Articoli marcati con tag ‘cava-cantiere’

Tutto esaurito per Costruire il Futuro Scania Tour

Offrire soluzioni di trasporto su misura per soddisfare le esigenze operative dei propri clienti sia che si tratti di lungo raggio, distribuzione, trasporto pubblico, applicazioni speciali o, appunto, di cava cantiere”, è questa la strategia di Scania messa in evidenza da Giancarlo Perlini, Responsabile Marketing e Responsabile del dipartimento Sales and Development, Construction, Distribution, P&S di Italscania al termine di Costruire il Futuro Scania Tour.

Si tratta di un’iniziativa che ha voluto offrire agli operatori del cava cantiere l’opportunità di provare in prima persona il valore delle soluzioni Scania in questo settore. Costruire il Futuro è stato un tour di grande successo e dai grandi numeri, durato 188 giorni con il coinvolgimento di 21 concessionarie, 26 master driver e che ha visto i due mezzi d’opera CB8x4 EHZ da 450 CV impegnati in oltre 100 cave di 21 diversi distretti. Eccellenti i pareri degli operatori di settore cha hanno potuto mettersi alla guida dei due veicoli nel corso del tour. “Altamente performanti nella cambiata”, “Ottima visibilità e eccellente guidabilità del veicolo”, “Sterzo leggero”, “Alto livello di frenata con il retarder”, “Comodo da guidare con strumentazione visibile”, “Cambio automatico eccellente, oltre le aspettative”, “Si guida meglio di una macchina” questi alcuni dei commenti delle aziende di trasporto che hanno potuto, da un lato, testare l’eccellente performance dei veicoli Scania nelle reali condizioni di utilizzo e, dall’altro, conoscere i diversi servizi integrati offerti dall’azienda.Ciò che contraddistingue Scania è il punto di partenza, ovvero l’economia operativa totale (TOE, Total Operating Economy) e la configurazione di una soluzione su misura per la specifica applicazione e per consentire ai clienti di raggiungere una redditività sostenibile, prendendo in analisi il tipo di incarico e le condizioni in cui operano. Una strategia chiara che consente all’azienda svedese di soddisfare anche le esigenze operative dei clienti del cava-cantiere, offrendo loro elementi chiave quali prestazioni eccellenti, massima efficienza e affidabilità, oltre che servizi su misura.“I numeri positivi dell’iniziativa Costruire il Futuro Scania Tour sono lo specchio di un segmento che sta mostrando importanti segnali di ripresa, che si sono tradotti in un +52,3% di immatricolato nel 2016 rispetto al 2015”, ha evidenziato Giancarlo Perlini. “Possiamo ritenerci ampiamente soddisfatti dell’importante adesione all’iniziativa, del forte interesse e dei riscontri molto positivi che abbiamo ottenuto da parte dei diversi operatori intervenuti alle varie tappe nei confronti delle soluzioni Scania per il cava-cantiere. L’obiettivo per noi era quello di provare sul campo come Scania, forte di una gamma completa di prodotti e applicazioni, possa essere considerato un player di assoluto riferimento anche nelle applicazioni di trasporto specifico ed in particolare nel mondo del Cava Cantiere. Un settore in cui abbiamo registrato risultati positivi in termini di volumi: nel 2016, in particolare, abbiamo ottenuto una crescita dell’immatricolato del 67% rispetto al 2015”.

Bauma 2016: “Su MAN potete fare affidamento”

MAN ha messo a frutto tutta la sua competenza nel settore cava-cantiere con i cinque modelli esposti nel padiglione B4, stand 225: un cabinato con cassone ribaltabile e gru della serie TGL, un autoarticolato MAN TGS a due assi con trazione HydroDrive, un’autobetoniera MAN TGS a quattro assi con carico utile ottimizzato, un MAN TGS da 33 t di MTT per l’industria mineraria, nonché un’autoribaltabile MAN TGX a tre assi con il nuovo motore D38 della potenza di 560 CV. Altri quattro veicoli si trovano all’aperto, davanti al padiglione B4, all’uscita vicina allo stand. MAN prevede di esporre qui un autoarticolato per trasporti pesanti MAN TGX 41.640 con motore D38, un MAN TGS a cinque assi di 50 t di MTT, un MAN TGS con azionamento 8×2/6 allestito in fabbrica e un MAN TGM a trazione integrale.

Al centro della partecipazione MAN è l’attenzione alle esigenze degli utilizzatori, secondo il motto della fiera “Su MAN potete fare affidamento”. MAN concretizza questo orientamento al settore, per esempio con la possibilità di scegliere fra tre versioni di trazione integrale:

  • la trazione integrale attivabile è l’opzione migliore per veicoli che percorrono solo occasionalmente terreni difficili
  • la trazione integrale permanente è adatta per veicoli che hanno spesso bisogno di elevata trazione e che si trovano ad affrontare situazioni di aderenza molto diverse
  • la trazione MAN HydroDrive, la trazione idrostatica attivabile nell’assale anteriore, è la soluzione ideale se il veicolo viene utilizzato per lo più su strade asfaltate e la trazione supplementare serve solo raramente.

DAF presenta i modelli LF e CF Euro 6 Construction

Il primo elemento che colpisce dei nuovi modelli CF Construction è il design caratteristico. Sono dotati di un forte impatto visivo grazie alla calandra nera distintiva con grandi feritoie e al nuovo design del paraurti, realizzato in acciaio galvanizzato per garantire la massima robustezza. Per lo stesso motivo, gli accattivanti coprifari sono realizzati in Lexan infrangibile e sotto il paraurti è montata una piastra in acciaio spessa 3 mm per proteggere il radiatore. Tale piastra di protezione è in grado di sopportare carichi fino a 4 tonnellate, mentre la sezione inferiore si estrae e rende disponibile un gradino pratico e ampio.
Il paraurti del nuovo DAF CF Construction è disponibile con luci di svolta e fanali antinebbia integrati ed è composto da tre parti separate sostituibili individualmente per minimizzare i costi di esercizio. Il robusto paraurti è montato in posizione elevata per creare un ampio angolo di attacco di 25o. Insieme a una distanza da terra di 40 cm (in parte grazie all’utilizzo di assali anteriori diritti) il paraurti fornisce caratteristiche di guida eccellenti su strade non asfaltate.

Comfort ottimale

Un livello elevato di comfort per il conducente e la massima facilità d’uso sono stati altri importanti requisiti imposti da DAF durante lo sviluppo del nuovo CF Construction.
Su richiesta, è disponibile un pratico gradino sul lato della cabina per agevolare l’ispezione del carico da parte del conducente, con una pratica staffa sul tetto per fornire un’ulteriore presa. Gli ampi gradini forniscono un accesso agevole e sicuro alla cabina. I modelli con motore PACCAR MX-13 da 12,9 litri sono dotati di tre gradini, mentre quelli con il motore PACCAR MX-11 da 10,8 litri di serie ne hanno due. Su questi modelli è disponibile, su richiesta, un gradino inferiore aggiuntivo. È montato in modo flessibile per ridurre al minimo la vulnerabilità.
Naturalmente, il CF Construction è dotato degli stessi comodi sedili degli altri modelli della versatile gamma CF, nonché dello stesso cruscotto elegante con Driver Performance Assistant integrato e i nuovi interruttori posizionati in modo ergonomico. Anche il volante con comandi integrati, progettato con cura, è di serie sui veicoli per il settore edilizio.

Assale tandem a doppio azionamento
Il nuovo DAF CF Construction è disponibile come cabinato a tre assali 6×4 con assale anteriore da 8 o 9 tonnellate e assale tandem da 19, 21 o 26 tonnellate, che rende questo veicolo ideale per il settore edile e per l’industria del legname. Come trattore 6×4, il CF Construction è ideale per le applicazioni di trasporto speciale e per trasportare alberi o pilastri
Il cabinato 8×4 è la base ideale per un cassone ribaltabile o una betoniera. Con assali anteriori sterzanti doppi da 7,5, 8 o 9 tonnellate, in combinazione con un assale tandem da 19, 21 o 26 tonnellate, questo cabinato fornisce un’elevata PTT da 32 a 56 tonnellate. Tutti i modelli sono dotati del noto assale tandem DAF, caratterizzato dall’elevata stabilità di rotolamento e dall’ampia articolazione (270 mm) per una mobilità fuori strada superiore.

Motori PACCAR efficienti

La potenza fornita dal motore PACCAR MX-13 da 12,9 litri è compresa tra 303 kW (410 CV) e 375 kW (510 CV) e quella fornita dal nuovo motore PACCAR MX-11 da 10,8 litri è compresa tra 210 kW (290 CV) e 320 kW (440 CV). Il consumo medio di carburante del motore PACCAR MX-11 è fino al 3% inferiore rispetto al già efficiente motore PACCAR MX-13 da 12,9 litri, mentre la riduzione di peso di oltre 180 kg consente un carico utile ancora maggiore.
Su richiesta, è disponibile il cambio automatizzato AS Tronic con un’impostazione specifica per l’utilizzo fuori strada, con strategie di cambio marcia sviluppate appositamente. Ciò garantisce cambi più veloci con un funzionamento più rapido della frizione. Ovviamente, per il CF Construction è disponibile anche una gamma di PTO. Sulle versioni con motore PACCAR MX-11 è dispo disponibile anche una versione leggera “a ore 11″ con una coppia massima trasmissibile di 250 Nm.

GT Radial presenta GAM 31

GT Radial presenta il nuovo modello di pneumatico cava-cantiere chiamato GAM831. Si tratta di un prodotto che può equipaggiare tutti gli assi dei veicoli on/off che abbiano un utilizzo prevalente su asfalto, oppure, in accoppiamento con il GT686 per assi trattivi, esso può essere destinato agli assi sterzanti dei veicoli impegnati su terreni off-road impervi e duri.

Grazie al suo peculiare disegno, GT Radial GAM831 garantisce proprietà autopulenti che non permettono a pietre e detriti di incastrarsi pericolosamente nel battistrada.
Le tre ampie scanalature longitudinali presentano infatti una conformazione a zig-zag ed ampiezze differenti che favoriscono proprio l’espulsione di ogni tipo di materiale raccolto nei cantieri e nelle cave.

Nell’equipaggiamento sugli assi sterzanti GAM831 trae il massimo delle prestazioni dai cordoli laterali – ampi e massicci – ai lati del battistrada. Su di essi si inseriscono numerose scanalature corte e profonde che favoriscono l’aderenza sui terreni fangosi e conferiscono al veicolo eccezionali doti di stabilità e di guida.

La carcassa molto robusta a 4 tele di sommità, rinforzata sia nella zona del tallone che del fianco, garantisce al GT Radial GAM831 un’elevata resistenza agli urti e ai tagli permettendo, conseguentemente, un’alta ricostruibilità di questo pneumatico.

Questa caratteristica, unita all’alta resa kilometrica, permette al nuovo GAM831 di essere il partner ideale di tutte le aziende impegnate nel particolare segmento di trasporto cava-cantiere, fornendo loro un’ ineguagliabile economia d’esercizio.

La stella al Samoter

Mercedes-Benz protagonista al samoter

Dal 2 al 6 marzo, Mercedes-Benz Italia sarà presente al Samoter 2011 con ben tre anteprime italiane e l’intera squadra di veicoli dalle 2,8 alle 56 t, specializzati per le attività cantieristiche, l’edilizia e il movimento terra; una gamma completa in esposizione al Padiglione 9. Robustezza, affidabilità, economicità ed ecocompatibilità: dai veicoli commerciali leggeri ai grandi protagonisti del segmento pesante, sono queste le caratteristiche che distinguono l’offerta Mercedes-Benz ‘cava-cantiere’.

Per la prima volta in esposizione, il nuovo Vito Euro 5 in versione 4×4 sarà uno degli highlights del Samoter 2011. La trazione integrale permanente di Vito 4×4 offre una stabilità di marcia ideale in ogni situazione e su ogni terreno. La gestione della trazione è completamente elettronica. Il sistema 4ETS, perfettamente integrato con l’ESP (Electronic Stability Program), simula l’effetto di fino a 3 bloccaggi del differenziale. A rappresentare la gamma Mercedes-Benz Vans, oltre le diverse versioni di Vito 4×4, saranno anche Viano nella versione più potente e Sprinter, sia nella versione 4×2 che 4×4.
Doppia anteprima italiana per i Truck Mercedes-Benz con i nuovi Atego e Axor Cantiere. Il nuovo Atego, aggiornato nel design, è disponibile con due diverse cabine e si caratterizza per costi di gestione ridotti, dimensioni compatte, diametro di volta contenuto e massima versatilità. La versione a trazione integrale è disponibile in allestimento ribaltabile anche in versione monotraccia. Motori BlueTEC Euro 5 (a richiesta EEV) e lunghi intervalli di manutenzione contribuiscono ad aumentare notevolmente la redditività del mezzo nell’utilizzo quotidiano.
Il nuovo Axor, rinnovato nel design e negli interni, coniuga potenza e agilità grazie ad una struttura leggera e robusta, carico utile ancora più elevato e peso contenuto. In versione ribaltabile o autotelao cabinato, il nuovo Axor permette di svolgere i compiti più difficili nell’edilizia primaria e secondaria grazie a funzionalità e versatilità ai vertici della categoria, due versioni di cabina e una tecnologia robusta e affidabile. Dai trasporti pesanti su strada di materiale edile agli impieghi su fondo sterrato, catene cinematiche su misura aumentano la redditività del nuovo Axor, disponibile a richiesta con motori che soddisfano il severo standard sui gas di scarico EEV.
‘Truck you can trust’: la sintesi della filosofia Mercedes-Benz Veicoli Industriali. Il marchio con la Stella testimonia la leadership del segmento con una gamma estremamente completa e diversificata: dall’Atego all’Actros, dal Carro al Trattore ogni Cliente può scegliere e ‘costruire’ il veicolo più adatto alle proprie esigenze. Atego, perfetto nell’edilizia secondaria, Axor – miglior combinazione di potenza ed agilità, peso contenuto e robustezza – ed Actros, affermato punto di riferimento nell’impiego pesante in cantiere, ancor più maneggevole e confortevole grazie al nuovo cambio automatizzato PowerShift Offroad a 12 rapporti; l’innovativa trasmissione sviluppata per impieghi gravosi con taratura e funzioni dedicate all’utilizzo in cava e in cantiere.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner