Articoli marcati con tag ‘camera’

Gentile in Commissione Trasporti alla Camera

Manutenzione della rete e sicurezza dei treni che vedono la rete ferroviaria italiana al top in Europa.
Anche di questo ha parlato oggi alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria Italiana, presentando i contenuti del Contratto di Programma 2016-2021, parte Servizi, sottoscritto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Mostrando gli ottimi risultati raggiunti da RFI nella gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria della rete, Gentile ha sottolineato la progressiva attivazione su tutto il network del Sistema Controllo Marcia Treno (SCMT).
Ciò ha portato all’azzeramento delle collisioni fra treni, con la diminuzione degli incidenti ferroviari del 79% nel periodo dal 2002 al 2009, garantendo inoltre elevati standard di sicurezza per la circolazione dei treni.
I forti investimenti in tecnologie di ultima generazione e una gestione coordinata di manutenzione ordinaria e straordinaria ha permesso al Gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale di raggiungere i primi posti nei ranking di sicurezza.
Il Global Safety Index (indice calcolato dall’UIC, Union Internationale des Chemins de Fer) di RFI nel 2015 è 1,05: uno tra i più bassi in Europa e anche al di sotto della media europea (1,89). Tale indice è ponderato in base al tipo, al numero e alla gravità degli incidenti.

Liberalizzazioni, coro di no dall’autotrasporto

No alle liberalizzazioni

Tutti (o quasi) contro le liberalizzazioni. Stiamo parlando delle categorie economiche coinvolte, ovviamente. Ma anche di buona parte del mondo politico. E se il consumatore non sa bene da che parte stare (ma starebbe più volentieri dalla parte della concorrenza), oggi dal parlamento arriva l’appoggio di Reguzzoni, capogruppo Lega Nord alla Camera, agli autotrasportatori infuriati.

“In un colpo di spugna si stanno per cancellare quegli strumenti base che hanno permesso fino ad ora alle imprese del settore di essere tutelate nei confronti di vettori stranieri o italiani che non rispettano le regole”, dichiara Marco Reguzzoni, dopo l’incontro con il presidente Fai (Federazione autotrasportatori italiani) e vicepresidente Confommercio, Paolo Uggé. “A tal proposito – fa sapere – presenteremo un’interpellanza urgente al Governo affinché requisiti di professionalità, capacità finanziaria e costi di sicurezza rimangano i tasselli fondamentali per lo svolgimento di tale attività”.
“Il governo Monti sembra vittima di una mania di liberalizzazione ad ogni costo – dice il vicepresidente del Gruppo, Alessandro Montagnoli – . Il nostro obiettivo – sottolinea Montagnoli – è difendere il settore dell’autotrasporto e le piccole e medie imprese la cui attività vi ruota intorno”.

Decreto-legge proroghe: slittano i termini per concessioni e diritti aeroportuali

Slittano i termini per le concessioni aeroportuali

Tra le proroghe di termini disposte dal decreto-legge n. 216/2011 anche quelle relative alle concessioni e ai diritti aeroportuali. Il comma 2 dell’articolo 11 del provvedimento urgente proroga al 30 giugno 2012 il termine per la conclusione dei procedimenti di rilascio di alcune concessioni aeroportuali per consentire sia la prosecuzione dei procedimenti all’esame del gruppo di lavoro istituito presso il ministero della Difesa per la dismissione dei beni demaniali militari da riconvertire in demanio civile sia l’eventuale riformulazione dei decreti interministeriali già sottoscritti da rappresentanti del precedente governo. Il comma 3 dello stesso articolo proroga al 31 dicembre 2012 il termine per l’aggiornamento dei diritti aeroportuali al tasso di inflazione programmata, non essendo ancora stati sottoscritti alcuni contratti di programma che rappresentano l’unico strumento per fissare la dinamica tariffaria negli aeroporti, e anche il termine per la decadenza dell’aggiornamento dei diritti nel caso in cui i concessionari non presentino completa istanza di stipula del contratto di programma.
Il testo del decreto è stato trasmesso alla Camera e assegnato alle commissioni Affari costituzionali e Bilancio per l’esame in sede referente. Esame che verrà avviato alla ripresa dei lavori parlamentari, quindi a partire dal 10 gennaio.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner