Articoli marcati con tag ‘autostrada viaggiante’

Autostrada viaggiante: completato l’itinerario merci fra Trieste e Milano

Completato l’itinerario della cosiddetta Autostrada viaggiante Trieste – Milano. Con la realizzazione degli interventi di adeguamento infrastrutturale sulla sagoma delle gallerie dell’ultimo tratto fra Brescia e Milano, RFI ha concluso gli interventi sugli oltre 400 km di linea dell’itinerario esistente Trieste – Milano Smistamento.

La nuova infrastruttura consente ora il transito su carri di semirimorchi con larghezza fino a 2 metri e 50 e altezza fino a 4 metri e 10. Le imprese ferroviarie presenti sul mercato italiano potranno così trasportare semirimorchi, casse mobili e container high cube sull’intero percorso.

Ogni treno che percorrerà l’autostrada viaggiante libererà la rete stradale da circa 10mila camion/anno, trasferendo dall’asfalto al ferro oltre 250mila tonnellate di merce e riducendo le emissioni di CO2 di circa 6mila tonnellate, l’83% in meno rispetto alla gomma.

Parte il 9 dicembre ROLA , la nuova autostrada viaggiante Italotedesca

Parte il 9 dicembre ROLA, l’autostrada viaggiante tra Italia e Germania che consentirà di spostare i tir dalla strada alla ferrovia.
Dopo l’abbandono di Okombi, operatore austriaco che finora ha gestito la tratta Trento-Regensburg, Trenitalia e Trasposervizi hanno siglato un accordo per assicurare la continuità del collegamento tra l’interporto di Roncafort (Trento) e quello tedesco di Regensburg (Monaco). Questo accordo rappresenta un esempio significativo di collaborazione, tra un vettore ferroviario ed un operatore privato nel settore autotrasporto, finalizzata alla pianificazione di un nuovo servizio di trasporto più efficiente ed economico.
ROLA (Rollende Landstrasse) consente un trasporto combinato accompagnato, dove l’intero complesso veicolare, con il conducente, sale sul vagone ferroviario. Una modalità che presenta vantaggi per le Imprese di autotrasporto, in termini di risparmio di carburante, riposo del conducente e maggiore produttività, oltre a ridurre la congestione stradale, la quantità di emissioni di CO2 nell’aria (- 80%) ed il consumo di energia (-77%).
“E’ la prima volta che un operatore privato italiano entra nella gestione del servizio Rola sull’asse del Brennero, il principale corridoio di collegamento tra Italia e Germania”, ha evidenziato Mario Castaldo, direttore della Divisione Cargo di Trenitalia. “Lo fa in accordo con Trenitalia, l’operatore ferroviario leader in Italia, e questo conferisce solidità e un ulteriore specifico know-how all’iniziativa”.
“Abbiamo voluto puntare sul trasporto intermodale – ha dichiarato Luca Baldessari, direttore generale di Trasposervizi – perché crediamo che attraverso la sinergia tra più modalità di trasporto, stradale e ferroviaria, riusciremo a rendere più efficiente il trasferimento delle merci tra l’Italia e il resto d’Europa”.
“E’ una scommessa che le imprese di trasporto e l’intero Paese non possono perdere”, ha concluso Baldessari.
L’autostrada viaggiante rappresenta un’opportunità da cogliere e da sviluppare con convinzione, anche in considerazione dei vincoli al trasferimento stradale delle merci sull’arco alpino, destinati a diventare sempre più stringenti.

San Gottardo, i camion salgono sul treno. Per sempre?

Il tunnel del San Gottardo

Una “autostrada viaggiante” sui binari per i mezzi pesanti e corsie aperte solo al traffico locale. E’ la proposta avanzata dall’Iniziativa delle Alpi per risanare la galleria del San Gottardo, il cui tunnel ferroviario di base sarà inaugurato nel 2016/2017.
La riqualificazione della galleria autostradale avverrà solo dopo il 2020. In vista di questa data ecco come attrezzarsi. “L’autostrada viaggiante – dichiara Fabio Pedrina, consigliere nazionale e presidente dell’Iniziativa delle Alpi – permetterà sia di risanare la galleria stradale senza realizzare un secondo tubo, sia di ridurre il passaggio di mezzi pesanti al livello prescritto dalla legge”. Una soluzione che, dopo il periodo dei cantieri, potrebbe diventare permanente, prolungando i vantaggi ambientali.

Per farlo sarebbe sufficiente rendere definitiva la soluzione prevista dalla Confederazione per il periodo di risanamento del tunnel: tre treni l’ora per direzione per il trasporto di tutti i camion che saranno ancora autorizzati ad attraversare le Alpi dal 2018/2019. Con molteplici vantaggi in termini di risparmio economico e di sicurezza all’interno della galleria.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner