Articoli marcati con tag ‘carburanti sostenibili’

Iveco presenta le ultime soluzioni nell’ambito dei carburanti sostenibili per il settore dei veicoli commerciali al Fuel Choices Summit di Tel Aviv, Israele

Iveco ha partecipato al Fuel Choices Summit 2016, un evento internazionale tenutosi tra il 2 e il 3
novembre presso l’Habima National Theater di Tel Aviv, Israele. Il brand ha presentato i risultati della sua
attività e le novità legate al Memorandum of Understanding (MoU) firmato a febbraio 2015 da FCA,
Iveco, Magneti Marelli e la Israel Fuel Choices Initiative al fine di stabilire una collaborazione per
sviluppare tecnologie basate sul gas naturale e i carburanti alternativi.
Il Fuel Choices Summit è stato dedicato all’innovazione nell’ambito dei carburanti alternativi e della
mobilità intelligente e ha costituito una piattaforma di confronto sugli approcci più all’avanguardia nel
settore dei trasporti, al fine di promuovere l’ambizioso obiettivo israeliano di ridurre del 60% il consumo
di petrolio entro il 2025. La quarta edizione del Fuel Choices Summit, a cui ha preso parte il primo
ministro israeliano, ha riunito 1500 partecipanti, 1000 imprenditori, 300 ospiti internazionali, 450 startup e
un gran numero di scienziati, relatori e aziende del settore automotive e dell’energia provenienti da oltre
30 paesi. Il governo israeliano ha fissato un obiettivo ambizioso, volto a dimostrare come il paese sia
diventato un polo di conoscenza sui carburanti alternativi. Di conseguenza la Fuel Choices Initiative, il
programma nazionale israeliano per i carburanti alternativi nel settore dei trasporti, funge da
catalizzatore per la riduzione della dipendenza globale dal greggio.
Insieme a FPT Industrial, la divisione di CNH Industrial dedicata ai sistemi di propulsione, Iveco si è
aggiudicata un vantaggio tecnologico nel campo dei motori a gas naturale sviluppando una gamma
completa di veicoli a CNG e LNG (gas naturale liquefatto) – dai veicoli commerciali leggeri Daily alla linea
di autobus urbani Urbanway, fino al Nuovo Stralis LNG per il trasporto su lunghe distanze lanciato lo
scorso giugno. Questi veicoli testimoniano il potenziale del metano come carburante per i veicoli commerciali e dedicati ai trasporti e servizi pubblici,
un’altra area nella quale il brand riveste un ruolo dileader a livello internazionale.
In Israele, il primo risultato concreto ottenuto grazie alla partnership con la Israel Fuel Choices Initiative
risale allo scorso anno, con la consegna del primo veicolo alimentato a gas naturale del paese: un
Iveco Stralis CNG ordinato da Fridenson Group, una delle principali aziende di logistica israeliane. La
transazione è stata gestita da MCA, importatore esclusivo di Iveco in Israele.
Iveco detiene la maggiore quota di mercato in ambito europeo, primeggiando per il numero di veicoli
alimentati a carburante alternativo attualmente circolanti, con un parco operativo di oltre 16000 veicoli,
di cui 5800 dedicati al trasporto pubblico. Lo scorso anno sono stati consegnati oltre 900 veicoli a gas
naturale e il 25% degli autobus urbani a pianale ribassato prodotti da Iveco Bus in Europa è alimentato a
gas naturale.
Oggi, Iveco è pronta a offrire al mercato israeliano una gamma completa di veicoli a gas naturale,
mediante MCA e la sua rete assistenziale sul territorio. Il Nuovo Stralis NP, insieme alla gamma completa
di prodotti a gas naturale di Iveco, rappresenta la soluzione perfetta per raggiungere la massima
sostenibilità nell’ambito di un sistema di trasporto basato sui carburanti alternativi, come quello delineato
dalla Israel Fuel Choices Initiative.
Clément Chandon, Iveco Heavy Line Gas Business Development in EMEA, ha dichiarato durante il
Summit: “La tecnologia Natural Power di Iveco non teme il futuro, perché rappresenta una soluzione a tutti
gli agenti inquinanti, sia locali che globali: i livelli di CO2 sono estremamente ridotti con il gas naturale e
prossimi allo zero con il biometano e le emissioni di NOx e PM sono ridotte al minimo, così come i livelli di
rumorosità, garantiti in tutte le condizioni e fondamentali per le missioni urbane notturne. Iveco offre la più
ampia gamma di veicoli a gas naturale del mercato. Nel segmento dei truck heavy duty, poi, siamo stati a
dir poco lungimiranti. Abbiamo anticipato la domanda del mercato, investendo prima di tutti gli altri e dando
inizio a una rivoluzione già nel 2010, con il primo camion articolato”.
Il Nuovo Stralis NP (Natural Power) è l’unico camion alimentato a gas naturale compresso o liquefatto (o
una miscela dei due) in grado di offrire un adeguato livello di potenza, comodità, tecnologia del cambio e
autonomia per sostenere missioni sulle lunghe distanze. Il nuovo motore Cursor 9 Natural Power Euro VI è
il primo della sua categoria a offrire la stessa potenza e coppia del suo equivalente diesel. La versione
LNG del Nuovo Stralis NP raggiunge l’autonomia record di 1500 km, diventando il camion a gas per le
lunghe dis

Airbus effettua con KLM il suo volo più lungo utilizzando carburante sostenibile

Un A330-200 operato da KLM Royal Dutch Airlines (volo KL767) ha portato a termine il più lungo volo di linea mai realizzato da un aeromobile Airbus alimentato con carburanti sostenibili. L’aeromobile, grazie a una miscela di carburante composta per il 20% da oli da cucina, ha compiuto un volo di 10 ore dall’aeroporto di Schipol all’isola di Aruba, nelle Antille Olandesi.

Il ruolo principale di Airbus in questo progetto è quello di raccogliere dati prima, durante e dopo il volo (analisi delle prestazioni del motore, del circuito di carburante, ecc) per meglio comprendere gli effetti dell’utilizzo di carburanti non derivati da petrolio rispetto a quelli tradizionali.

Questo volo è il primo di una serie di circa 20 voli di linea a lungo raggio utilizzando aeromobili Airbus nel contesto dell’iniziativa europea IATAKA (Initiative Towards sustAinable Kerosene for Aviation) che mira a velocizzare il commercio di biocarburanti per l’industria dell’aviazione in Europa.

Finanziato dall’Unione europea, ITAKA è un progetto di collaborazione il cui scopo è quello di creare carburante sostenibile per l’industria dell’aviazione, e testarlo sui sistemi esistenti e durante le normali operazioni di volo in Europa assieme a KLM. Il progetto permetterà inoltre di stabilire un legame tra la domanda e l’offerta, stabilendo quindi relazioni tra produttori di materie prime, produttori di biocarburanti, distributori e compagnie aeree.

“Quale costruttore di aeromobili leader di mercato, la partecipazione di Airbus all’iniziativa ITAKA insieme a KLM tramite l’impiego di un A330-200 – l’aeromobile più efficiente in termini di risparmio di carburante nella sua categoria – è fondamentale per il suo ruolo di catalizzatore nella commercializzazione di carburanti sostenibili”, ha dichiarato Andrea Debbané, Vice President of Environment Affairs di Airbus. “Siamo lieti che l’Unione europea ci sostenga appieno nel progetto ITAKA, supportando così l’iniziativa al fine di sviluppare biocarburanti per l’industria dell’aviazione”.

Airbus partecipa ai maggiori progetti finanziati dall’Unione europea, tra cui il Single European Sky (SES), il SESAR, per modernizzare il sistema di gestione del traffico aereo, e CleanSky, un programma che mira ad accelerare gli sviluppi delle tecnologiche innovative e a ridurre i tempi di commercializzazione di soluzioni più innovative e più efficienti dal punto di vista ambientale testate su dimostratori di larga scala. Airbus contribuisce così a ridurre l’impatto ambientale dell’aviazione in maniera significativa.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner