Articoli marcati con tag ‘Bologna’

Bologna, arrivano gli urban bike messengers

Il team milanese degli Ubm

La posta interna del Comune di Bologna? Si sposta solo in bici, per inquinare e spendere di meno. La sperimentazione dei “Corrieri in bici” è partita questa settimana. Il servizio, che collega le sedi di via Capramozza e piazza Maggiore, va sotto il nome di Ubm (www.urbanbikemessengers.it/bologna), è già stato sperimentato con successo a Milano.

Gli Urban bike messengers sono ciclisti professionisti e trasportano in media 7/8 kg a viaggio. Terminato il periodo sperimentale, se il monitoraggio avrà dato esito positivo, il servizio sarà esteso anche ad altre sedi e itinerari di circolazione della posta interna.

Oltre agli Ubm, sono oltre trenta gli eventi per due ruote promossi da maggio a luglio dalle associazioni ciclabili della città e riuniti per la prima volta in un unico cartellone dalla Giunta. Tra questi anche il terzo Bologna Bike Pride: parata dell’orgoglio ciclistico, per festeggiare la terza giornata nazionale della bicicletta, il 13 maggio, e rivendicare una città sempre più a misura di ciclista.

Officine Fs museo per un giorno. Che rischia di chiudere

Pezzi da museo

Fischi in ottone, vernici da miscelare, vecchi attrezzi e pezzi di storia: le Officine Grandi Riparazioni di Bologna aprono le porte per un giorno, oggi, e si fanno museo per ex dipendenti delle Ferrovie, parenti e Istituzioni. Stipati in due locali dello stabilimento di via Casarini 25, i ‘reperti’ raccolti dall’ex operaio Salvatore Fais compongono un piccolo museo dedicato idealmente alle vittime di amianto che alle Ogr sono state almeno 200.

Tra cardinali e sindaci (tranne Guazzaloca e Delbono) in molti hanno visitato quell’ospedale dei treni nato nel 1908 ed esteso per 1200 metri quadri dietro la stazione. Meno noto al resto della città che dal 2014 potrebbe perdere le officine. Fra due anni, infatti, dovrebbero essere dismesse. “L’ipotesi – spiega Franco Giorgioli, responsabile linea Etr e mezzi leggeri – fa parte di un progetto di riorganizzazione più generale di Trenitalia, anche per ottimizzare i costi”.

“Non perderemo nulla”, assicura Fais e non esclude la possibilità di trasferire il museo in un luogo più adeguato. Ma per ora, anche un’apertura al pubblico e più volte l’anno, è prematura.

Partito il nuovo collegamento Bologna -Dusseldorf

Bologna è ancora più vicina alla Germania. Dal 26 marzo scorso è attivo il volo Lufthansa da Düsseldorf, la capitale della Renania Settentrionale-Vestfalia nel nord-ovest del Paese. Sei i voli settimanali (dal lunedì al sabato) con partenza dall’aeroporto “Marconi” alle 9,40 e arrivo a Düsseldorf alle 11.15. Dalla città tedesca il volo Lufthansa parte alle 7,30 e arriva a Bologna alle 9,05.
“Questo nuovo volo da Düsseldorf – dice l’amministratore delegato di Apt Servizi Andrea Babbi – è un fatto molto importante per la città di Bologna, il suo territorio e l’aeroporto ‘Marconi’. Dopo i voli da Francoforte e Monaco di Baviera, la nuova scelta di Lufthansa conferma la capacità attrattiva di Bologna come città d’arte e della cultura, come terra del buon vivere e dei motori e tutta da scoprire nelle sue straordinarie eccellenze enogastronomiche”. Per Babbi “dal 3 giugno la scommessa di Lufthansa su Bologna sarà ulteriormente rafforzata con il volo da Berlino e l’educational tour, promosso da Apt Servizi assieme a Lufthansa, fa parte di un vasto programma di azioni promozionali a sostegno delle città d’arte regionali, e di Bologna in particolare, che hanno già visto e vedranno coinvolti tour operator e giornalisti provenienti da tutto il mondo”.
L’anno scorso nell’aeroporto di Bologna il totale dei passeggeri, da e per la Germania, sono aumentati rispetto all’anno precedente passando dai 574.715 del 2010 ai 602.948 del 2011.

Smog, a Bologna lo scettro europeo per la lotta al traffico

Bologna in bici

E’ Bologna la reginetta della mobilità sostenibile. Con un intero weekend senz’auto (anziché un solo giorno) e un piano per estendere la rete ciclabile fino a 130 km, il capoluogo emiliano si è conquistato il premio della Settimana europea della mobilità 2011.

Tra le altre misure messe in campo da Bologna la creazione di punti di ricarica per le auto elettriche e il piano-bici, a cui sono invitati a collaborare i bolognesi stessi. Durante la manifestazione della Settimana europea della mobilità il comune ha istituito un’ampia zona pedonale al centro della città: questo spazio vietato alle auto è stato aperto agli artisti di strada, ai commercianti e alle associazioni sportive. Un grande successo in termini di pubblico, con oltre 60mila visitatori. Da qui l’intenzione del comune di replicare l’esperimento in futuro. Nel frattempo Bologna ha sbaragliato le due concorrenti finaliste: Larnaca (Cipro), che ha reso i bus gratis per un giorno e istituito anche una “banca delle bici” per facilitare la “donazione di organi” tra i mezzi a due ruote, e Zagabria, che ha puntato tutto sull’elettrico.

Bologna libera risorse per le ciclabili

Liberate risorse da investire nelle ciclabili bolognesi

Via libera a 722.000 euro di piste ciclabili. Nell’ultima riunione di giunta, l’amministrazione Merola ha varato una serie di interventi previsti dal piano triennale dei lavori pubblici finalmente sbloccati. In attesa della grande pedonalizzazione del centro, prevista per la primavera, il Comune ha dato un’accelerata alla costruzione delle piste ciclabili.
Con due delibere approvate il Comune avvia lavori per 575.000 euro relativamente ad alcuni tratti della cosiddetta “tangenziale della bicicletta” sui viali di circonvallazione e 147.000 euro per le piste da realizzare a Reno e Borgo Panigale.
Nel primo caso, come si legge nella delibera, l’approvazione del progetto definitivo riguarda infatti la “ciclabile della circonvallazione semianello nord-est (area stazione Fs, collegamento con Porta Mascarella)” e la “ciclabile della circonvallazione semianello sud-ovest”.
Nel secondo caso si approva il nuovo percorso ciclabile nel viale Togliatti nel tratto compreso tra via De Pisis e la rotonda Romagnoli, la riqualificazione del percorso naturalistico Lungo Reno (da via Emilia Ponente a nuova urbanizzazione R50) e il collegamento ciclabile con fermata Sfm di via Casteldebole.

www.clickmobility.it

Bologna, nuovo collegamento per Dusseldorf

Il nuovo volo inizierà il 26 marzo 2012.

Dal 26 marzo 2012 un volo operato da Lufthansa collegherà Bologna con Dusseldorf. La compagnia aerea tedesca volerà tutti i giorni, esclusa la domenica, con CRJ 700 da 70 posti e CRJ900 da 86 posti. “Dopo l’annuncio della nuova rotta Bologna-Berlino, la nostra partnership con Lufthansa si arricchisce di un quarto punto in Germania”, commenta Antonello Bonolis, direttore sviluppo traffico dell’aeroporto di Bologna.

“Questo nuovo volo diretto si va ad aggiungere a quello tra Bologna e Berlino, attivo a partire dal 3 giugno 2012 oltre al tradizionale servizio giornaliero verso gli scali di Monaco e Francoforte”, aggiunge Thomas Eggert, direttore generale Lufthansa in Italia”.

Federauto al MotorShow di Bologna

Le stime sul settore sono drammatiche

Il 30% dei 3.600 dealer italiani ha chiuso il 2010 con un bilancio in rosso e il 60% è a redditività zero, ecco cosa mostra il MotorShow di Bologna durante un convegno di Federauto.

Il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, ha voluto inviare un appello al governo. “Chiediamo al Governo Monti un piano pluriennale volto al rinnovo del parco circolante italiano, tra i più vecchi d’Europa, e alla deducibilità totale degli interessi passivi fino ad una minore pressione fiscale per le aziende concessionarie, PMI, distribuite su tutto il territorio nazionale” e ha aggiunto: “Il mercato italiano necessita di nuove regole in grado di sburocratizzare il settore per ridurne i costi di distribuzione e di dare certezza al business”.

Le piccole invadono il Motor Show di Bologna

Il mercato sembra guardare verso giovani e anziani, i più colpiti dalla crisi.

Le “piccole” sfidano il calo del mercato automobilistico italiano (-9,25%) al Motor Show di Bologna.

Sfileranno la Nuova Panda e Volkswagen up’. Per quanto riguarda la seconda, il responsabile Luca De Meo dice: avrà ”l’Italia come secondo mercato” sapendo di parlare di ”Un segmento che nei prossimi anni, secondo le stime, crescera’ del 20%. Una grossa opportunità”. Santo Ficili, responsabile Mercato Italia del brand Fiat non sembra preoccupato di quest’intrusione.
Anche Renault punta sulle piccole, per andare in contro a giovani e anziani, i più colpiti dalla crisi, così vedremo nuova Twingo. Audi presenterà l’Audi A1 Sportback, ci sarà la nuova Honda Civic, la Ford B-Max e la nuova DR1 S.

Aeroporto di Bologna, a ottobre crescono merci e passeggeri

Panoramica dell'Aeroporto di Bologna.

Altro mese di crescita per l’Aeroporto di Bologna. A ottobre, i passeggeri sono aumentati dello 0,7% rispetto allo stesso mese del 2010, raggiungendo le 502.914 unità. Nello specifico, i passeggeri sui voli internazionali, 150.833, continuano a rappresentare circa il 70% del totale mentre i passeggeri sui voli nazionali, 352.081, nonostante un lieve calo rispetto a ottobre 2010, sono aumentati dell’8%. Bene anche le merci trasportate, che hanno segnato un +7,4% per 3.657 tonnellate.

Nei primi dieci mesi dell’anno si sono registrati complessivamente oltre 5 milioni di passeggeri, con una crescita dell’8,8%, mentre i movimenti sono rimasti stabili (+0,7%). Da rilevare infine l’aumento del 17,7% delle merci trasportate, per un totale di 35.081 tonnellate.

Aeroporto di Bologna: mese record.

Aeroporto di Bologna

Aeroporto di Bologna: altro mese sopra i 600.000 passeggeri. Per l’esattezza: 619.489 (+2,4% sul 2010), il miglior mese della storai. I passeggeri su voli internazionali sono stati 447.114 (come l’anno prima), su voli nazionali 172.375 (+9,5%). Aumentano i passeggeri su voli di linea tradizionali (295.062) e su low cost (248.898).
Menopasseggeri sui charter (68.077). Nei primi otto mesi dell’anno i passeggeri hanno superato i quattro milioni: 4.008.453 (+10,7%).

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner