Articoli marcati con tag ‘contratto’

Ntv – Sindacati: trovato l’accordo

Ntv, in seguito al confronto con le forze sindacali avvenuto in mattinata, ha siglato due documenti. Il primo documento evidenzia il costo del lavoro e la redditività attesa dell’azienda per i prossimi cinque anni. Il secondo documento è relativo al contratto di solidarietà per i prossimi due anni al 21% medio lordo. Infine, l’azienda ha programmato con le organizzazioni sindacali una serie di incontri tesi a verificare alcuni temi gestionali senza aggravio di costi. Dopo la firma, le parti si sono impegnate a ritirare da una parte la messa in mobilità e dall’altra ogni forma di protesta.

Malherbe prolunga il contratto in esclusiva con Teleroute fino al 2016

Teleroute, fornitore leader europeo di servizi elettronici e soluzioni innovative per il trasporto e la logistica, ha annunciato il rafforzamento delle relazioni commerciali con la terza azienda di trasporti (raggruppamenti e carichi) francese. Il Gruppo Malherbe, con gli oltre 30 anni di crescita costante, ha voluto estendere l’accordo esclusivo e introdurre i suoi carichi all’interno di Teleroute fino al 2016.

Questo accordo consente inoltre a Malherbe di collegare le sue 20 succursali in Francia e Lussemburgo attraverso la borsa carichi. Malherbe, 1.300 dipendenti, una rete di oltre 200 soci contrattuali e 3.000 clienti, va così ad occupare una posizione leader nella gestione dei flussi di trasporto sia per l’entità della sua flotta, oltre 750 veicoli, sia attraverso il servizio carichi di Teleroute. Malherbe aggiunge circa 500.000 carichi esclusivi annuali a Teleroute.

“Malherbe è un’azienda che sta crescendo rapidamente. E noi di Teleroute siamo molto soddisfatti di poter sostenere la crescita di un’azienda che sta vivendo questa forte espansione grazie alla sua vasta rete in Francia, e di contribuire al suo sviluppo nazionale e internazionale. Il nostro obiettivo è aiutare i nostri clienti a essere più competitivi,” ha dichiarato Edouard Sakakini, Direttore Regionale Vendite di Teleroute per Francia e Europa del Sud.

La decisione di Malherbe di ampliare l’accordo esclusivo con Teleroute è stata mossa dalla soddisfazione totale espressa sui servizi offerti dalla borsa carichi, soprattutto in relazione alla sicurezza. E considerato il volume di annunci presentati da Malherbe, la sicurezza nel trasporto merci è un criterio di selezione primario per la società francese.

Teleroute offre un servizio che risponde alle nostre aspettative e si adatta perfettamente alle necessità della nostra azienda, il che è essenziale per dare impulso agli affari”, ha dichiarato Sébastien Peron, Direttore delle Operazioni di Trasporto di Malherbe.

Meridiana Fly lascia Assoaereo

Meridiana Fly e Air Italy hanno deciso da oggi il recesso da Assaereo, l’associazione delle compagnie aeree.
La decisione, spiega Meridiana in una nota, deriva dalla “mancata condivisione sulla prosecuzione dei lavori sul contratto nazionale del trasporto aereo, che il gruppo Meridiana ha ripetutamente indicato essere uno strumento inadeguato al quadro competitivo e incompatibile con la risoluzione della crisi strutturale del settore”.
Il gruppo Meridiana auspica quindi “la pronta riapertura di negoziati su un nuovo contratto aziendale per Meridiana Fly”.

Scioperi, settimana nera per i trasporti

Sciopero di 24 ore in vista

Si apre una settimana nera per i trasporti. Bus, tram e metro si fermeranno domani, martedì 2 ottobre, per l’intera giornata, a causa dello sciopero nazionale proclamato unitariamente dai sindacati di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti e Faisa-Cisal, per il mancato rinnovo del contratto scaduto nel 2007.

Tra oggi e martedì (a partire dalle 21.00 e per 24 ore) incroceranno le braccia anche tutti gli addetti ai servizi ferroviari di pulizie, accompagnamento notte e ristorazione a bordo treno. Lo sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale di domani fa seguito alla protesta di 4 ore dello scorso 20 luglio. Diverse le modalità di sciopero a seconda delle città, nel rispetto dei servizi minimi e delle fasce orarie garantite.

Filt, Fit, Uilt, Uglt e Faisa tornano a chiedere la chiusura del contratto in tempo, “il che comporterebbe il consolidamento del processo verso il nuovo Ccnl della Mobilità, elemento fondamentale di stabilità per il risanamento ed il rilancio del settore”. Anche alla base dello sciopero degli appalti nelle ferrovie c’e’ il contratto.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner