Articoli marcati con tag ‘Autopromotec’

Ad Autopromotec assegnato a Ecopneus il Trofeo dell’eccellenza GIPA

In occasione della cerimonia di premiazione dei Trofei GIPA svoltasi nell’ambito di Autopromotec, Ecopneus si è aggiudicata il “Trofeo dell’eccellenza” nella categoria Rispetto dell’Ambiente.

Ecopneus, società senza scopo di lucro nata per il rintracciamento, la raccolta, il trattamentoil recupero finale dei Pneumatici Fuori Uso (PFU) in Italia, è stata riconosciuta dai riparatori e dai distributori italiani, intervistati da GiPA nel mese di marzo 2013, come l’azienda che si è particolarmente distinta per il suo contributo nel rispetto dell’ambiente.

Siamo onorati di ricevere questo premio che conferma l’efficacia e l’efficienza del sistema. – ha dichiarato Giovanni Corbetta, Direttore Generale di Ecopneus – Questo trofeo ha per noi un valore particolare non solamente perché tutte le nostre attività sono improntate al rispetto e alla salvaguardia ambientale, ma soprattutto perché il recupero degli pneumatici fuori uso e il loro riutilizzo sotto forma di materia e di energia possono dare un contributo importante al miglioramento dell’ambiente e allo sviluppo di un mercato “green” in Italia.

4,7 MILIARDI IL COSTO PER MANUTENZIONE E RIPARAZIONI DI AUTOCARRI IN ITALIA NEL 2012

4,7 miliardi di euro. E’ questa la spesa sostenuta nel 2012 dal settore dell’autotrasporto per la manutenzione e le riparazioni di autocarri per trasporto pesante, cioè di autocarri con una portata superiore a 35 quintali. La stima è stata fatta dall’Osservatorio Autopromotec ed è stata diffusa nel corso di Autopromotec 2013, che si è svolta nel quartiere fieristico di Bologna con una partecipazione di assoluto rilievo sia da parte degli espositori che dei visitatori provenienti da tutto il mondo, dato che si tratta della più importante manifestazione mondiale dedicata nel 2013 alle autoattrezzature e ai prodotti e servizi per l’assistenza agli autoveicoli.

I 4,7 miliardi spesi nel 2012 sono una cifra molto rilevante, ma assolutamente necessaria per mantenere in buone condizioni di efficienza un parco circolante che, secondo l’Aci, aveva nello scorso anno una consistenza di 970.070 unità. Nell’esercizio di un autocarro per trasporto pesante, non considerando il costo per l’autista, la spesa per la manutenzione e le riparazioni occupa il secondo posto, dopo quella per il carburante. È del tutto evidente quindi l’interesse che l’ampio spazio dedicato da Autopromotec 2013 all’assistenza agli autoveicoli per trasporto merci (oltre che  all’assistenza alle autovetture) sta destando nel settore dell’autotrasporto.

Come è noto, la grave crisi economica che ha colpito in particolare il nostro Paese ha comportato un forte rallentamento del traffico merci, come risulta anche dai consumi di gasolio, che nel 2012 sono calati del 10,4% e del traffico in autostrada che nello stesso anno ha subito un calo del 7,5%. Oltre che per gli effetti della crisi economica, il settore dell’autotrasporto è stato nel 2012 ed è tuttora fortemente penalizzato dall’elevatissimo costo del carburante. Tra le molte iniziative dedicate da Autopromotec 2013 agli autocarri e alle attività ad essi collegati, ci si attende quindi una forte partecipazione al “Simposio internazionale su sistemi innovativi dual-fuel di alimentazione gasolio-metano per motori diesel pesanti: opportunità e convenienza” che si terrà sabato 25 maggio con inizio alle 11.30 nella Sala Rossa del quartiere fieristico di Bologna e che proseguirà con una tavola rotonda nel pomeriggio dello stesso giorno. Il tema al centro del convegno sarà infatti la possibilità di utilizzare per l’alimentazione degli autocarri una miscela di metano e gasolio con notevoli risparmi in termini economici e di emissioni inquinanti o nocive.

Ecopneus: I gommisti italiani sposano l’ambiente e la legalità

I gommisti* italiani sono attenti alle tematiche ambientali e ritengono che l’avvio del nuovo sistema di gestione dei PFU abbia generato ordine e legalità.

Questi i primi due risultati dell’indagine che Ecopneus, società senza scopo di lucro nata per il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e il recupero finale dei Pneumatici Fuori Uso (PFU) in Italia, ha presentato oggi, insieme a Federpneus – Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici –  in occasione dei convegno “I vantaggi del nuovo sistema di gestione nazionale dei PFU: l’esperienza di Ecopneus”, all’interno della manifestazione fieristica Autopromotec.

L’indagine affidata a Lorien Consulting è stata condotta attraverso un questionario strutturato su un campione di 1.500 utenti distribuiti su tutto il territorio italiano. Nata per sondare il livello di gradimento dei Punti di Generazione dei Pneumatici Fuori Uso serviti dalla Società Consortile, ha toccato aspetti più ampi dedicati all’intero sistema di gestione dei PFU partito due anni fa, il 7 settembre del 2011.

Crescita esponenziale dei veicoli su strada. Ma le infrastrutture non si adeguano.

Negli ultimi quarant’anni si è passati da 81 a 225 autoveicoli sulle strade italiane.

Negli ultimi quarant’anni la densità di veicoli sulle strade italiane ha registrato una crescita del 178%, passando dagli 81 veicoli per km del 1970 ai 225 del 2010.

Un aumento esorbitante a cui però non ha corrisposto un adeguato sviluppo delle infrastrutture stradali. Infatti, tra il 1970 e il 2010, gli autoveicoli sono cresciuti del 271% mentre la dotazione nazionale di autostrade, strade statali e provinciali è aumentata solo del 34%.

I dati, forniti da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec, mettono in evidenza le criticità della rete viaria italiana, del tutto insufficiente a supportare una delle più alte concentrazioni di veicoli a livello mondiale.

Le nostre infrastrutture stradali sono insufficientemente estese (183.705 km di cui solo 6.629 di autostrada) e vecchie ma l’ammodernamento è fermo da anni con conseguenze deleterie su sicurezza, impatto ambientale e competitività del sistema del trasporto merci.

AUTOPROMOTEC 2011: straordinaria crescita

Crescita eccezionale per autopromotec 2011. Spicca il numero di visitatori esteri.

Autopromotec 2011 chiude la sua 24° edizione con 103.666 visitatori spalmati su 5 giorni. 85.142 i visitatori nazionali e ben 18.524 l’afflusso dei visitatori professionali esteri.

Autopromotec 2011 aveva aperto facendo con un nuovo record di espositori  (1.473, aumento del 2%) su 150.000 metri quadrati confermando la capacità di attrazione dell’aftermarket automobilistico.

Grande afflusso anche delle delegazioni ufficiali estere di buyer e distributori, oltre 50, e di operatori provenienti da più di 100 paesi. Successo anche per AutopromotecEDU con il suo programma di convegni e seminari. Autopromotec Industrial Vehicles Service, dedicato al trasporto pesante, ha consentito agli operatori del settore un inedito percorso di visita degli espositori di attrezzature, componenti e ricambi per autocarri.

Giornalisti: +31%.

Acqua ad alta pressione: buona per rinfrescare Autopromotec 2011 e pulire le auto.

autopromotec 2011

Per rinfrescare i 15.000 metri quadrati dell’area espositiva esterna di Autopromotec 2011, interamente dedicata all’autolavaggio, verranno utilizzati dei sistemi di nebulizzazione ad alta pressione dell’acqua.

La stessa tecnologia rappresenta anche una nuova soluzione nel settore dell’autolavaggio. Pompe idrauliche fino a 70 bar di pressione, consentono di migliorare l’efficienza del lavaggio rimuovendo qualunque traccia di sostanze oleose senza rovinare le superfici.

Marco Mattioli, presidente di Federlavaggi  ha spiegato: “ Il concetto che sintetizza l’attuale fase dell’autolavaggio professionale è quello di “car care integrale”, una definizione che include ogni elemento, tecnico ed immateriale, che entra a far parte del processo della cura di un autoveicolo. … A ciò si aggiungono altri aspetti, come quelli connessi all’utilizzo di essenze e profumazioni per gli interni degli autoveicoli realizzati esclusivamente con prodotti naturali”.

Autopromotec, alla prossima biennale si riflette sull’aftermarket

Il settore dell'assistenza agli autoveicoli è un settore trainante per l'economia europea

Il settore dell’assistenza agli autoveicoli, il cosiddetto “aftermarket automobilistico”, pur non avendo risentito particolarmente della recente crisi economica, deve ora affrontare nuove sfide: la profonda innovazione che ha riguardato la produzione degli automezzi e l’evoluzione delle normative europee. Di questi temi si parlerà alla 24° biennale di Autopromotec, importante rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, che si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 maggio 2011.

L’evento più atteso è l’EAAS, Simposio Europeo dell’Aftermarket Automobilistico – giunto alla terza edizione – che si propone di analizzare l’evoluzione e le prospettive dell’aftermarket, segmento strategico dell’intero comparto e settore trainante per l’economia europea. L’appuntamento è per le ore 9.15 del 26 maggio prossimo alla Fiera di Bologna e l’ingresso è gratuito.

Autopromotec vince la sfida per la beneficenza

Il rally benefico sostenuto da Autopromotec

Obiettivo centrato per il team supportato da Autopromotec per il Dogon Challenge 2010, il rally benefico e non competitivo, svoltosi tra dicembre e gennaio per sostenere progetti di sviluppo in Mali che comprendeva un lungo e accidentato viaggio da Milano a Mali. Ma nonostante questo tutte le vetture sono giunte a destinazione grazie al perfetto controllo dello stato dei veicoli. Autopromotec, la più specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, fin da subito ha offerto una donazione all’iniziativa. I proventi raccolti andranno all’associazione ONLUS Abarekà Nandrée per la scuola comunitaria di Bamako e per il centro multifunzionale dedicato al sostegno di attività commerciali femminili sul territorio.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner