Articoli marcati con tag ‘Civitavecchia’

Civitavecchia porto strategico Ue

Il porto di Civitavecchia ha tutte le carte in regola per essere inserito nella lista dei porti strategici europei, ovvero nel core network, dal quale a sorpresa era stato escluso nell’ultima tornata di esame da parte della Commissione comunitaria. E’ questa l’indicazione corale che è scaturita dai lavori della Due giorni del Mediterraneo, che, dopo aver tenuto a battesimo nella mattinata la ormai provabilissima alleanza imprenditoriale fra gruppo Gavio e Contship Italia per la realizzazione nello scalo laziale, di uno dei più importanti hub mediterranei del traffico container, è proseguita nel pomeriggio con una tavola rotonda che ha visto significativamente la partecipazione di Dimitrios Theologitis, il direttore della DG Move della Commissione europea, personaggio chiave per le scelte relative ai core networks e braccio operativo del commissario Siim Kallas per quanto riguarda l’elaborazione della nuova politica dei trasporti.
Sia Theologitis, sia i tre parlamentari europei presenti, Roberta Amgelilli, vice presidente del Parlamento di Strasburgo, Silvia Costa e Antonio Cancian, hanno garantito al presidente dell’Autorità portuale di Civitavecchia, Pasqualino Monti, uno sforzo coeso per consentire allo scalo laziale di entrare (come gli spetta) nella lista strategica dei porti, ma anche di poter utilizzare prioritariamente gli altri fondi che l’Unione sta destinando ad esempio alle autostrade del mare.
Dal confronto che ha visto anche la partecipazione del responsabile della rappresentanza permanente dell’Italia presso l’Unione europea, Angelo Ricci, del direttore generale programmazione progetti internazionali del ministero delle Infrastrutture, Maria Margherita Migliaccio e del direttore regionale del Lazio per le attività produttive, Rosanna Bellotti, sono emerse indicazioni del tutto innovative sulla politica portuale che la Commissione europea intende adottare.

In sardegna con le super-offerte Moby Lines

Questa estate la Compagnia della Balena Blu offre tante occasioni per raggiungere Olbia e Porto torres in sardegna, partendo da Genova e
Civitavecchia. Così si risparmia, senza rinunciare alla qualità e al comfort di un viaggio a bordo  delle navi della Compagnia.
Moby pensa a tutti coloro che partono per le vacanze insieme ai propri figli. I
bimbi fino a 12 anni non compiuti, che viaggiano con due adulti, possono usufruire
infatti di uno sconto del 100% sul passaggio. Se invece si viaggia in compagnia di
amici, la cabina quadrupla conviene ancora di più perché è scontata del 10%. E
ancora: se si sceglie di viaggiare con la propria auto al seguito e si acquista un
biglietto di andata e ritorno, si può usufruire di vantaggiose tariffe scontate del
50% sulla tratta del ritorno.
Moby pensa anche ai residenti sardi e ai loro familiari. Con l'offerta "Moby per i
Sardi" infatti, per i sardi (nativi e residenti), oltre al consueto sconto del 30%
sulle tariffe ordinarie, è possibile usufruire anche di uno sconto del 10% sulle
offerte speciali, facilmente identificabili visitando il sito
www.moby.it<http://www.moby.it/>, chiamando al numero unico 199.30.30.40 o recandosi
all'agenzia di viaggio più vicina. Per accedere allo sconto sarà sufficiente esibire
all'acquisto del biglietto e all'imbarco un documento di identità in corso di
validità. Gli sconti saranno applicati anche a tutti i componenti della famiglia
presenti su un medesimo biglietto, semplicemente a fronte di un'autocertificazione.
Se invece i familiari viaggiano separati possono godere delle medesime agevolazioni
accompagnando il biglietto allo stato di famiglia.
Tutte le promozioni non sono cumulabili né con altre offerte speciali, ad esclusione
di "Best Offer", né con gli sconti per i residenti sardi.
Sono valide su tutte le partenze e per tutte le date, fino ad esaurimento dei posti.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web
www.moby.it<http://www.moby.it/>.

Moby, il tribunale di Milano dà ragione a Saremar

Respinta la richiesta fatta da Moby per inibire in via cautelare alla Saremar il collegamento tra Olbia e Civitavecchia. Il tribunale di Milano ha dato ragione alla compagnia controllata dalla Regione Sardegna. “uella del tribunale di Milano – dichiara l’ad Moby Luigi Parente – è solo una decisione preliminare a una nostra richiesta di un provvedimento d’urgenza che stiamo comunque procedendo ad appellare anche alla luce di nuovi e rilevanti elementi di prova”.

“Sono lasciati ovviamente impregiudicati – aggiunge Parente – il merito e la fondatezza dell’azione e delle contestazioni mosse nei confronti di atti e comportamenti della Regione e della Saremar, su cui la Commissione europea, la Corte dei Conti, l’Autorità Garante hanno già avviato procedimenti di indagini e che nel corso della prossima settimana vedranno pronunciarsi anche i giudici amministrativi”. Moby tiene duro. “Ferma la nostra certezza che i conti Saremar sono pesantemente sostenuti in modo diretto e occulto, vedi pubblicità, dalla Regione, attendiamo che vengano pubblicati i bilanci della Saremar, sempre procrastinati, e che siano in linea con la trasparenza che una società pubblica deve garantire nei suoi conti”.

Tirrenica, lavori al via tra Tarquinia e Civitavecchia. In anticipo

Il percorso della Tirrenica

Partono in anticipo sulla tabella di marcia i lavori per il tratto Tarquinia-Civitavecchia dell’autostrada tirrenica. I cantieri sono stati “battezzati” ieri dal ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli. “Quest’opera parte dopo 43 anni – ha sottolineato il ministro – coloro che sono stati contrari ai vari progetti per fortuna sono stati una minoranza. Alla fine abbiamo scelto un progetto e l’impatto ambientale è relativo”.

Il tratto appena cominciato si sviluppa lungo 14,6 km dell’Aurelia, che sarà allargata per la realizzazione di due distinte carreggiate. Circa 174 i milioni investiti in questo lotto. “Lo Stato, per realizzare opere, non ha risorse – ha ribadito il ministro – e quindi lo si può fare solo con il coinvolgimento dei privati”. Fra tecnici, ingegneri ed operai, “lavoreranno circa cinquemila persone”. “Con un investimento di 2 miliardi di euro – hanno sottolineato l’ad di Atlantia Giovanni Castellucci e il presidente della Sat Antonio Bargone – la tirrenica è interamente autofinanziata e quindi senza alcun contributo pubblico, determinerà benefici diretti pari a circa 2,5 miliardi, di cui due miliardi andranno allo Stato”.

Mare sicuro, al via la campagna di prevenzione

Guardia Costiera “Mare sicuro”

Al via la campagna di prevenzione della Guardia Costiera “Mare sicuro”, attiva in tutte le capitanerie di porto italiane per assicurare una stagione balneare serena su spiagge e laghi del Belpaese.

A Civitavecchia il piano è già operativo, fino al 12 settembre, e prevede l’impiego di oltre 100 uomini e 15 tra mezzi navali e terrestri, impegnati a vigilare la costa, dal fosso del Cupino alla foce del Chiarone. Gli uomini del Capitano di Vascello Fedele Nitrella saranno pronti a vigilare su (e in caso a sanzionare) i comportamenti a rischio e illeciti che possono mettere in pericolo la vita di bagnanti, sub e diportisti stessi o arrecare danni all’ambiente marino.

Maggiore attenzione sarà posta, quest’anno, alla sicurezza in mare, ruolo cardine della Guardia Costiera quale Autorità responsabile dei soccorsi in mare.

Nuovi presidenti per quattro porti

Il ministro Altero Matteoli

Cambio al vertice per i porti di Bari, Brindisi, Civitavecchia e Taranto: il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli ha nominato i nuovi presidenti.

A prendere le redini dell’Autorità portuale di Bari è Francesco Mariani, mentre a Brindisi tocca a Hercules Haralambides e a Taranto a Sergio Prete. Per quanto riguarda il porto laziale, invece, è stato nominato Pasqualino Monti. Ne dà notizia l’Ufficio stampa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti spiegando che sulle nomine sono stati acquisiti le intese del presidente delle Regione Lazio, Renata Polverini, e Puglia, Nichi Vendola, e i pareri consultivi favorevoli delle competenti commissioni parlamentari del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Un progetto per la logistica nel Lazio e la centralità del Mediterraneo

Gianni Moscherini

Gianni Moscherini, sindaco di Civitavecchia, ha presentato il progetto che vede uniti i comuni di Civitavecchia e di Tarquinia, affinchè il programma di ampliamento del porto di Civitavecchia giunga finalmente alla realizzazione.

“Il progetto fu presentato e finanziato nel 2005, ma questi sei anni sono passati senza alcun esito”.

La logistica è fondamentale per lo sviluppo del commercio internazionale che vede le regioni del Lazio e dell’Umbria come terre di collegamento con il sud dove ancora sussiste un vuoto infrastrutturale.

La centralità del Mediterraneo, oltre ad essere storica, oggi si rinnova grazie all’interesse dei paesi asiatici le cui navi potrebbero addirittura risparmiare 5 o 6 giorni di navigazione.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner