Articoli marcati con tag ‘Corriere dei trasporti’

Mafia e Logistica: Perché Tacere?

l 31 maggio 2012, presso il Palazzo dell’Informazione in Piazza Mastai, nel cuore di Trastevere, lo storico quartiere romano, si è tenuto il Primo (speriamo di molti) Forum Annuale sul tema Legalità Trasporti Logistica, emblematicamente intitolato: “Perché Tacere”.

Già, Perché Tacere, perché, aggiungiamo noi, si è taciuto per tanto tempo? Non è da oggi, infatti, che il mondo dei trasporti, così come l’imprenditoria in genere, sia infettato dalla malavita organizzata: ben venga allora il coraggio di chi ha voglia di cambiare, di reagire come i promotori di questa iniziativa, il Corriere dei Trasporti e il CNA-FITA (Unione Nazionale Imprese di Trasporto).

Il quadro emerso dall’incontro, moderato e condotto da Paolo Di Lonni, direttore responsabile del Corriere dei Trasporti, è allarmante, specie per quanto riguarda i settori della distribuzione ortofrutticola con i relativi centri logistici come Fondi (Latina) e Vittoria (Ragusa).

L’infiltrazione mafiosa col passare degli anni è divenuta sempre più subdola e raffinata, come emerge dalle inchieste svolte dalla professoressa Rita Palidda e il giornalista Giovanni Tizian. Ormai la ferocia sanguinaria e le minacce a mano armata hanno lasciato il posto a “colletti bianchi” armati di Master in Business Administration, con il potere del contante (proveniente dalle trincee dell’illecito), in grado di offrire agli imprenditori soluzioni rapide e facili. Purtroppo però, chi decide di “vendere l’anima al diavolo” spesso e volentieri si ritrova invischiato e schiacciato perché, naturalmente, il “diavolo” è sempre lì a chiedere il rendiconto: “Do ut des”.

Le metastasi di questo tumore secolare si insinuano sulle strade di tutto il mondo e sotto mille sfaccettature. D’altronde un camion, un furgone, cos’altro rappresentano se non dei grandi scatoloni su ruote in grado di trasportare qualsiasi cosa? E’ così che le metastasi, scavando e avanzando arrivano anche ai grandi gruppi internazionali come la TNT che, malgrado l’inconsapevole estraneità della direzione centrale, si è ritrovata con sei sedi italiane contaminate dalla malavita organizzata, come ci spiega il Magistrato della Direzione Nazionale Antimafia, Anna Canepa. Leggi il resto di questo articolo »

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner