Articoli marcati con tag ‘courier’

PARTNERSHIP TRA UPS E SEALED AIR PER OFFRIRE EFFICACI SOLUZIONI DI IMBALLAGGIO E SPEDIZIONE DEDICATE ALL’E-COMMERCE

UPS (NYSE:UPS) e Sealed Air Corporation (NYSE:SEE) hanno
annunciato oggi una partnership strategica volta ad aiutare i retailer, gli e-tailer
e le aziende in tutto il mondo a ottimizzare l'efficienza delle operazioni di
packaging, minimizzare i rifiuti di imballaggio e ridurre i costi di spedizione
annuali.

"Grazie alla partnership con Sealed Air possiamo offrire un'efficiente gamma di
prodotti e servizi alle aziende che operano in un settore in forte espansione come
l'e-commerce, per cui si prevede un tasso di crescita tre volte superiore a quello
del PIL" ha sottolineato Alan Gershenhorn, Chief Commercial Officer di UPS. "Il
nostro impegno è volto a fornire gli strumenti, i prodotti e i servizi di cui i
nostri clienti business necessitano per gestire le loro operazioni in maniera
efficiente, sostenibile ed economicamente efficace, continuando al contempo ad
offrire ai consumatori convenienza, scelta e controllo".

UPS e Sealed Air condividono da molto tempo la stessa mission: assicurare consegne e
resi puntuali, offrire la massima protezione contro i danneggiamenti, ridurre gli
scarti e abbassare i costi di spedizione. La collaborazione di lunga data tra le due
società ha portato a questo successivo passo logico di espansione con l'introduzione
di diverse nuove offerte.

La partnership garantisce ai clienti UPS l'accesso a know-how e servizi aggiuntivi
nell'ambito dell'ingegnerizzazione del packaging attraverso i Packaging Application
Center di Sealed Air che offrono soluzioni di progettazione, collaudo e analisi
della performance degli imballaggi per i clienti di 27 aree a livello globale.

Sealed Air parteciperà inoltre al Customer Technology Program (CTP) di UPS fornendo
sistemi e materiali per il packaging. Il CTP è un programma fedeltà per i clienti
che collega le aziende di piccole e medie dimensioni ai migliori rivenditori di
hardware, software e periferiche, ed ora anche sistemi per il packaging, nell'ottica
di aiutarle ad acquisire una maggiore efficienza nelle loro attività e promuoverne
la crescita.
"L'e-commerce è forse la più importante rivoluzione che il settore dei beni di largo
consumo ha conosciuto negli ultimi 15 anni ed è la ragione per cui aziende come UPS
e Sealed Air si sono trasformate per servire questo settore" ha commentato Jerome A.
Peribere, Presidente e CEO di Sealed Air.

Peribere ha aggiunto: "Mentre alcuni settori si impegnano continuamente per
incrementare l'efficienza e la soddisfazione dei consumatori, noi ci distinguiamo
per l'abilità di generare un impatto sia sull'ambiente attraverso l'eliminazione dei
danneggiamenti e dei rifiuti da imballaggio, sia sull'efficienza dei costi grazie
all'ottimizzazione delle dimensioni degli imballaggi, nonché sui clienti attraverso
una migliore esperienza finale".

Secondo eMarketer le vendite retail dell'e-commerce a livello mondiale hanno
raggiunto i 1,915 trilioni di dollari nell'anno e la crescita a doppia cifra
continuerà fino al 2020, quando si prevede che le vendite raggiungeranno i 4
trilioni di dollari. Questo eccezionale tasso di crescita fa emergere la necessità
di soluzioni olistiche per la logistica e il packaging, in grado di sostenere il
successo dell'e-commerce.

A partire dagli inizi del 2017 i clienti potranno conoscere le nuove soluzioni di
imballaggio e visitare uno showroom dedicato Sealed Air presso

FedEx: €200 milioni di investimenti per ampliamento della base operativa di Parigi Charles de Gaulle

FedEx Express, la compagnia di trasporto
espresso più grande al mondo e società controllata di FedEx Corp. (NYSE:
FDX), ha annunciato oggi l’intenzione di espandere il proprio hub presso
Parigi Charles de Gaulle (CDG). Il nuovo hub, una volta completato sarà
tra i più avanzati al mondo e sarà dotato di una tecnologia in grado di
aumentare del 40% la capacità di smistamento dei colli. L’impegno da parte
della società prevede 200 milioni di capitale investito e un contratto di
locazione della durata di 30 anni. L’annuncio è stato fatto oggi alla
presenza del Presidente della Repubblica francese, François Hollande.

“Questo investimento rientra nella strategia di crescita del network della
società che mira a gestire ancora più collegamenti in Europa e nel mondo,”
ha dichiarato David Binks, presidente FedEx Express Europe e CEO di TNT.
“Questa ulteriore espansione, oltre alla recente acquisizione di TNT,
recepisce le esigenze manifestate dal mercato e dai nostri clienti e
accresce la nostra capacità di supportare al meglio i servizi di
e-commerce transnazionali in tutto il mondo”.

I lavori per la costruzione della nuova struttura inizieranno nell’estate
del 2017 e termineranno entro la fine del 2019. Una volta completato,
l’hub di CDG utilizzerà un sistema di smistamento automatizzato per colli
di dimensioni eccezionali. Sarà il primo al mondo per FedEx Express e
potrà soddisfare il trend di mercato che cresce di pari passo con
l’e-commerce.  Nel rispetto del nostro impegno a favore della
sostenibilità, l’utilizzo di materiali non inquinanti e l’impiego di
illuminazione LED consentiranno al nuovo edificio di ottenere le
certificazioni HQE e BREEAM. Grazie a questo importante investimento,
l’ampliamento creerà nuovi posti di lavoro che si andranno ad aggiungere
agli attuali già impiegati a CDG.

“In FedEx, abbiamo la capacità di prendere in carico una spedizione,
trasportarla e consegnarla in un’area che copre il 95% del pianeta entro
uno o due giorni lavorativi.” ha dichiarato David Bronczek, presidente e
CEO, FedEx Express. “Questa espansione strategica a Parigi è un esempio
dei nostri continui investimenti che hanno l’obiettivo di trasportare le
merci in maniera sempre più rapida e affidabile oltre confine, il che si
traduce nella possibilità per i nostri clienti di ridurre i costi,
migliorare la loro catena di distribuzione e individuare nuove opportunità
di crescita e profittabilità.”

FedEx Express è presente in Francia dal 1985, nel 1999 l’hub di
Parigi-Charles de Gaulle è diventato il più grande hub FedEx al di fuori
del territorio statunitense. In aggiunta all’hub di Colonia, in Germania e
quello di TNT a Liege in Belgio rimarrà un punto di riferimento a livello
europeo.

TNT inaugurerà a breve un hub di terra nel nord di Parigi, nella regione
di Ile de France, oltre a tre depositi ground. L’investimento nella rete
di TNT migliorerà anche la connettività tra la Francia, l’Europa e il
resto del mondo.

FedEx ha effettuato significativi investimenti in Francia negli ultimi
anni, come l’apertura di 19 filiali operative dal 2011 e l’acquisizione
del corriere nazionale francese Tatex nel 2012. FedEx ora è presente in 48
città francesi.

FedEX acquisisce TNT Express, nasce un colosso dei trasporti

Quattro miliardi e mezzo di euro è il valore dell’operazione che segna la nascita di un nuovo colosso nel business delle spedizioni internazionali, con l’acquisizione da parte della statunitense FedEx dell’olandese Tnt. Gli azionisti di Tnt avevano dato il loro via libera lo scorso 18 maggio, dopo l’approvazione delle autorità Usa e quelle europee arrivata in seguito a indagini durate oltre sei mesi. L’obiettivo alla base dell’accordo è quello di integrare le aree di mercato delle due società e i business complementari. FedEx è la più grande società di trasporto espresso al mondo, presente in più di 220 Paesi, con una rete globale e integrata di trasporti.

·         Come sottolinea David Binks, presidente di FedEx Europe, da ieri anche CEO di Tnt,« L’ acquisizione ci consentirà di espandere le nostre capacità a livello globale e incrementare il nostro business nei mercati in cui Tnt ha una forte presenza, come l’Europa, dove FedEx ha una quota relativamente piccola di consegne regionali e nazionali. E viceversa».

·         Il punto di forza del nuovo gruppo sarà la presenza capillare sul territorio, supportata da un network in grado di connettere tutti gli hub nei diversi continenti (Asia e Africa comprese), in tempi sempre più brevi. L’acquisizione permetterà anche un rafforzamento nel segmento dell’ecommerce dove il business più tradizionale di FedEx e Tnt deve misurarsi con colossi come Amazon. «Quello delle vendite online è un business che cresce ogni anno a doppia cifra e noi non possiamo restarne fuori. Ci aspettiamo di sfruttare la diversità della squadre combinate proprio per offrire ancora più possibilità ai nostri clienti». E rassicura: «Vogliamo espanderci, non ci saranno tagli. La nuova realtà avrà oltre 400 mila dipendenti nel mondo».

Netcomm eCommerce Forum 2016: Nexive punta sulla SMOOTH DELIVERY

Nexive, principale operatore postale privato in Italia, partecipa alla XI° edizione dell’eCommerce Forum di Netcomm (Milano, 18-19 Maggio) e presenta una nuova visione della logistica a supporto del commercio elettronico: la SMOOTH DELIVERY ovvero la perfetta integrazione della consegna nell’acquisto, che deve rappresentare un’ambizione per i merchant quanto per gli operatori logistici per soddisfare a pieno il consumatore finale e incoraggiare gli acquisti online. L’esperienza dimostra infatti che il cliente tende a percepire come un’unica entità chi vende e chi recapita e che esiste ancora un gap tra le attese e la soddisfazione relativa alla consegna, che rappresenta ormai l’unico vero punto di critica o di sorpresa per chi acquista on-line; un fattore strategico da curare per sostenere la crescita dell’eCommerce e di conseguenza la competitività delle aziende italiane.

Da sempre Nexive, forte della sua esperienza di operatore postale attento alle esigenze dei destinatari finali, supporta i merchant come dimostrano la crescita dei volumi e del fatturato legati ai servizi parcel: nell’ultimo anno i pacchi movimentati da Nexive in tutta Italia hanno sfiorato i 2.000.000 di unità con un valore in crescita del 161% rispetto al 2014. E il 2016 si è aperto con grande dinamismo: nel primo trimestre sono già stati movimentati oltre 760.000 pacchi con una crescita del 180% dei volumi e del 160% del valore rispetto al primo quarter 2015.

In questo scenario di espansione dell’eCommerce, l’impegno di Nexive per una consegna sempre più fluida e integrata si traduce anche in interventi volti a migliorare l’ingegneria di processo, come il nuovo software adottato per ottimizzare i percorsi degli addetti alle consegne: RouteSmart. Il software unisce gli ultimi sviluppi tecnologici in fatto di cartografia satellitare (GIS) con potenti algoritmi di calcolo dedicati all’ottimizzazione delle attività specifiche dell’ultimo miglio. La nuova tecnologia riceve in input i volumi geroreferenziati, elabora lo scenario ottimale in termini di produttività e restituisce i target per il giro di recapito, consentendo di calcolare in modo puntuale l’obiettivo di recapito in funzione del territorio e dei volumi da recapitare.

L’adozione di questa tecnologia unitamente ad altri strumenti di tracking, s’inserisce nella strategia di Nexive per offrire un servizio di delivery all’altezza della aspettative e in grado di soddisfare merchant e consumatori finali. Alcuni servizi a valore aggiunto sono per esempio la possibilità di pagare al momento della consegna tramite POS, per superare la resistenza al pagamento online, l’home delivery con possibilità di concordare orari comodi e consegna su appuntamento anche il sabato, e la possibilità di far leva sugli oltre 1200 punti di contatto Nexive sul territorio nazionale per consentire il ritiro fisico della merce e una più semplice gestione dei resi.

Dedicare attenzione all’esperienza di delivery è fondamentale perché determina la percezione di tutto l’acquisto online: il 70% degli e-shopper dichiara di sviluppare fedeltà per un retailer in funzione dell’esperienza di delivery vissuta e il 40% dei consumatori dichiara di evitare acquisti online per timori inerenti al successo della consegna. Ecco perché Nexive, che intende porsi come il partner ideale delle aziende che vogliono crescere con l’eCommerce, punta sul concetto di ‘Smooth Delivery’ e investe per ottimizzare i processi di consegna e differenziare i servizi in risposta alle molteplici esigenze dei consumatori. Un impegno costante che sta portando risultati, come dimostra l’incremento del valore delle nostre soluzioni di delivery che nell’ultimo anno è cresciuto del 161%”, ha dichiarato Valentina PavanParcel Development & Retail Director di Nexive, durante eCommerce Forum nel corso del workshop “Le nuove frontiere dell’innovazione”.

L’offerta Parcel di Nexive integra quattro diverse soluzioni: Sistema CompletoSistema EspressoSistema EconomySistema Slim. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.nexive.it.

Apre il nuovo Cold Chain Center di FedEx a Memphis

FedEx Express (FedEx), società controllata di FedEx Corp. (FDX) e la compagnia di trasporto espresso più grande al mondo, ha annunciato l’apertura del Cold Chain Center di FedEx, situato presso l’hub globale FedEx Express a Memphis, Tennessee, Stati Uniti. Realizzato per proteggere l’integrità delle spedizioni di articoli sanitari termosensibili, questo centro di 7.710 metri quadrati è parte integrante della rete globale della catena del freddo di FedEx e di un più ampio portafoglio di FedEx® Healthcare Solutions.

I clienti potranno ora usufruire di maggiori opzioni per la spedizione di prodotti delicati e urgenti fra l’Europa e gli Stati Uniti, nonché in altre regioni del mondo. Ogni anno, vendite di prodotti sanitari per 130 miliardi di dollari contano sulla catena del freddo per fare in modo che prodotti salvavita restino integri e siano prontamente disponibili a livello globale[1]. Tale cifra è destinata ad aumentare poiché si prevede che la logistica legata alla catena del freddo in Europa cresca a doppia cifra entro il 2019.”La logistica della catena del freddo rappresenta un elemento rivoluzionario nell’ambito del settore sanitario”, ha dichiarato Richard W. Smith, Vice President di Global Trade Services, FedEx Express. “Consente di trasportare fra diversi continenti persino i prodotti più delicati quali i biofarmaci, spedizioni impensabili fino a pochi anni fa. Grazie al Cold Chain Center di FedEx a Memphis, siamo riusciti di nuovo a innalzare gli standard delle soluzioni a supporto delle esigenze di spedizione in tutto il mondo dei clienti del settore sanitario”.

BiciRoma: Nexive promuove un nuovo modello di mobilità sostenibile e annuncia il primato italiano nell’utilizzo di bici per servizi postali a impatto zero

Nexive - primo operatore postale privato in Italia – conferma il proprio spirito green e la propria sensibilità per il mondo delle biciclette supportando la 12° edizione di BICIROMA, l’evento ciclistico che animerà la capitale questo weekend dal 6 all’8 maggio in concomitanza con la partenza del Giro d’Italia in Olanda. In particolare Nexive, parte del Gruppo Olandese PostNL, supporta “Pedalata Arancione”, la biciclettata per promuovere la mobilità sostenibile che si terrà domenica 8 maggio alla presenza dell’Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi e della rappresentanza italiana della Commissione Europea. In occasione dell’evento Nexive annuncia un nuovo importante primato: è il primo operatore postale per numero di bici utilizzate in Italia.

L’ecosostenibilità è infatti parte del DNA di Nexive, che si impegna da sempre per ripensare i processi di business in modo da ridurre il proprio impatto ambientale, puntando anche sull’impiego quotidiano di biciclette per effettuare le consegne di corrispondenza e pacchi leggeri in città. Dall’indagine effettuata nell’ambito del progetto Cyclelogistics, finanziato dall’Unione Europea per ottimizzare i consumi energetici derivanti dal trasporto merci, Nexive è infatti risultato il primo operatore postale italiano per numero di bici.

La flotta di Nexive è costituita per il 34% da mezzi a pedali Made-in-Italy: 415 biciclette che viaggiano in tutta Italia percorrendo oltre 1 milione di chilometri all’anno per raggiungere l’80% delle famiglie italiane e consegnare mediamente 100 milioni di buste e 1 milione di pacchetti leggeri. Un risparmio significativo in termini di impatto ambientale: oltre 10 Tonnellate di emissioni di Co2 evitate all’anno. In virtù dei vantaggi ambientali, economici e sociali, Nexive continuerà a investire in ciclologistica ampliando la propria flotta con nuove biciclette a pedalata assistita che possano sostituire gli scooter per i tragitti più lunghi e con dislivelli impegnativi permettendo di effettuare ancora più consegne a mezzo bici e di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale delle operazioni di business.

Siamo entusiasti di partecipare a BiciRoma, perché crediamo nell’opportunità di promuovere anche nella Capitale un modello di mobilità più sostenibile. Ereditando dalla casa madre olandese, la propensione di all’uso di biciclette per effettuare il servizio di recapito, Nexive ha mantenuto fede anche in Italia all’impegno per consegnare a impatto zero, recuperando al contempo efficienza nella delivery nei centri storici e nelle aree urbane a più alta densità abitativa”, ha dichiarato Maria Laura Cantarelli, Public Affairs and Corporate Communication Director di Nexive. “Siamo orgogliosi di essere il primo operatore postale per numero di bici utilizzate in Italia e il sempre crescente impiego di mezzi a pedali in alternativa a quelli a motore fa parte del nostro agire responsabile, che ci vede costantemente impegnati per ridurre il nostro impatto ambientale. Crediamo nell’utilità di ripensare i processi di business in una logica di eco-sostenibilità, come testimonia anche la partecipazione al progetto Cyclelogistics per ottimizzare i consumi energetici derivanti dal trasporto merci e il nostro recente accordo con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per promuovere le performance ambientali del settore postale”.

FedEx pubblica il Global Citizenship Report 2016

 A livello globale, nel FY15, FedEx ha investito oltre 53 milioni di
USD in programmi per le comunità, concentrandosi soprattutto su
attività di soccorso e recupero in caso di calamità, opportunità di
lavoro per i giovani svantaggiati e comunità più sicure e
sostenibili. L'azienda ha inoltre annunciato l'intenzione di
investire 200 milioni di USD in oltre 200 comunità nel mondo entro
il 2020 per creare opportunità e contribuire a un cambiamento
positivo a livello globale.

Sviluppo economico
Forza lavoro diversificata, base fornitori e cultura aziendale hanno consentito a
FedEx di offrire un servizio migliore ai clienti. FedEx ha speso 6,7 miliardi di USD
presso fornitori come imprese di piccole dimensioni, di proprietà di donne o di
minoranze.  I clienti che hanno cercato informazioni sulla corporate citizenship e
sui dati relativi alle emissioni di anidride carbonica dell'azienda nell'ambito del
processo di acquisto hanno rappresentato 6,2 miliardi di USD di ricavi nel FY15.

Ambiente
FedEx ha sottoscritto un accordo con Red Rock Biofuels, con sede in Colorado, USA,
per l'acquisto di carburante alternativo per aeromobili prodotto con scarti di
legname.  A partire dal 2017, FedEx mescolerà i primi 6 milioni di galloni di questo
carburante per aeromobili nell'hub di Oakland, California, per riuscire a produrre
almeno 48 milioni di galloni nel corso di un periodo di 8 anni.  Nel FY15 sono stati
aggiunti nuovi impianti a energia solare portando a 15 il totale complessivo di
quelli a nostra disposizione e contribuendo a evitare più di 4.600 tonnellate di
emissioni di CO2.

Collaboratori
Le misure di sicurezza dell'azienda mostrano costanti miglioramenti. Nel FY15, il
Lost Time Injury Rate (LTIR) è migliorato del 4%.  Il tasso degli incidenti
registrabili evitabili dei veicoli è migliorato di quasi il 6%.

UPS presenta il 100° veicolo elettrico della flotta europea

UPS (NYSE: UPS) presenterà il 100° veicolo elettrico della propria flotta per le consegne in Europa a marzo di quest’anno. Con un peso totale consentito di 3,5 tonnellate, il veicolo P45E parte dal modello Mercedes Sprinter e lo rivisita con il caratteristico design dei mezzi di consegna UPS. Sarà utilizzato a Parigi dove le vie trafficate del centro urbano richiedono l’uso di veicoli più agili e di dimensioni maggiormente contenute. Il lancio rientra nel piano di UPS volto a convertire i veicoli con motore a diesel in veicoli elettrici attraverso il cosiddetto processo di “Retrofit”. In Germania è dal 2010 che UPS impiega veicoli elettrici convertiti da 7,5 tonnellate, chiamati P80E. Attualmente metà dei 100 veicoli elettrici della società sono operativi in Germania.
Una volta convertito, un veicolo diesel di otto anni e con quasi 200.000 chilometri percorsi ha ancora molti anni di vita utile davanti a sé. Il Retrofit elettrico di ElektroFahrzeuge Schwaben GmbH (EFA-S) permette infatti di preservare la funzionalità dei veicoli riducendone il rumore grazie al motore elettrico. Queste funzionalità rendono il veicolo perfetto per l’utilizzo nei centri urbani.
“La collaborazione con EFA-S è stata avviata nel 2010 e da allora abbiamo ottenuto risultati molti positivi” ha sottolineato Ralf Eschemann, vice president Automotive di UPS Europe. “La conversione dei veicoli diesel allunga il ciclo di
vita della flotta esistente, offrendo una soluzione sostenibile in cui la società è orgogliosa di investire”.
Nel corso di quest’anno altri veicoli saranno sottoposti a Retrofit per incrementare il numero dei veicoli elettrici della flotta UPS in Germania e in altri paesi europei. Questo progetto rientra nell’obiettivo della società di percorrere entro il 2017 un miliardo di miglia a livello globale utilizzando una flotta alimentata con fonti alternative e dotata di tecnologie avanzate. In questo modo UPS potrà ridurre l’uso di combustibili tradizionali di una percentuale fino al 12% annuo.

FedEx annuncia il completamento della struttura esterna della nuova base operativa a Malpensa

FedEx Express, società controllata di FedEx Corp. (FDX), il corriere espresso più grande al mondo, annuncia il completamento della struttura esterna della nuova base operativa di Malpensa.

Nel pieno rispetto dei tempi FedEx annuncia il completamento della “fase 1” del progetto che prevede un totale di oltre 35.000 mq totali. La nuova struttura altamente automatizzata e dotata di sistemi ed impianti tecnologici all’avanguardia, triplicherà l’attuale base di FedEx Express a Malpensa e diventerà il terzo snodo più grande d’Europa, dopo quelli di Parigi e Colonia, al servizio del traffico merci da e per l’Italia.

La struttura, che comprenderà circa 15.000 mq di magazzino coperto, 20.000 mq per area di manovra e sosta automezzi e oltre 1.000 mq di uffici, sarà collocata all’interno della Cargo City e sarà ultimata entro ottobre 2016.

FedEx Express è il primo corriere collegato direttamente con gli Stati Uniti grazie al volo diretto Milano Malpensa-Memphis. L’unico volo espresso su questa rotta in grado di garantire i più rapidi tempi di transito dal Nord Italia agli Stati Uniti.

L’ampliamento della presenza di FedEx a Malpensa rientra in una più ampia strategia di crescita dell’azienda nelle regioni Europe and MEISA (Middle East, Indian Subcontinent & Africa) che ha contato l’apertura di oltre 100 nuove filiali in tre anni, l’acquisizione di 3 società locali (Francia, Polonia e Africa Meridionale) e oltre 6400 nuove persone assunte. All’interno della stessa strategia ricadono i recenti investimenti dell’azienda in Italia, con 24 nuove filiali aperte in meno di 3 anni e la creazione di 300 posti di lavoro.

Con la nuova struttura FedEx sarà in grado di gestire 20.000 spedizioni al giorno, 44 voli da e per Malpensa e 480 connessioni via terra su base settimanale; disporrà inoltre di una flotta di 27 furgoni per ritiri e consegne. Circa 200 persone del team FedEx lavoreranno nel nuovo spazio. In questo modo si prevede che Malpensa possa passare, entro un paio d’anni, dalle 500mila tonnellate annue movimentate a circa 1 milione di tonnellate, mantenendo il ruolo di primo hub merci d’Italia.

“L’efficienza di un aeroporto e la sua la abilità di attrarre nuovo traffico si misurano anche dalla capacità di sviluppare infrastrutture adeguate alle esigenze della clientela più evoluta e di realizzarle in tempi in grado di assecondare i loro piani di crescita in un orizzonte di medio e di lungo periodo – spiega Giulio De Metrio, Chief Operating Officer di SEA. Nel settore Cargo questo significa stabilire con i maggiori player del settore, rapporti di partnership duraturi, basati sulla fiducia reciproca e sulla piena valorizzazione delle opportunità offerte dall’aeroporto di Milano Malpensa. Le strutture che SEA sta realizzando per FEDEX si inquadrano perfettamente in questa visione strategica che da anni caratterizza l’impegno del gestore per l’aeroporto. Impegno che – prosegue De Metrio – ha avuto in questi ultimi anni ampi riconoscimenti dal mercato: nel 2015 lo scalo di Milano Malpensa ha superato tutti precedenti record in termini di volumi di merci trattati annualmente, raggiungendo le 500.000 tonnellate, con una crescita del 23% tra il 2012 ed il 2015”.

Il progetto Fedex si inserisce all’interno dei piani SEA di ampliamento della Cargo City che vede tre lotti di terreno dove sorgeranno tre magazzini, con accesso diretto al piazzale aeromobili, capace di ospitare sino a 13 aerei cargo, in un’estensione complessiva di circa 50.000 mq., con un investimento di circa 70 milioni.

“Siamo orgogliosi, a soli 4 mesi dalla cerimonia di posa della prima pietra di annunciare, nel pieno rispetto dei tempi, il completamento della struttura esterna della nostra nuova base operativa che ci consentirà, una volta completata, di operare con dinamiche ancora più efficienti. Il potenziamento della nostra presenza a Malpensa è anche un segnale importante per la nostra economia perché accompagna le previsioni di crescita che si stanno manifestando soprattutto a livello di export. Ricordo che la nostra base operativa di Malpensa è direttamente collegata, via terra e via aria, con le nostre 35 sedi dislocate in tutta Italia, oltre ad avere un collegamento diretto e unico nel suo genere con il Global Hub FedEx di Memphis.” ha dichiarato Vito C. Bernardi, Managing Director Properties and Real Estate FedEx Europe.

NEXIVE, ANCORA TRE STELLETTE PER LA LEGALITÀ

Nexive, primo operatore privato del mercato postale italiano, vede confermarsi il massimo punteggio nel rating di legalità, riconoscimento che l’Antitrust assegna alle società che si distinguono per il rispetto della legalità e, più in generale, per il grado di attenzione riposto nella corretta gestione del proprio business.

Per ottenere tale riconoscimento, è fondamentale, tra le altre cose, rispettare i contenuti del Protocollo di legalità sottoscritto dal Ministero dell’Interno e da Confindustria, utilizzare sistemi di tracciabilità dei pagamenti anche per importi inferiori rispetto a quelli fissati dalla legge, adottare una struttura organizzativa che effettui il controllo di conformità delle attività aziendali a tutte le disposizioni normative applicabili all’impresa; adottare processi per garantire forme di Corporate Social Responsibility e modelli organizzativi di prevenzione e contrasto della corruzione.

Istituito con l’intento di promuovere e introdurre principi di comportamento etico in ambito aziendale, il rating di legalità sta diventando un riconoscimento sempre più ambito dalle imprese italiane che, in virtù del loro impegno, possono disporre di vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario. Rispetto al 2014 le richieste sono aumentate del 243%, così come pure i dinieghi da parte dell’Authority, passati da 6 a 66 nel 2015.

“La costante crescita delle richieste di accedere al rating è una chiara conferma del lavoro che è stato fatto e che si sta facendo per premiare quelle aziende che, come noi, credono nella trasparenza e nel rispetto delle regole – dichiara Maurizio Raffaini, General Counsel di Nexive –“Siamo orgogliosi di essere stati il primo operatore postale ad ottenere questo riconoscimento e ancora più orgogliosi di aver ricevuto nuovamente il massimo punteggio; è la conferma di un’attenzione che Nexive ha nel suo DNA e continuerà ad avere sempre”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner