Articoli marcati con tag ‘Daimler.’

L’evoluzione della Stella viaggia sull’Autostrada del Sole

A poco più di cinquant’anni dalla sua inaugurazione, passato e futuro della Stella si incontrano sull’Autostrada del Sole per raccontare l’evoluzione tecnologica della mobilità. Un viaggio in parallelo che vede a confronto le vetture, i van, i truck e anche la piccola smart in un confronto tra generazioni lungo due differenti itinerari, uno evocativo che ripercorre la suggestiva Autostrada Panoramica, l’altro innovativo e tecnologico, attraverso il tratto autostradale più avanzato d’Europa, la Variante di Valico. Protagonisti di questo affascinante #RitornoAlFuturo gli ambasciatori di innovazione della Stella: dall’Actros 1848 LS, all’intera gamma Vans Euro 6, passando per la nuova Classe E e la smart BRABUS, affiancate da ‘oldtimer e youngtimer’ che hanno scritto la storia dei Marchi della Stella, quali il Truck LP 1620 del 1964, il Van L 319 box wagon del 1965, la 280 SE Coupè del 1968, la 190 E del 1983,  la 200 E del 1984, e la smart prima generazione del 1998.

Daimler dà il via al primo tirocinio professionale per 40 rifugiati

40 rifugiati e richiedenti asilo politico hanno avviato un tirocinio di inserimento professionale promosso da Daimler AG in collaborazione con l’Agenzia Federale del Lavoro ed i Jobcenter. I partecipanti, provenienti da Afghanistan, Eritrea, Gambia, Nigeria, Pakistan e Siria, sono di età compresa tra 20 e 51 anni. Wilfried Porth, Responsabile Human Resources di Labor Relations e Responsabile IT & Mercedes-Benz Vans di Daimler AG, ha dichiarato: “Gli immigrati rappresentano un’opportunità per il nostro Paese, ma occorre promuoverne fattivamente l’integrazione. Contribuiamo a questo dovere politico e sociale con un tirocinio di inserimento, volto ad offrire alle persone l’opportunità di avere accesso al mercato del lavoro in Germania.”

Daimler e la diversity

“Daimler è presente in sei continenti e conta oltre 280.000 collaboratori di 150 nazionalità. Genere, religioni e culture diverse rendono unico ciascun collaboratore e più ricca ed innovativa l’azienda. La diversity, infatti, è parte integrante della nostra cultura, non è fine a se stessa, ma fornisce un contributo decisivo sotto forma di talento, esperienza e abilità al successo dell’azienda.” ha dichiarato Roland Schell, Presidente di Mercedes-Benz Italia. “Inoltre, la valorizzazione delle figure professionali al femminile in azienda è uno dei temi più importanti nel gruppo Daimler, sia in Italia che a livello globale.”
I collaboratori in Daimler sono sempre più internazionali e, per valorizzare la diversity, l’azienda si concentra su tre aree: diversità di età, cultura e genere. La Casa con la Stella è legata alle donne fin dalle origini: Bertha Benz, moglie dell’inventore dell’automobile Carl Benz, ha affrontato il primo viaggio in auto nel 1888 a bordo della Benz Patent-Motorwagen, contribuendo a dimostrare le capacità del modello messo a punto dal marito. Inoltre, Mercedes-Benz è l’unico marchio automobilistico che vanta un nome femminile, dedicato a Maria de Las Mercedes Jellinek, figlia di Emil Jellinek, pilota e uomo d’affari che nel 1900 sottoscrive un accordo con Daimler e attribuisce il nome della figlia ad un motore dell’epoca. Il gruppo Daimler oggi vede il 14% delle posizioni dirigenziali guidate da donne; una quota che intende aumentare al 20% entro il 2020. Per raggiungere l’obiettivo, Daimler promuove le quote rosa attraverso programmi dedicati in tutte le business unit, Paesi ed ambiti: dal design alla produzione, dal marketing alle vendite, dalle Risorse Umane alla rete di distribuzione.

Mercedes-Benz è pronta ad entrare nel mondo dei pick-up

Mercedes-Benz sarà il primo Marchio premium a lanciare un pick-up, ampliando già in questo decennio la propria gamma di prodotti in un segmento molto promettente. I versatili pick-up, che si distinguono per elevata flessibilità e carico utile pari a circa una tonnellata, sono amati in tutto il mondo e, di conseguenza, esprimono un grande potenziale di vendita.
“Il pick-up della Stella contribuirà al raggiungimento degli obiettivi di crescita a livello globale della nostra azienda”, ha dichiarato Dieter Zetsche, CEO di Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars. “Debutteremo in questo segmento forti delle inconfondibili caratteristiche stilistiche della Casa di Stoccarda e delle soluzioni tipiche del Marchio sul fronte di sicurezza, comfort, catena cinematica e qualità.”
Volker Mornhinweg, Responsabile di Mercedes-Benz Vans, ha aggiunto: “Fedeli alla nostra strategia ‘Mercedes-Benz Vans goes global’, al momento di scegliere il veicolo ideale con cui ampliare in modo mirato a livello internazionale la nostra gamma di prodotti lanciando un modello di nuovo sviluppo, il pick-up è sembrato fin da subito la soluzione perfetta.”
Un segmento molto promettente a livello internazionale
Il segmento dei pick-up di medie dimensioni sta vivendo un periodo di grande
fermento in tutto il mondo. La percentuale di pick-up utilizzati da privati continua a crescere. E chi li guida (sia clienti privati che business) è sempre più alla ricerca di modelli che abbiano caratteristiche analoghe a quelle delle autovetture. Mercedes-Benz è stata la prima Casa automobilistica premium a reagire a questo cambiamento nel mercato sviluppando un proprio pick-up. Questa situazione richiama da vicino il lancio di Classe M che, in quanto primo Sport Utility Vehicle di un marchio premium, ha ridefinito completamente il segmento.
Il nuovo pick-up Mercedes-Benz verrà lanciato inizialmente in America Latina, Sudafrica, Australia ed Europa, tutti mercati in cui si registra una costante crescita in questo segmento.
Mercedes-Benz Vans: centro di competenza per veicoli ad uso commerciale e privato
Sarà Mercedes-Benz Vans ad occuparsi del nuovo modello. Forte della sua pluriennale esperienza nello sviluppo, nella produzione e vendita di veicoli ad uso commerciale e privato, Mercedes-Benz Vans è sembrata la scelta ideale per il debutto nel segmento dei pick-up di medie dimensioni e il lancio sul mercato del primo modello del genere nella storia della Stella. Modelli recenti come Classe V o Vito dimostrano le competenze di Mercedes-Benz Vans e la sua capacità di soddisfare alla perfezione le esigenze più disparate di clienti privati e del settore commerciale.
Volker Mornhinweg ha dichiarato: “Siamo in grado di soddisfare al meglio le richieste dei nostri Clienti alla ricerca di un modello versatile ma sempre caratterizzato dal comfort, dalla sicurezza e dal design tipici di un’autovettura della Stella. Progetteremo il primo pick-up del nostro Marchio prendendo spunto da questa ricetta di successo”.

Daimler Future Truck 2025

Dalla ‘vision’ alla realtà: il Future Truck 2025 Mercedes-Benz fornisce un’affascinante e realistica anticipazione dell’autocarro di linea del futuro. Tra dieci anni gli autocarri potranno viaggiare in modo autonomo sulle strade e sulle autostrade d’Europa. I loro conducenti non saranno ‘camionisti’ ma ‘manager dei trasporti’ che, seduti in un’attraente postazione di lavoro, potranno arricchire di nuovi contenuti la loro professione. L’efficienza dei trasporti aumenterà, la circolazione diventerà più sicura per tutti gli utenti della strada e le emissioni di CO2 si ridurranno ulteriormente. La connettività sarà la base di partenza per questo grande traguardo tecnologico.
Rivoluzione sull’autostrada: più efficienza e sicurezza
Per Daimler Trucks il futuro è già oggi una realtà. Il Mercedes-Benz Future Truck 2025 implica una rivoluzione sotto il profilo dell’efficienza e della sicurezza, per la viabilità e le infrastrutture, per la professione di autista e per il settore delle spedizioni. Non si tratta di un nuovo autocarro, ma del sistema di trasporto del futuro, sviluppato nell’ambito dell’iniziativa ‘Shaping Future Transportation’ di Daimler Trucks al fine di preservare le risorse, ridurre le emissioni di ogni genere e parallelamente garantire la massima sicurezza stradale. Questo progetto, prossimo alla produzione in serie, presenta in anteprima internazionale le affascinanti possibilità del Future Truck 2025, con una serie di dimostrazioni su un tratto dell’autostrada A14, ad una velocità regolare massima di 80 km/h e in condizioni di traffico realistiche. Al Salone del Veicolo Industriale (IAA) di settembre Mercedes-Benz svelerà completamente lo studio del Future Truck 2025.

Siatene certi: la telematica diventerà un must nella logistica

Il concetto di “just in time” nei rapporti con il cliente è un aspetto sempre più importante della moderna supply chain. Per rimanere competitivi a lungo termine, infatti, è necessario garantire convenienza, costi contenuti e assistenza al cliente. Questi obiettivi possono essere conseguiti principalmente tramite uno sfruttamento ottimale del parco veicoli e una gestione sistematica di tutti i processi di trasporto. Per questo motivo, da 14 anni l’impresa di spedizioni Logistik in XXL si affida con successo all’integrazione fra la borsa carichi e i sistemi telematici. Per rendere ancora più trasparente il flusso merci, 29 dei 180 veicoli della flotta sono stati equipaggiati con la soluzione sviluppata da Daimler FleetBoard, uno dei fornitori leader del mercato a livello europeo. In qualità di cliente TimoCom, l’operatore logistico ne trae un doppio vantaggio, in quanto Daimler FleetBoard ha partecipato da subito come partner a TC eMap®, la piattaforma di tracking di TimoCom.

Gestione della flotta: dove innovazione e comunicazione si incontrano

L’utilizzo di sistemi telematici nel settore logistico è attualmente in forte crescita. Gli strumenti moderni, infatti, permettono di migliorare l’efficienza in relazione a consumi, tempi di fermo e comunicazione. Volker Asche, Direttore di Logistik in XXL, aveva riconosciuto queste potenzialità già nel 2000 e da allora elabora i dati dei propri mezzi tramite i sistemi GPS. “I nostri responsabili del traffico possono così localizzare in tempo reale la merce, pianificare i percorsi in modo ottimale e aggiornare sempre il cliente sulla posizione del carico. Grazie all’integrazione di Daimler FleetBoard con la borsa carichi di TimoCom, l’intera flotta può ora venire visualizzata in un’unica schermata e non è più necessario passare da un sistema telematico all’altro. Inoltre, si eliminano le lunghe telefonate con i conducenti, senza per questo ridurre il flusso di informazioni”, aggiunge Asche, Manager della logistica. Con questa soluzione completa, l’impresa di trasporto, che vanta un organico di 350 addetti, ottiene non solo uno sfruttamento ottimale dei mezzi, ma anche uno svolgimento snello dei viaggi in tutta Europa per ogni tipo di servizio.

Perfetta visione di insieme grazie alla piattaforma

Il gestore flotte Logistik in XXL ha fornito supporto nella fase di sviluppo di TC eMap® con soluzione di tracking integrata, avendo fatto parte di un gruppo di clienti pilota nel test del programma. “I vantaggi sono evidenti. È sufficiente registrarsi in TimoCom, in quanto il nostro fornitore di servizi telematici, Daimler FleetBoard, è già integrato in TC eMap® “, spiega Asche. Inoltre, i nostri responsabil del traffico possono mettere in evidenza, al momento dell’immissione dei nostri mezzi nella borsa, che i veicoli sono tracciabili dai fornitori del carico. In questo modo, l’impresa di trasporto otterrà un considerevole vantaggio competitivo in termini di affidabilità. Anche Marcel Frings, Chief Representative di TimoCom, conferma che la sicurezza dei trasporti sta assumendo un ruolo sempre più importante: “Stiamo assistendo ad un rapido aumento dei veicoli registrati nell’ambito della borsa. Anche la cooperazione con gli attuali 78 provider di servizi telematici è un segnale dell’enorme importanza che la telematica ha per il settore. Siamo particolarmente contenti della collaborazione con Daimler FleetBoard perché siamo riusciti ad integrare in TC eMap® uno dei sistemi più diffusi in assoluto sul mercato.” Anche Volker Asche di Logistik in XXL è più che soddisfatto dell’interfaccia tra i due sistemi. “Grazie alla partnership con TimoCom, riusciamo non solo ad essere più efficienti nello svolgimento delle attività di spedizione giornaliere, ma anche a rispondere alle esigenze sempre maggiori dei nostri clienti.”

Roma ama car2go: partenza brillante con più di 20.000 iscritti in quattro settimane

car2go, il servizio pioniere e leader di mercato nel campo del car-sharing a flusso libero, annuncia oggi i primi risultati del fantastico lancio a Roma. In un mese, si contano più di 20.000 iscritti nella Capitale italiana. Ciò significa che circa 700 romani si registrano a car2go ogni giorno. Le 300 car2go disponibili sono utilizzate con una media di circa 10.000 noleggi settimanali, dato in continua crescita. Questi sono numeri estremamente significativi, che dimostrano come la Capitale fosse pronta e preparata ad usufruire del servizio di car-sharing free floating di car2go. I due lanci italiani sono tra i casi di maggior successo fra tutte le città in cui è presente car2go. Sia Milano che Roma hanno accolto l’innovativo servizio di car-sharing con grande entusiasmo.

“Vogliamo rendere Roma sempre più accessibile e i numeri delle iscrizioni e dell’utilizzo di car2go ci dicono che abbiamo saputo cogliere un’opportunità per la Capitale, per le romane e i romani,” – sottolinea il sindaco di Roma Ignazio Marino – “Vogliamo una città che rispetti di più l’ambiente, e la strategia dello sharing è fondamentale per noi, sia nel settore delle bici che delle automobili. Oggi abbiamo dimostrato che è possibile arrivare in poco tempo a risultati importanti. La riduzione delle auto private è un imperativo prioritario per la salute delle persone e per i nostri spazi urbani”.

“Roma non solo si è innamorata delle smart fortwo, ma anche del nostro innovativo concept di car sharing, car2go. 20.000 clienti dopo un solo mese è un dato assolutamente travolgente e ci mostra come Roma e car2go siano una perfetta accoppiata. Sono entusiasta che i romani possano sperimentare car2go come nuovo, facile ed ecologico modo di muoversi in città e come perfetto complemento degli esistenti mezzi di trasporto”, ha dichiarato Thomas Beermann, CEO di car2go Europe GmbH.

La flotta di automobili a disposizione degli iscritti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, è composta attualmente da 300 smart fortwo, veicoli “Enviromental-friendly”, con una emissione di solo 98 g C02/km, che diventeranno a breve 500. Le auto di car2go possono essere noleggiate in qualunque momento e il sistema opera senza stazioni di noleggio dedicate. Le smart possono essere utilizzate quando necessario ed essere lasciate in qualsiasi parcheggio pubblico all’interno dell’area operativa di 100 chilometri quadrati, senza canoni aggiuntivi mensili o annuali. Gli utenti registrati pagano solamente il reale utilizzo che fanno del servizio con un costo al minuto all-inclusive (tasse, assicurazione, benzina, parcheggio, i primi 50 chilometri e IVA). car2go è una nuova e innovativa soluzione per muoversi in città: è facile da utilizzare, economica e amica dell’ambiente. È il futuro della mobilità urbana.

Tutti i veicoli di car2go, a Roma, possono varcare tutte le ZTL – Zone a Traffico Limitato e  parcheggiare nelle strisce blu gratuitamente o negli spazi ATAC “park and ride” presso Angelo Emo, Battistini, Elio Rufino, Ostiense Eur Magliana, Nomentana e Tiburtina. Grazie alle sue dimensioni compatte, la smart è un veicolo perfetto per trovare facilmente un parcheggio disponibile.

Buongiorno Roma: il servizio di car-sharing one way di car2go arriva nella Capitale

car2go, il servizio pioniere e leader di mercato nel campo del car-sharing one way, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ha aperto la registrazione dei propri clienti a Roma, “vera smart-city” con 125.000 smart in circolazione. In un primo momento, car2go porterà a Roma 300 smart, mentre la flotta totale di 500 car2go sarà disponibile entro la fine di marzo 2014. I veicoli di car2go possono essere noleggiati in qualunque momento e il sistema opera senza stazioni di noleggio dedicate. Le automobili possono essere utilizzate quando necessario e possono essere posteggiate in qualsiasi parcheggio pubblico all’interno dell’area operativa di 100 chilometri quadrati, senza canoni aggiuntivi mensili o annuali. Gli utenti registrati pagano solamente il reale utilizzo che fanno del servizio con un costo al minuto all-inclusive (tasse, assicurazione, benzina, parcheggio, i primi 50 chilometri e IVA). car2go è una nuova e innovativa soluzione per muoversi in città: è facile da utilizzare, economica e amica dell’ambiente. È il futuro della mobilità urbana.

CAR2GO E ITALO, VELOCITA’ CONDIVISA

Dalla rotaia al pavè: la rivoluzione della mobilità urbana, il car sharing, si allea con l’alta velocità. Parte da Milano la nuova partnership tra car2go, la società targata Daimler che, forte di una presenza internazionale di oltre 600 mila clienti, per prima ha lanciato in Italia la “new way” del micro-noleggio urbano condiviso, e Italo, il treno più moderno d’Europa.
Cambiano le abitudini dei cittadini e cambia la geografia della mobilità, sotto il segno dell’ambiente e del risparmio energetico: si scende da Italo, e grazie all’app car2go si preleva, previa registrazione, la smart più vicina per continuare il viaggio in città. In sole 28 settimane dal lancio del servizio a Milano, car2go ha all’attivo 60.000 iscritti, con una flotta di 600 smart disponibili e programmi di espansione in altre città.
Con l’accordo firmato oggi chi sceglie Italo ha un vantaggioso accesso al car sharing car2go. E chi si sposta in città con car2go ha analoghi vantaggi se viaggia a bordo di Italo.
Tutti gli iscritti al programma fedeltà Italo Più (a oggi quasi 400 mila) che presentano la propria carta presso i punti di registrazione car2go in Italia possono usufruire dei seguenti benefici:
- Nella fase di lancio (fino al 30 aprile): registrazione gratuita al servizio di car sharing Car2go e bonus di 45 minuti gratuiti per l’uso del servizio.
- Nella seconda fase (dal primo maggio e per i mesi successivi): sconto di 10 euro per la registrazione al servizio di car sharing e bonus di 45 minuti gratuiti.
Per tutti i clienti car2go sono previsti invece i seguenti vantaggi:
- Nella fase di lancio (fino al 30 aprile): voucher di 15 euro per viaggiare con Italo, valido su tutte le tratte e ambienti, per le offerte commerciali Base ed Economy. Upgrade gratuito all’ambiente Smart XL per chi possiede un biglietto Smart, secondo disponibilità; accesso gratuito alle sale riservate. Per godere di entrambi i benefici è sufficiente mostrare la tessera car2go al personale di Casa Italo. Leggi il resto di questo articolo »

“Premio europeo per la sostenibilità nei trasporti 2014” a Fuso Canter Eco Hybrid e Daimler FleetBoard

Con Fuso Canter Eco Hybrid e Daimler FleetBoard, Daimler AG può vantare quest’anno ben due vincitori al concorso per il “Premio europeo per la sostenibilità nei trasporti 2014”. Il riconoscimento viene assegnato ogni due anni dalla redazione della rivista specialistica sulla distribuzione “Transport” (casa editrice Huss) ai veicoli industriali più sostenibili. Una giuria composta da sette esperti in rappresentanza del panorama economico, scientifico e mediatico ha valutato le candidature pervenute (15 categorie) in termini di redditività, ecocompatibilità e responsabilità sociale.
Con un netto vantaggio sui competitor, a brillare nella categoria “Autocarri per la distribuzione fino a 12 tonnellate” è stato Fuso Canter Eco Hybrid. La produzione dell’innovativa versione ibrida dell’autocarro leggero è stata avviata nel terzo trimestre 2012 nello stabilimento Fuso a Tramagal, in Portogallo. Il Canter Eco Hybrid risulta così il primo autocarro della sua categoria prodotto in serie in Europa.
Il veicolo deve la propria elevata redditività alla tecnologia ibrida ad alta efficienza, ulteriormente evoluta. Si basa su un’architettura con sistema ibrido parallelo, con motore elettrico supplementare disposto tra frizione e cambio, sviluppata da Daimler Trucks nel suo Global Hybrid Center in Giappone. Il motore elettrico è alimentato da batterie agli ioni di litio che vengono ricaricate ad ogni frenata tramite la rigenerazione, che trasforma l’energia di frenata in corrente.
La strategia di marcia del nuovo Canter Eco Hybrid si basa su un sistema di avviamento elettrico e quindi silenzioso. Ad una velocità di circa 10 km/h si attiva quindi il motore diesel che al di sotto di questa soglia funziona al regime minimo per alimentare i gruppi secondari. A seconda della potenza necessaria, il motore elettrico supporta quello diesel nelle accelerazioni anche a velocità elevate. A veicolo fermo, il motore diesel si spegne grazie alla funzione start/stop contribuendo così a ridurre ulteriormente consumi ed emissioni allo scarico.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner