Articoli marcati con tag ‘BU’

Un record al servizio dell’ambiente: nel 2015 Iveco Bus ha prodotto più autobus con motorizzazioni a basse emissioni che Diesel!

La gamma urbana ribassata europea di Iveco Bus è composta dai modelli Urbanway da 10, 12
e 18 m, dal Crealis da 12 e 18 m e da telai da 12 e 18 m.
Per la prima volta i veicoli urbani con motorizzazione non Diesel, ossia alimentati a gas naturale
o a trazione ibrida elettrica, hanno avuto la meglio: hanno raggiunto infatti il 51% delle vendite, il
che significa che gli stessi modelli in versione diesel Euro VI sono scesi al 49%.
Questa transizione energetica è la concreta dimostrazione del costante impegno di Iveco Bus
nella lotta all’inquinamento urbano, un argomento al centro del dibattito in numerose città di
tutto il mondo: gli autobus CNG (gas naturale compresso) e ibridi elettrici prodotti nel 2015
hanno consentito di evitare l’immissione nell’atmosfera di 10 tonnellate di PM (particolato fine),
di 100 tonnellate di NOx (ossidi di azoto) e di 10.000 tonnellate di CO2 (anidride carbonica).
Gli autobus ecologici di Iveco Bus rispondono ora a tutte le sfide del trasporto urbano: la qualità
dell’aria, la tutela climatica e un funzionamento silenzioso, senza nulla togliere ai vantaggi
fondamentali degli autobus, ovvero la versatilità d’impiego e i bassi costi di utilizzo.
Questo successo dimostra che Iveco Bus, grazie alla sua offerta alternativa, è in grado di
rispondere alle aspettative in costante crescita delle autorità e degli operatori, ma anche dei
cittadini, per veicoli puliti, più rispettosi delle risorse naturali, dell’ambiente e della salute
pubblica, offrendo un bilancio economico molto favorevole.
La leadership di Iveco Bus nella propulsione a gas naturale è dimostrata dai circa 2500
autobus circolanti in Francia, pari a quasi il 95% del parco autobus CNG, a cui si aggiungono
altri 3000 veicoli di importanti flotte in Italia, Spagna, Paesi Bassi e Grecia. In totale sono più di
5500 gli autobus attualmente in servizio. Oltre le frontiere europee circolano 302 veicoli a Baku,
capitale dell’Azerbaigian, mentre in Cina 1400 autobus appartenenti a brand locali delle reti di
Pechino e Shanghai sono equipaggiati con motori Iveco CNG.
Gli autobus CNG di Iveco Bus sono compatibili al 100% con il biometano, carburante prodotto
dalla valorizzazione dei rifiuti organici (rifiuti alimentari, rifiuti vegetali, rifiuti agricoli, rifiuti
derivanti dalle industrie agroalimentari e dalla ristorazione). I veicoli CNG garantiscono, in
questo caso, un trasporto carbonio neutro (a zero emissioni di CO2). In altre parole, il loro
utilizzo non provoca il riscaldamento climatico. Gli autobus Iveco Bus della rete di Lille, in
Francia, rappresentano l’esempio perfetto di veicoli che circolano a zero emissioni di carbonio e
senza energia fossile.
La trazione ibrida di serie rappresenta un asse complementare di sviluppo nella strategia di
Iveco Bus. Questa tecnologia offre un’accelerazione uniforme e senza strattoni (grazie
all’eliminazione del cambio) mentre le batterie consentono di recuperare una grande quantità di
energia durante la decelerazione, contribuendo all’accelerazione in fase di

Scania presenta mrsenior, il nuovo servizio di assistenza per i veicoli con più di 5 anni di vita

I veterani della strada hanno da oggi un motivo in più per scegliere i servizi di assistenza Scania. Italscania presenta, infatti, mrsenior, il nuovo servizio appositamente studiato per veicoli Scania con più di cinque anni di vita, della durata di due anni rinnovabili alla scadenza. Dalla somma di due servizi, la manutenzione e la riparazione, nasce questo nuova soluzione su misura (mrsenior), che permette di sottrarre i veicoli allo scorrere del tempo, custodendone il valore.

Questo programma di manutenzione puntuale e predefinito abbina, in caso di riparazione, uno sconto progressivo che segue l’età del veicolo.

mrsenior è l’ultimo prodotto della famiglia Scania Support Programmes, un’offerta integrata di servizi ad alto valore aggiunto, capace di rispondere in modo efficiente ad ogni esigenza, assicurando la sostenibilità del business.

La Toscana viaggia in Scania

La qualità della vita di una città deve molto a servizi di trasporto moderni ed
efficienti, se ha questi si aggiungono benefici di tempo per i cittadini e di
risparmio per la comunità il successo è garantito. Questi motivi hanno spinto la
Tiemme S.p.A., azienda di trasporto pubblico locale impegnata in diverse provincie
toscane, a ringiovanire il suo parco di mezzi pubblici. E la scelta è ricaduta sugli
Scania CityWide. Il 10 marzo Franco Fenoglio, amministratore delegato di Italscania
S.p.A., ha consegnato a Massimo Roncucci, presidente di Tiemme S.p.A. le chiavi dei
nuovi veicoli, schierati per l'occasione in piazza della Libertà ad Arezzo.
«I veicoli Scania rappresentano l'avanguardia - dichiara Franco Fenoglio -. Sono la
perfetta fusione tra redditività e alti standard ambientali. Crediamo che ciò
consentirà agli Scania Citywide di aiutare le città a migliorare ulteriormente
l'immagine che di esse hanno sia i passeggeri locali sia i turisti che da tutto il
mondo giungono a visitare questi luoghi».
Alla cerimonia hanno preso parte anche Roberto Caldini, direttore della Divisione
Buses & Coaches di Italscania S.p.A.; Giuseppe Introini, responsabile Italscania per
il Trasporto Pubblico; Massimiliano Dindalini,  consigliere di Amministrazione di
Tiemme Spa; Piero Sassoli, Direttore Generale di Tiemme S.p.A.; Vincenzo Ceccarelli,
 assessore della Regione Toscana ai Trasporti; Stefano Gasperini, Pro Sindaco di
Arezzo; Franco Dringoli, assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune di Arezzo;
Roberto Vasai, Presidente della Provincia di Arezzo.

Nasce Commercial Specialty Tires (CST), la nuova BU di Continental

Continental ha cambiato il nome della sua Business Unit dedicata ai pneumatici per veicoli industriali: il nuovo nome è Commercial Specialty Tires (CST).

Questo cambiamento, parte di una nuova strategia commerciale a livello globale, prepara la strada per una futura crescita di Continental nel segmento di mercato dei pneumatici per veicoli commerciali. La nuova Business Unit si amplia per includere una vasta gamma di coperture pneumatiche, superelastiche, radiali e diagonali di ultima generazione che soddisfano il fabbisogno di settori come quello della movimentazione industriale, portuale ed aeroportuale e mineraria.

Nei prossimi mesi la divisione Continental Commercial Specialty Tires amplierà significativamente la sua gamma di prodotti e di servizi offerti ai consumatori. “Il cambiamento del nome, da Industrial Tires a Commercial Specialty Tires – commenta Michael Maertens, Managing Director di Continental CST – non significa solo aver aggiunto nuovi prodotti al nostro portafoglio, ma rappresenta anche una grande opportunità per allargare il nostro raggio di azione e per sviluppare nuove capacità per soddisfare sempre meglio le esigenze dei consumatori in tutto il mondo. La BU CST diventa sempre di più un partner completo che riesce a coprire ogni singola esigenza di applicazione in maniera specifica”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner