allarga la platea degli interlocutori ai codecisori legislativi
europei, fornendo loro gli strumenti adatti per esprimersi con una conoscenza più
approfondita e una maggiore consapevolezza su uno degli aspetti tra i più dibattuti.

“ANITA ha fortemente creduto nella presentazione dello studio e non può che
esprimere il proprio plauso al CNR per aver portato all’attenzione del Parlamento
europeo i risultati dell’indagine” ha commentato Thomas Baumgartner, Presidente di
ANITA. “Il costo del lavoro è un aspetto nevralgico nel settore dell’autotrasporto
che, stando ai dati relativi al 2015, in Italia ha registrato un’ulteriore battuta
d’arresto specialmente nei traffici internazionali”.

“L’auspicio è che nella stesura del pacchetto stradale, il quale dovrà essere varato
ufficialmente dalla Commissione europea entro il 31 maggio prossimo, si tenga conto
dell’ampio divario tra i diversi Paesi, messo in evidenza dallo studio e, in tal
senso, che sia dato impulso all’armonizzazione legislativa” ha concluso Baumgartner.

ANITA è impegnata a seguire gli sviluppi delle proposte legislative con la consueta
tenacia.

Record 2016: oltre 630 autisti a scuola di guida efficiente con Scania

Anno 2016, anno di record per Scania che ha chiuso con eccellenti risultati un anno da incorniciare sotto numerosi aspetti. Un esempio su tutti i servizi dedicati agli autisti: sono 633 infatti i conducenti di veicoli industriali che, nel corso del 2016, hanno preso parte al programma di Driver Training di Scania.

Un numero record che, rispetto al 2015, registra un incremento del 17%. Eccellenti i risultati conseguiti durante i training: in media i partecipati al programma di formazione hanno registrato un risparmio medio di carburante del 12%, dato significativo dal punto sia economico che ambientale.

I conducenti di veicoli industriali hanno un ruolo determinante nell’assicurare i massimi livelli di efficienza, di questo ne è fortemente convinta Scania che da diversi anni offre ai propri clienti servizi di training e coaching degli autisti con l’obiettivo di istruirli ad uno stile di guida più attento ai consumi e rispettoso dell’ambiente. Una convinzione che, nel corso degli anni, è stata trasmessa con successo anche ai propri clienti: sono oltre 100 infatti le imprese di trasporto che nel 2016 hanno deciso di far partecipare i propri autisti ad una giornata di formazione per ottimizzare le loro prestazioni di guida, con importanti benefici sul fronte della sostenibilità ambientale ed economica.

Quello del Driver Training è un servizio che nel corso degli anni ha visto accrescere il proprio successo: nel 2016 sono stati ben 633 i conducenti di veicoli che hanno preso parte alle attività di training, il 17% in più rispetto all’anno precedente.

Un ritorno sui banchi di scuola, o meglio, alla guida con un obiettivo chiaro: apprendere uno stile di guida maggiormente efficiente, con importanti benefici dal punto di vista dei consumi di carburante, delle emissioni di CO2, del corretto funzionamento del mezzo, dei costi di riparazione e manutenzione e dei livelli di sicurezza. Eccellenti i risultati conseguiti dagli oltre 630 partecipanti: nel corso della formazione hanno ottenuto una riduzione del consumo di carburante media del 12%, un dato estremamente significativo sia dal punto di vista economico che ambientale. Ma non basta, grazie ai suggerimenti degli istruttori Scania, i conducenti hanno potuto apprendere uno stile di guida con ricadute positive dal punto di vista della sicurezza complessiva, dell’usura dei componenti e dell’operatività.

Al fine di mettere in atto un miglioramento continuo, le imprese di trasporto hanno potuto contare anche sul servizio di Driver Coaching. Grazie alla connettività, Scania è in grado di comparare le prestazioni di un autista con quelle di una popolazione di autisti con analoghi parametri operativi, distanze medie, topografie e pesi complessivi paragonabili. Questo, accanto alla consolidata esperienza degli istruttori, consente di determinare i margini di miglioramento e le azioni da intraprendere per correggere le abitudini di guida poco performanti, contribuendo così ad incrementare la sostenibilità ambientale ed economica delle imprese di trasporto.

Drive Me Challenge: Balocco incorona i campioni del mondo dei driver TNT

Venerdì 9 Ottobre presso il Proving Ground FCA di Balocco si è
disputata la nona edizione del “Drive Me Challenge”, la competizione internazionale che premia
i “numeri uno” tra i 45.000 driver TNT.
A vincere non sono stati i più veloci in assoluto, ma i più attenti ad unire abilità di guida e la
capacità di contenere i consumi attraverso una guida sicura e attenta all’ambiente.
A sfidarsi sono stati 31 campioni nazionali delle Country TNT partecipanti, selezionati
attraverso Drive Me Challenge locali, che hanno portato a sfidarsi a Balocco una selezione dei
top driver di TNT provenienti da 12 nazioni diverse.
Tre le categorie in gara quest’anno, a rappresentare tutto il network road di TNT: i driver TNT
infatti guidano i furgoni per le consegne in giornata, i camion per i collegamenti notturni e,
all’interno dei magazzini, i “muletti” per movimentare la merce in transito.
Tre “mondi” diversi che convivono all’interno dell’universo TNT. Il Drive Me Challenge
quest’anno ha laureato infatti tre Campioni del Mondo in altrettante categorie: oltre al miglior
driver di veicoli leggeri, si sono assegnati anche – per la prima volta – il titolo di miglior driver
dei mezzi pesanti e di miglior “carrellista”, con altrettante prove dedicate sempre nel contesto
della pista di Balocco.
Alla fine di tre ore di gara, in cui sono state riprodotte (ed esasperate) tutte le possibili
situazioni che i driver si trovano ad affrontare nel lavoro di tutti i giorni, i tre “campioni del
mondo” sono risultati per la categoria “van” il moldavo, ma italiano d’adozione Serghei
Constantinov, per i mezzi pesanti il belga Rudi Smet, mentre per la gara dei carrelli
elevatori ad imporsi è stato lo svedese Jonathan Annas
Iveco, main sponsor del Drive Me Challenge, ha fornito i Daily e gli Stralis su cui si sono svolte
le gare del Pick Up & Delivery e del Linehaul. Ogni team è stato valutato sui temi della
sicurezza stradale, della customer experience, del contenimento dei consumi e sulle capacità di
guida.
“Il contenimento delle emissioni è parte del programma ambientale di TNT e i criteri utilizzati
nel Drive Me sono implementati e monitorati anche nella nostra operatività quotidiana – ha
commentato Christophe Boustouller, Amministratore Delegato di TNT Italy – si tratta di una
competizione unica nel suo genere che sintetizza in maniera esemplare l’impegno di TNT sui
temi della guida sicura e sostenibile. Come TNT Italy siamo lieti di aver ospitato un’edizione
memorabile sia per l’elevato contenuto tecnico dei test, sia per le capacità dimostrate dai nostri
driver ”.
“Quest’anno per la prima volta il TNT Drive Me Challenge ha scelto i veicoli Iveco come unici
protagonisti di questo straordinario contest. Il nostro Daily, vincitore del prestigioso
riconoscimento di “International Van of the Year 2015”, simbolo dell’Italia che vince su tutta la
linea insieme allo Stralis, la cui teconologia HI-SCR, disponibile su tutta la gamma dei veicoli
commerciali medi e pesanti, hanno confermato ancora una volta il loro valore e l’impegno di
Iveco a produrre sempre soluzioni eccellenti sia per l’ambiente sia per la competitività, oggi
punti cruciali nel modo dell’autotrasporto”. ha commentato Mihai Daderlat, Business Director
del Mercato Italia e dell’Area Mediterranea

A MOLTENO (LC) PRIMA TAPPA ITALIANA DEL DRIVE ME CHALLENGE 2015

E’ il campionato del mondo dei 45.000 autisti TNT. Ogni anno si sfidano
nel “Drive Me Challenge”, la competizione che premia non il driver più veloce, ma quello che ha
saputo dimostrare la migliore attitudine ad una guida sicura ed ecologica.
Giunto alla nona edizione, il Drive Me Challenge quest’anno si terrà in Italia sulla pista di
Balocco il prossimo 9 ottobre.
In attesa della grande sfida mondiale, sono partiti i “Drive Me Challenge” nazionali, per
designare i singoli campioni nazionali che si sfideranno nella prova mondiale.
In Italia sono previste due sessioni del Drive Me Challenge – la prima si è tenuta sabato scorso
a Molteno (LC) presso la nuovissima struttura del concessionario Tentori – organizzate in
collaborazione con Iveco, main sponsor dell’evento, che ha fornito i 5 Daily su cui hanno
gareggiato i piloti, e con HRX, società specializzata nell’organizzazione di eventi legata alla
sicurezza dell’autoveicolo, in special modo del mondo dei veicoli industriali.
I migliori 40 driver del centro-nord Italia – selezionati sulla base dei “livelli di servizio” che indicano le
loro performance – si sono sfidati in cinque prove, di cui quattro dinamiche, come il parcheggio e lo
slalom in retromarcia, l’abilità nell’ottimizzazione carico, il trasporto di merci delicate, ed una teorica:
le prove hanno valutato complessivamente l’abilità di guida, la conoscenza delle regole del codice
della strada, lo stile di guida e la capacità di gestire situazioni “limite” in tema di merce fragile.
Al termine della giornata è stato individuato il vincitore della prima tappa, Serghei
Constantinov driver del partner TNT V.L.Express, che si confronterà in uno spettacolare “one
to one” con il migliore tra i colleghi del Centro-Sud, nella tappa prevista a Roma il prossimo
12 settembre, presso la “storica” Concessionaria Iveco Romana Diesel.
A quel punto si conoscerà il vincitore definitivo, il campione italiano TNT che sfiderà i rappresentati di
altre dieci nazioni nella finale mondiale del 9 ottobre.
Il Drive Me Challenge quest’anno laureerà tre Campioni del Mondo in altrettante categorie: oltre al
miglior driver di veicoli leggeri,oggetto della prova di Molteno e poi di Roma, si assegnerà anche il
titolo di miglior driver dei mezzi pesanti e di miglior “carrellista”, con altrettante prove dedicate
sempre nel contesto della pista di Balocco.

Iveco Check Stop arriva a Roma

Iveco si prende cura della sicurezza degli autotrasportatori e dei loro mezzi: è questo in sintesi il messaggio della campagna “Iveco Check Stop”, l’iniziativa che – ormai giunta alla sua quinta tappa dal 9 al 10 luglio presso l’Area di Servizio Prenestina Est di Roma – offre un servizio gratuito di controllo sullo stato di vigilanza, sonnolenza e fatica dell’autista e di verifica delle funzionalità primarie del veicolo.
La conferenza stampa di presentazione di Iveco Check Stop durante la tappa romana si è svolta presso la sede dell’ACI (Automobil Club d’Italia) che ha a sua volta supportato l’iniziativa. Sullo stesso tema, infatti, l’ACI sosterrà a partire dal prossimo settembre, in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula1 a Monza e in collaborazione con FIA (Federation Internazionale de l’Automobile), una campagna internazionale per la sensibilizzazione sui rischi della sonnolenza alla guida.
Durante la conferenza stampa, alla quale hanno partecipato Rocco Lamparelli, del Gabinetto dell’Assessore Politiche del territorio, Mobilità, Rifiuti della Regione Lazio; Mauro Veglia, CNH Industrial Commercial Services & Customer Care EMEA; Sergio Garbarino, del Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-Infantili dell’Università di Genova, e Luigi Di Matteo, dell’Area Tecnica ACI, si è discusso a più livelli di sicurezza stradale,
Rocco Lamparelli della Regione Lazio ha definito il contesto operativo e competitivo in cui verte il comparto autotrasporti in questo momento di crisi e ha sottolineato la necessità degli investimenti per nuove infrastrutture che la Regione ha approvato.
Attivata in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze (DINOGMI) dell’Università degli Studi di Genova e patrocinata dal Ministero dei Trasporti, dall’Associazione Italiana Medici del Sonno, dal Dipartimento di Scienze della Salute (DISSAL) dell’Università di Genova e dall’Unione Interporti Riuniti, Iveco Check Stop prevede l’allestimento di specifiche aree di servizio su cui viene posizionato uno speciale veicolo hospitality agganciato a un Iveco Stralis Hi-Way, veicolo della gamma pesante Iveco, al cui interno è allestita una sala medica per effettuare le visite.
Dopo il successo delle prime quattro tappe ai Magazzini Kuene+Nagel di Torino (10-12 giugno), all’Interporto CIM di Novara (16-20 giugno), all’interporto Quadrante Europa di Verona (23-27 giugno) e all’interporto di Bologna (30 giugno – 4 luglio), il progetto è attivo a Roma dal 9 al 10 luglio presso l’Area di Servizio Prenestina Est lungo l’autostrada A1.
L’ultima tappa è prevista a Nola (NA), presso l’Interporto Campano, dal 14 al 18 luglio.

Actie in Transport!

Riceviamo e volentieri diamo spazio a questo articolo di un nostro affezionato lettore Gaudenzio Babolin, che è anche da sempre una delle voci indipendenti  più note ed efficaci dell’autotrasporto italiano. Non crediamo ci sia bisogno di un nostro commento. Ma sottoscriviamo ogni singola parola dell’accorato appello fatto da Gaudenzio.

Il fatto che il lavoro di camionista sia esso dipendente o piccolo padroncino fosse alla frutta era chiaro dalla maggioranza di chi vive di questo  lavoro. Sono oramai piu di 5 anni che siamo con l’acqua alla gola , lo scorso gennaio non abbiamo ottenuto nulla dai vari sindacati, in primis trasporto unito, che ci hanno spalleggiato ma senza risultati validi e utili. Dunque il nostro collasso imminente e l’agonia continua ha spinto alcuni “ anziani del mestiere “ ad  entrare davvero in contatto,scoprendo così che nella  sostanza la situazione è la stessa in ogni stato membro della UE, qualcuno meglio altri peggio.
Queste considerazioni sono partite in sordina, con qualche sms, qualche mail, qualche scambio di battute via FB . Finchè una sera di circa 30 giorni fa è nata in Olanda una pagina di FB, simile a quella creata da alcuni di noi In Italia qualche tempo fa ( Megaconsorzio per la sopravivenza del trasporto italiano  )e  questa volta abbiamo deciso di provare a superare le barriere nazionali…Questa in breve è la genesi di  ACTIE  de trasport ( azione nel trasporto ).Oltre l’Olanda ad oggi  siamo presenti in belgio , Francia, Italia , Svezia, Finlandia , Danimarca . E non intendiamo fermarci stiamo lavorando per coinvolgere  anche  Spagna , Portogallo, Romania , Bulgaria e Ungheria. Leggi il resto di questo articolo »

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner