Articoli marcati con tag ‘benzinai’

Benzinai sul piede di guerra, 3 giorni di sciopero

Verso la serrata

Tre giorni di sciopero nel bel mezzo dell’esodo estivo: è confermata, almeno per il momento, la serrata dei benzinai dal 3 al 5 agosto. In assenza di “tempestivi interventi governativi”, fanno sapere Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, si va avanti con la protesta. “Nel pieno rispetto delle norme e in attesa di poter avere il consueto confronto con la Commissione di Garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, in relazione alle prerogative della Commissione stessa, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio confermano il calendario di agitazioni e proteste su tutta la rete carburanti, compresa la chiusura degli impianti” il 3-5 agosto.

Nel comunicato congiunto, le associazioni dei gestori ribadiscono che la programmata chiusura dei distributori “è prevista in assenza di tempestivi interventi governativi e dunque che è nella piena disponibilità del Governo evitare disagi ai cittadini convocando la categoria e avviando la procedura per la risoluzione delle vertenze collettive, prevista dalla legge”.

Liberalizzazioni, raffica di scioperi. A partire dai taxi

Oggi sciopero dei taxi

Tassisti di nuovo in sciopero, oggi , dalle 8 alle 22, contro le liberalizzazioni decise dal governo Monti. I tassisti chiedono un nuovo incontro con il governo per discutere della licenza part-time e dell’Authority delle reti, incaricata di decidere proprio sull’assegnazione delle licenze. Allo sciopero non partecipa Confartigianato Taxi, ma trovare un’auto bianca in Italia sarà oggi pressoché impossibile. Ma si tratta solo del primo di una lunga serie di scioperi, che coinvolgeranno diverse categorie. Gli autotrasportatori di Trasportounito si fermano per 5 giorni, a partire da oggi fino a venerdì: insufficienti, secondo loro, le misure adottate per trimestralizzare il recupero di una parte delle accise sui carburanti. Mobilitazione ancor più massiccia per i benzinai, che hanno annunciato la serrata per 10 giorni, ancora da individuare sul calendario (da effettuare in pacchetti di tre giorni consecutivi al massimo). In questo caso la Fegica non lamenta un eccesso di liberalizzazioni, ma anzi carenza, in quanto il decreto sarebbe troppo ”rispettoso” delle esigenze dei petrolieri. Il problema di fondo resta quello dell’esclusiva.

Sciopero benzinai, adesione record. Diesel ai massimi storici

Lo sciopero termina questa mattina

Termina questa mattina lo sciopero dei benzinai di tutta Italia, iniziato martedì scorso. La tre giorni di stop ha fatto segnare il record dell’adesione e il prezzo più alto mai raggiunto dal diesel.

Il prezzo medio nazionale del gasolio, misurato nei distributori Ip, è salito infatti a 1,561 euro al litro, livello mai toccato prima. Ma anche l’adesione alla protesta è da primato: secondo Faib Confesercenti e Fegica Cisl, ad incrociare le braccia sarebbe stato l’88% dei gestori, con “punte ben superiori al 90%, fatte registrare in alcune grandi città italiane (Milano, Roma, Bologna, Bari, Napoli, Palermo)”.

Benzina, sciopero di 3 giorni a partire da stasera

Stop di 3 giorni per i benzinai

Distributori chiusi, dalle 19 di stasera, martedì 8 novembre, fino a venerdì mattina. Confermato lo sciopero di tre giorni dei benzinai, anche se si cercherà un accordo fino all’ultimo minuto, ovvero fino a questo pomeriggio. Esclusi dallo sciopero gli impianti in Toscana e Liguria, regioni martoriate dalle alluvioni, mentre nel resto d’Italia le pompe resteranno a secco dalle 19.30 di oggi alle 7 di venerdì (dalle 22 alle 6 in autostrada).

Alle origini della protesta il destino del bonus fiscale, in vigore da 17 anni e in scadenza a fine anno. I sindacati continuano a chiederne il rinnovo, ma c’è anche “il rischio di una decurtazione retroattiva dello stesso bonus”, denuncia Luca Squeri, presidente della Figisc-Confcommercio. Intanto ieri le rappresentanze sindacali e di categoria hanno ricevuto una proposta scritta da parte del Governo. La risposta dovrebbe arrivare nell’incontro in programma per questo pomeriggio al Ministero dello Sviluppo.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner