Articoli marcati con tag ‘aviazione civile’

Firmato Protocollo Intesa con Repubblica di Macedonia per cooperazione tecnica nel settore aviazione civile

Ieri, 13 ottobre 2015, presso la Direzione Generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, è stato firmato un Protocollo d’intesa per la cooperazione tecnica tra l’ENAC e l’Agenzia per l’Aviazione Civile della Repubblica di Macedonia.
La firma dell’intesa, a cura del Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta e del Direttore Generale dell’Agenzia per l’Aviazione Civile della Repubblica di Macedonia Goran Jandreoski, è avvenuta nel corso della visita di due giorni di una delegazione macedone composta da cinque dirigenti e funzionari dell’Agenzia, avente lo scopo di familiarizzare con la normativa aeronautica italiana e le attività dell’ENAC.
Il Protocollo di intesa prevede che vengano attivate varie forme di cooperazione tra cui, a titolo di esempio, corsi di addestramento, partecipazione reciproca di ispettori nei team di sorveglianza, affiancamento nel programma SAFA. Verranno pertanto interessati vari ambiti come le licenze del personale di volo, la navigabilità e le operazioni di volo, le registrazioni degli aeromobili, la certificazione degli aeroporti, la security, la regolamentazione dello spazio aereo.
Saranno, inoltre, programmate visite reciproche del personale coinvolto nei vari progetti oggetto del Protocollo.

ENAC presenta Circolare con Piano di assistenza a vittime di incidente aereo e familiari

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto di aver firmato il giorno 8 ottobre 2014, nel 13° anniversario del tragico incidente di Linate del 2001, una Circolare denominata “GEN-05 Piano assistenza alle vittime di incidenti aerei e ai loro familiari”. Il documento è pubblicato da oggi sul portale dell’Ente www.enac.gov.it.
L’ENAC ne dà notizia nel corso del Convegno internazionale “Sicurezza del volo e Diritti dei Passeggeri: Sviluppi futuri” organizzato nei giorni 21 e 22 ottobre, a Milano, dalla Fondazione 8 Ottobre 2001 – Per non dimenticare, dal Comune di Milano e dal Centro Studi Demetra.
La Circolare, sulla base della quale l’ENAC approverà i Crisis Manual dei vettori nazionali verificandone i contenuti per la parte relativa all’assistenza, si prefigge, in linea con le previsioni regolamentari internazionali ed europee di riferimento e, in particolare, con l’articolo 21 del Regolamento UE n. 996/2010, lo scopo di dare attuazione all’assistenza delle persone coinvolte in un incidente aereo
Nelle fasi della preparazione del documento vi è stata una forte e proficua collaborazione con la Fondazione 8 Ottobre 2001 – Per non dimenticare. L’Ente ha coinvolto nella definizione della Circolare anche i rappresentanti delle compagnie aeree italiane e i gestori degli aeroporti nazionali.
Per l’ENAC hanno partecipato al convegno di Milano il Presidente Vito Riggio che ieri, in apertura dei lavori ha portato i saluti dell’ENAC e ha sottolineato il continuo impegno sul tema della sicurezza quale priorità nelle attività dell’Ente, il Direttore Generale Alessio Quaranta e il Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti Daniele Giuseppe Carrabba, che sono intervenuti oggi.
La relazione del Direttore Generale Alessio Quaranta ha riguardato in particolare il ruolo di riferimento nazionale e internazionale che ricopre l’ENAC nella gestione delle emergenze e delle situazioni di crisi che coinvolgono il trasporto aereo.
Il Direttore, inoltre, ha anche presentato l’opuscolo informativo elaborato dall’ENAC, appendice della Circolare stessa, sui diritti delle vittime e dei loro familiari, una guida fruibile e facilmente consultabile, redatta sia in italiano, sia in inglese. L’ENAC è una delle prime autorità del settore a realizzare un compendio affinché le vittime di incidente aereo e i loro familiari siano a conoscenza dei diritti che gli spettano in tali circostanze.
L’opuscolo verrà distribuito dalle società di gestione aeroportuale e dall’ENAC presso i singoli scali in caso di incidente aereo con vittime.

ARCHIVIAZIONE DELLA PROCEDURA DI INFRAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA NEI CONFRONTI DELL’ITALIA IN MATERIA DI DIRITTI DI DECOLLO E ATTERRAGGIO

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto di aver ricevuto l’ufficializzazione da parte della Commissione Europea dell’archiviazione, decisa il 10 luglio, della procedura di infrazione nei confronti dell’Italia in merito all’applicazione della normativa europea dei diritti di decollo e atterraggio e, in particolare all’unificazione di tali diritti di decollo e atterraggio per i voli intra-UE ed extra UE presso tutti gli aeroporti italiani, I nuovi livelli dei diritti di decollo e atterraggio, esigibili nel 2014, risultano pertanto ora differenziati solo in base al tonnellaggio dell’aeromobile e non più sulla base della origine/destinazione del volo.

Memorandum intesa tra Enac e Slovenia per cooperazione nel settore aviazione civile

Il 30 dicembre 2013, a Lubiana, in Slovenia, è stato firmato un accordo di cooperazione tecnica in ambito di aviazione civile tra il Direttore Generale dell’Enac, Alessio Quaranta, e il Direttore Generale dell’Autorità per l’Aviazione Civile della Repubblica Slovena, Ziga B. Kotnik.
Base dell’intesa è il riconoscimento dei firmatari dell’importanza della collaborazione tra Stati membri dell’Unione, finalizzata allo sviluppo del settore e al superamento del tradizionale approccio nazionale a favore di una prospettiva europea più integrata.
Attraverso il coinvolgimento di personale designato di entrambe le autorità per ogni singola area oggetto dell’accordo, la cooperazione riguarderà vari settori tra i quali: la formazione, gli esami e le licenze del personale, le operazioni di volo e la navigabilità, gli aeroporti, lo spazio aereo, la sicurezza intesa sia come safety, sia come security.
Il memorandum rappresenta un notevole rafforzamento dei rapporti già ottimi tra i due Paesi nel settore dell’aviazione civile. Tale documento ha pertanto l’obiettivo di incrementare questa intesa sulla base di una cooperazione bilaterale orientata verso nuove sfide e verso l’implementazione degli standard internazionali di riferimento del settore, ovvero dell’Icao (International Civil Aviation Organization), dell’Easa (European Aviation Safety Agency) e dell’Ecac (European Civil Aviation Conference).

38A ASSEMBLEA GENERALE DELL’ICAO IN CORSO IN CANADA: L’ITALIA RICONFERMATA TRA LE NAZIONI LEADER DELL’AVIAZIONE CIVILE MONDIALE

Sabato 28 settembre, a Montreal, i delegati della 38a Assemblea Generale dell’ICAO (International Civil Aviation Organization), l’organismo dell’ONU che riunisce le autorità per l’aviazione civile di 191 Stati, hanno votato per il rinnovo dei Paesi membri del Consiglio.
L’Italia è stata riconfermata in prima fascia ottenendo 150 voti su 173 votanti, ovvero 4 voti in più rispetto alle elezioni di tre anni fa, riaffermando, pertanto, un ruolo da leader tra le Nazioni aeronauticamente più avanzate.
L’Assemblea, che è in corso dal 24 settembre al 4 ottobre, si riunisce una volta ogni tre anni ed è convocata dal Consiglio dell’ICAO proprio per stabilire la politica dell’Organizzazione per il successivo triennio.
Nel Consiglio dell’ICAO sono presenti 36 Paesi suddivisi in tre fasce: ogni tre anni la collettività dei 191 Stati membri sceglie quali debbano essere le Nazioni presenti in Consiglio e in quale fascia debbano essere collocate.
L’elezione di ieri è una riconferma dell’autorevolezza, nel settore del trasporto aereo internazionale, dell’Italia e del lavoro svolto dall’Enac, dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla delegazione italiana che rappresenta permanentemente il nostro Paese presso Montreal, sede centrale dell’ICAO.
All’interno dell’ICAO l’Italia, che è membro del Consiglio dal 1951, partecipa al raggiungimento degli obiettivi strategici dell’Organizzazione contribuendo a migliorarne l’efficacia e sostenendo la promozione della cooperazione tra gli Stati membri per un sicuro, efficace e sostenibile miglioramento del trasporto aereo.
La rappresentanza italiana alla 38a Assemblea, come da decreto del Ministro degli Affari Esteri, è guidata dal Direttore Generale dell’Enac Alessio Quaranta il quale prende parte, insieme agli altri delegati nazionali, alle varie sezioni di lavoro finalizzate ad analizzare le attività che sono state svolte dalla precedente assemblea e ad approvare il programma e il budget dell’Organizzazione per il triennio successivo, quindi fino alla prossima sessione prevista nel 2016.

Al via le nuove certificazioni mediche per i piloti

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che da lunedì 8 aprile 2013 entreranno in vigore le nuove regole in materia di certificazione medica per i piloti di aviazione civile.
Si tratta del Regolamento UE del 3 novembre 2011, n. 1178/2011, modificato dal Regolamento UE del 30 marzo 2012, n. 290/2012 per il personale navigante, sui nuovi requisiti medici, sulle procedure amministrative per il conseguimento delle autorizzazioni dei Centri Aero-Medici (AeMC) e dei Medici Esaminatori (AME) – Allegati VI e VII.
In previsione dell’entrata in vigore della nuova regolamentazione, nel corso del mese di marzo l’Enac aveva organizzato 2 workshop in materia (servizio video pubblicato su Enac Channel su YouTube, accessibile anche dalla home page del portale – www.enac.gov.it) che hanno visto la partecipazione di medici dell’Istituto medico legale di Roma dell’Aeronautica Militare, di rappresentanti del Ministero della Salute, di medici esaminatori privati abilitati alle visite mediche di seconda classe.
Per maggiori informazioni consultare la sezione di Medicina Aeronautica e la Nota Informativa NI – 2013/001 ai link:
http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Medicina_Aeronautica/index.html -

http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_per_la_Sicurezza/Note_Informative/info-1473008272.html

Pienamente operativo lo scalo di Pantelleria

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che l’intenso evento atmosferico che ha interessato l’isola di Pantelleria nella giornata di ieri, martedì 5 marzo 2013, con venti che hanno raggiunto velocità molto elevate, ha determinato ripercussioni sul traffico aereo da e per Pantelleria e sull’operatività dello scalo.
L’aeroporto, infatti, ha mantenuto la regolarità dei voli fino alle ore 14:00 di ieri, mentre quelli programmati dopo questo orario sono stati cancellati per avverse condizioni meteo.
Alle ore 19:00 di ieri, con aeroporto non operativo, alcune raffiche di vento che hanno raggiunto una velocità di circa 70 nodi (127 Km/h), hanno provocato danni all’aerostazione.
In particolare, al piano terra, nella zona “Arrivi”, si sono sganciate, aprendosi e perdendo la funzionalità, 2 porte automatiche del tipo antipanico.
Nella zona di lavorazione dei bagagli in partenza, parte delle canalizzazioni dell’impianto del trattamento dell’aria, presenti sulla copertura, sono state divelte dalla loro sede.
I danni sono stati prontamente riparati dall’impresa appaltatrice, ripristinando nella mattinata di oggi, 6 marzo, la funzionalità dell’aerostazione e la piena operatività dell’aeroporto.
Il Direttore Generale dell’Enac ha comunque disposto i necessari approfondimenti tecnici affinchè analoghi episodi possano essere contenuti, pur considerando l’eccezionalità dell’evento occorso. Il Direttore presenterà al prossimo Consiglio di Amministrazione una relazione sull’accaduto, anche alla luce del fatto che si tratta di un’opera ultimata nell’estate del 2012.

Siglato accordo di collaborazione tra l’Enac e AACM

Lo scorso 28 gennaio  presso la Direzione Generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile è stato firmato un accordo di cooperazione tecnica tra l’Enac e l’Autorità per l’Aviazione Civile del Montenegro.
Oggetto dell’intesa è la collaborazione tra le due autorità al fine di implementare alcuni aspetti relativi all’aviazione civile e in particolare alla ‘safety oversight’.
Attraverso personale designato di entrambe le autorità per ogni singola area oggetto dell’accordo, la cooperazione riguarderà vari settori, tra i quali le licenze del personale, la navigabilità e le operazioni di volo, gli aeroporti e lo spazio aereo.
La firma del memorandum, che segna un notevole rafforzamento delle relazioni bilaterali tra i due Paesi nel settore dell’aviazione civile, rappresenta per lo Stato del Montenegro un ulteriore passo verso l’implementazione degli standard internazionali di riferimento del settore, ovvero dell’Icao (International Civil Aviation Organization), dell’Easa (European Aviation Safety Agency) e dell’Ecac (European Civil Aviation Conference).

Enac, Bardaro eletto nel Consiglio dei Trasporti Icao

Antonino Bardaro.

Lo scorso 7 ottobre Antonino Bardaro – dirigente dell’Enac e rappresentante aggiunto dell’Italia al Consiglio dell’Icao (International Civil Aviation Organization) – è stato eletto Vicepresidente del Comitato Trasporti dell’Icao. Lo comunica l’Enac in una nota, sottolineando il significato di questa elezione, ossia l’importante riconoscimento del ruolo svolto dal nostro Paese nell’aviazione civile internazionale.

Le principali attività svolte dal Consiglio dei Trasporti, che ha sede a Montreal, riguardano la liberalizzazione del trasporto aereo, l’accesso al mercato, il diritto dei passeggeri nonché l’impegno per la risoluzione di problematiche ambientali. Con l’elezione di Bardaro si apre un nuovo ciclo per l’Italia, che da un ventennio non ricopriva incarichi ufficiali all’interno dell’Icao.

Enac, accordo con ente aviazione San Marino

L’accordo richiede alle due organizzazioni compiti reciproci.

Lo scorso 2 settembre l’Enac ha siglato un Accordo Tecnico con l’Autorità per l’Aviazione Civile della Repubblica di San Marino. Lo ha reso noto lo stesso Ente, precisando che Alessio Quaranta, Direttore Generale Enac, e Marco Conti, Direttore Generale per l’Aviazione Civile di San Marino, hanno  firmato a Taormina in occasione dei lavori della 60° riunione speciale dei Direttori Generali dell’Aviazione Civile dell’ECAC (European Civil Aviation Conference).

L’accordo tecnico stipulato impegna le due organizzazioni a una serie di compiti reciproci. Nello specifico, riguarda la pubblicazione di informazioni aeronautiche, l’accesso negli spazi aerei nazionali per attività aeroscolastiche e lo svolgimento delle funzioni ispettive delle due Autorità sia in territorio italiano che sanmarinese.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner