Articoli marcati con tag ‘cop21’

RENAULT ED ENECO COLLABORANO AD UNA SOLUZIONE DI RICARICA INTELLIGENTE PER VEICOLI ELETTRICI

Jedlix, filiale di Eneco, adatterà per Renault ZOE la sua applicazione di ricarica intelligente già operativa, che consente di ricaricare un’automobile elettrica con energia rinnovabile, nelle fasce orarie in cui la tariffa dell’elettricità è più conveniente, come di notte, ad esempio, quando la produzione di energia eolica supera la domanda nella maggior parte dei Paesi europei.

Marc van der Linden, membro del consiglio di amministrazione di Eneco:

«Si prevedono tre milioni di veicoli elettrici in circolazione in Europa entro il 2020. Per ridurre le emissioni di CO2 è indispensabile che tali veicoli utilizzino energia rinnovabile. È importante, inoltre, evitare il sovraccarico delle reti quando molti veicoli si ricaricano contemporaneamente. La nostra applicazione instaura un rapporto diretto tra il veicolo elettrico e la produzione di energia elettrica rinnovabile, in modo che l’energia utilizzata per ricaricare le batterie provenga maggiormente da fonti rinnovabili. Si favorisce, così, un miglior equilibrio tra l’offerta e la domanda di elettricità, con una conseguente riduzione del costo di utilizzo di un’auto elettrica, poiché la ricarica viene effettuata nel momento in cui l’elettricità è meno costosa».
Eric Feunteun, Direttore del programma veicoli elettrici di Renault:

«I veicoli elettrici contribuiscono alla transizione energetica dell’industria automobilistica, poiché contribuiscono alla sostituzione delle energie fossili con energie rinnovabili. Con un sistema di ricarica intelligente come quello sviluppato da Eneco, i veicoli elettrici Renault migliorano sensibilmente la stabilità e l’affidabilità della rete. Più che un carico, i veicoli elettrici diventano un vantaggio per la rete, poiché immagazzinano e utilizzano l’elettricità quando è maggiormente low-carbon e meno costosa per gli utenti. La nostra partnership con Eneco rappresenta un passo importante per rendere più accessibile e interessante l’utilizzo di Renault ZOE, e contribuirà al cambiamento di scala del veicolo elettrico».

I test realizzati da Eneco nei Paesi Bassi evidenziano un’economia del costo dell’elettricità che può rappresentare fino al 15% per gli utenti dell’applicazione. Basterà indicare a che ora l’auto deve essere ricaricata, e il sistema definirà automaticamente il prezzo più basso in funzione di tale orario. Van der Linden: «Sono particolarmente orgoglioso di lanciare questo servizio intelligente in collaborazione con un’azienda leader nella mobilità sostenibile». L’applicazione sarà disponibile innanzitutto per gli utenti di ZOE nei Paesi Bassi, e successivamente nei Paesi in cui Eneco è presente.

IL VEICOLO ELETTRICO: la soluZIONE pER IL clima

Grazie al cambiamento già in atto nel mix energetico nella maggior parte dei Paesi del mondo, la carbon footprint dell’utente di un’auto elettrica diminuisce nettamente nel tempo. Su scala mondiale, il 56% dei nuovi impianti di produzione di elettricità utilizza energie rinnovabili mentre, a livello europeo, tale percentuale raggiunge il 72%.

Pioniere del veicolo al 100% elettrico accessibile a tutti, il Gruppo Renault è l’unico costruttore a proporre una gamma completa. Per Renault, il veicolo elettrico rappresenta una soluzione efficace di lotta contro il riscaldamento climatico.

L’Alleanza Renault-Nissan è partner ufficiale della COP21, conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Una flotta di 200 veicoli elettrici dell’Alleanza, di cui 100 Renault ZOE, assicurerà il trasporto dei delegati a Paris-Le Bourget, dal 30 novembre all’11 dicembre 2015.

Cenni su Eneco / Jedlix

Eneco ha fondato di recente l’azienda Jedlix, al fine di proporre la sua applicazione di ricarica intelligente su scala internazionale. Tale progetto rafforza la volontà dell’azienda di rendere accessibile a tutti l’energia rinnovabile. In un prossimo futuro, il servizio di Jedlix sarà disponibile anche per altri fornitori di energie rinnovabili.

Cenni su Renault

Costruttore automobilistico dal 1898, il Gruppo Renault è un gruppo internazionale che ha venduto nel 2014 oltre 2,5 milioni di veicoli in 128 Paesi. Riunisce oggi circa 128.000 collaboratori e 38 siti industriali. Per raccogliere le principali sfide tecnologiche del futuro e proseguire la sua strategia di crescita della redditività, il Gruppo può contare sul suo sviluppo internazionale, sulla complementarietà tra le sue tre marche (Renault, Dacia e Renault Samsung Motors), sul veicolo elettrico, sull’alleanza con Nissan e i partenariati con AVTOVAZ e Daimler. Con 12 titoli di campione del mondo in 36 anni, le competenze e l’eccellenza di Renault in Formula 1 rendono quest’ultima un notevole vettore in termini di innovazione ed immagine.

RENAULT, COSTRUTTORE FRANCESE PIONIERE DEL VEICOLO ELETTRICO IN EUROPA

Impegnata nel proporre una mobilità sostenibile a tutti, Renault è il primo costruttore automobilistico europeo ad aver creduto nel veicolo 100% elettrico, diventato l’emblema della strategia ambientale del Gruppo. Il veicolo 100% elettrico dimostra anche la capacità di Renault di creare innovazioni di rottura per far progredire l’automobile e ciascuno di noi, grazie alla definizione di tecnologie avanzate e di una progettazione semplice. Queste competenze tecniche, sviluppate in Francia, si esprimono nei veicoli di serie, ma anche in pista. Dalla commercializzazione di ZOE, l’ultima nata della gamma completa, Renault è il costruttore che vende il maggior numero di veicoli elettrici in Europa, compresa Twizy.

Secondo Renault, la motorizzazione elettrica rappresenta oggi la miglior soluzione in campo automobilistico per preservare l’ambiente e soprattutto il clima. I veicoli elettrici Renault non emettono CO2 durante la guida[1], il principale gas responsabile dell’effetto serra e, pertanto, dei cambiamenti climatici. Pur calcolando la produzione di elettricità necessaria per ricaricare il veicolo, il bilancio in termini di CO2 è decisamente più favorevole rispetto ai veicoli termici equivalenti, nella maggior parte dei Paesi. Tale bilancio migliora progressivamente, in funzione dell’utilizzo, nella produzione dell’energia elettrica, di fonti rinnovabili che non emettono CO2. Grazie alla capacità delle loro batterie di stoccare energia verde[2], i veicoli elettrici Renault hanno, a loro volta, un ruolo da svolgere nel processo di sostituzione delle energie fossili con energie rinnovabili. Oltre al lavoro su questi veicoli, il Gruppo Renault si è impegnato, con spirito pionieristico, per ridurre in tutti i settori la propria carbon footprint a livello mondiale. Dal 2010, tale riduzione assume un ritmo annuo pari ad almeno il 3% per veicolo. Infine, oltre all’impatto positivo che hanno sul clima, i veicoli elettrici favoriscono la qualità dell’aria. Non emettendo alcuna sostanza inquinante nell’atmosfera durante la guida, costituiscono un reale vantaggio per la salute pubblica.

Al volante di un veicolo elettrico Renault, il conducente adotta una mobilità responsabile più rispettosa dell’ambiente, ma scopre anche nuove emozioni automobilistiche. Beneficia fin d’ora di tecnologie d’avanguardia, di un design futurista e accattivante, di una vita a bordo rasserenante e connessa, e di tutto ciò che rende affascinante l’esperienza di guida elettrica: silenziosità, flessibilità ed accelerazioni senza strappi. Il conducente beneficia di un facile accesso alla ricarica quotidiana, direttamente sul luogo di stazionamento utilizzato più frequentemente, della serenità che procurano i servizi Renault e dei privilegi, in termini di stazionamento e circolazione, di cui gode chi utilizza i veicoli elettrici in molte città. A loro volta, le sensazioni dello sport automobilistico trovano una propria espressione al 100% elettrica, grazie soprattutto alla Formula E, promossa da Renault.

Renault propone ed estende le proprie soluzioni di mobilità elettrica a tutti gli automobilisti. Renault è l’unico costruttore a proporre una gamma completa di 4 veicoli elettrici progettati per un gran numero di clienti e per un’ampia varietà di utilizzi.  Nella maggior parte dei Paesi che prevedono incentivi fiscali per la mobilità elettrica, i prezzi di vendita sono paragonabili a quelli dei veicoli diesel equivalenti, con un costo di utilizzo competitivo. Per promuovere il cambiamento di scala del mercato dei veicoli elettrici, Renault si adopera per estendere il raggio d’azione della mobilità elettrica. Collabora con diversi partner per moltiplicare il numero dei punti di ricarica accessibili al pubblico e favorire il miglioramento continuo dell’autonomia delle proprie vetture. Infine, il Gruppo Renault anticipa e risponde alle nuove esigenze della mobilità, come il car sharing, per ampliare le possibilità di utilizzo dei propri veicoli 100% elettrici.

RENAULT TRUCKS PRESENTA DUE IMPORTANTI INNOVAZIONI AL COP 21 DI PARIGI

Renault Trucks parteciperà alla Conferenza delle Nazioni Unite COP 21, sui cambiamenti climatici, con due veicoli elettrici innovativi: il Maxity Elettrico con cella a combustibile funzionante ad idrogeno ed un Renault Trucks D 100% elettrico. Questi veicoli sono attualmente in fase di test in condizioni di reale utilizzo da La Poste a Dole (dipartimento Jura) e da Speed Distribution per Guerlain a Parigi.

Symbio FCell, La Poste, McPhy Energy e la Compagnie Nationale du Rhone (CNR) hanno scelto di esporre il Maxity Elettrico con cella a combustibile funzionante a idrogeno presso il loro stand, a Bessin de la Villette, per promuovere e valorizzare le soluzioni ad idrogeno per combattere il cambiamento climatico, nell’ambito dell’iniziativa “Parigi del Futuro”. Renault Trucks in collaborazione con l’azienda La Poste, da febbraio 2015, ha iniziato una fase di sperimentazione con un veicolo elettrico di MTT 4.5 tonnellate, il Renault Maxity Elettrico, alimentato con una cella a combustibile funzionante a idrogeno, sviluppata da Symbio FCell, in grado di raddoppiare l’autonomia del veicolo che passa a 200 chilometri. La soluzione della cella a combustibile funzionante a idrogeno consente di aumentare l’autonomia del veicolo e ridurre i tempi di ricarica dato che il rifornimento di idrogeno è veloce come quello di un veicolo diesel.

Renault Trucks durante COP21 sarà presente in collaborazione con Visites Climat dell’ ADEME Ile de France (French Environment and Energy Management Agency), e offrirà la possibilità di scoprire la propria soluzione per combattere i cambiamenti climatici attualmente in circolazione sulle strade di Parigi. La Visite Climats farà tappa presso la Maison Guerlain sulla 68 avenue des Champs-Elysées, dove sarà possibile scoprire il Renault Trucks D 100% elettrico.

Questo veicolo è in fase di test in condizioni di reale utilizzo da 18 mesi presso l’azienda Speed Distribution Logistique, trasportatore specializzato della zona di Ile de France, non genera alcuna emissione acustica e inquinante e si occupa della consegna notturna presso i negozi parigini di Guerlain.

Questo veicolo è in grado di completare le consegne, in modalità elettrica, per 200 chilometri, grazie a delle ricariche batterie parziali effettuate in base alla capacità delle batterie e della logistica delle consegne.

Renault Trucks testa diversi tipi di tecnologie in condizioni di reale utilizzo, con la collaborazione di aziende clienti interessate all’utilizzo di veicoli urbani a emissioni-zero. L’obiettivo di Renault Trucks, in questo caso, è fornire una soluzione a emissioni-zero, redditizia per i propri clienti, in prospettiva 2020.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner