Articoli marcati con tag ‘D’amico shipping’

D’Amico prima per nuove norme emissioni

La flotta del Gruppo d’Amico è la prima ad andare incontro ai più moderni parametri che consentono di abbattere le emissioni di CO2. Lo annuncia una nota del gruppo precisando che Rina Services ha certificato che l’intera flotta del Gruppo d’Amico è rispondente ai requisiti di monitoraggio, comunicazione e verifica (MRV) delle emissioni di CO2, in linea con la normativa UE 2015/757. La flotta della società è costituita da 36 navi gestite da d’Amico Società di Navigazione e da altre 35 gestite dalla controllata Ishima Pte Ltd.La nuova normativa è stata sviluppata in risposta agli obiettivi al 2050 fissati dall’Unione Europea e volti a diminuire le emissioni di gas serra, che già entro il 2030 dovranno essere inferiori di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990. A tal proposito, la strategia della Commissione Europea indica una riduzione delle emissioni di CO2 del trasporto marittimo di almeno il 40%, rispetto ai livelli del 2005, entro il 2050. Il sistema MRV è obbligatorio e si applica a navi superiori a 5.000 gt (stazza lorda), che intraprendano uno o più viaggi commerciali (cargo o passeggeri) da o verso i porti dell’Unione Europea.Entro agosto 2017 gli armatori dovranno presentare al proprio certificatore il piano di monitoraggio delle emissioni di CO2 per ciascuna nave della propria flotta e, dal 2018 in poi, dovranno rendicontare annualmente le emissioni, il consumo di carburante e altri parametri che impattano sull’ambiente.

D’Amico, adesioni al 99,2% ad aumento capitale

D’Amico International Shipping ha chiuso con adesioni pari al 99,2% la fase di offerta ai soci dell’aumento di capitale, raccogliendo 34,7 milioni di euro. Lo comunica la società in una nota.
“Siamo molto felici della forte partecipazione all’aumento di capitale” ha commentato l’a.d Marco Fiori. “Questa operazione – sottolinea – rafforza il nostro bilancio permettendoci di trarre il massimo vantaggio dall’attesa ripresa di mercato”

d’Amico vara in Vietnam due nuove navi ecologiche

D’Amico International Shipping prosegue nel suo piano di investimenti da 755 milioni di dollari lanciato nel 2012: la società di trasporto marittimo specializzata nel mercato delle navi cisterna ha varato in Vietnam nei cantieri Hyundai Vinashin Shipyard due nuove navi ecologiche. Si chiamano Cielo di Capri e Cielo di Hanoi, sono entrambe Handysize Product Tanker da 39.000 dwt e misurano 184 metri di lunghezza e 27,4 di larghezza. La prima è una Ice Class. Alla cerimonia del varo hanno fatto da “madrina” la Console Generale d’Italia in Ho Chi Minh City, Carlotta Colli, e H. O. Park, moglie del presidente e CEO di Hyundai Vinashin Shipyard, I. Song. “I programmi della d’Amico qui in Vietnam – ha detto – sono espressione della vivacità del partenariato tra i due Paesi e di una cooperazione bilaterale in campo economico che procede più oggi che mai a vele spiegate. Nel mio ruolo di ‘madrina’ sono onorata di testimoniare la qualità e l’innovazione che caratterizzano queste navi ecologiche”.
“Il Vietnam rappresenta per noi un partner strategico che sancisce la nostra presenza nel sud-est asiatico – ha dichiarato il presidente, Paolo d’Amico. In questo scenario il cantiere Hyundai Vinashin rappresenta un punto fermo, sinonimo di elevata qualità, attenzione all’ambiente e al risparmio energetico.

D’Amico torna a crescere nel 2013, utile di 18,9 mln

La D’Amico International torna a crescere nel 2013 dopo il rosso del precedente anno. L’utile netto lo scorso anno è stato di 18,9 milioni di dollari rispetto alla perdita netta di 106,0 milioni di dollari del 2012 (corrispondente a una perdita di 21 milioni di dollari se si esclude la svalutazione del valore della flotta registrata nel 2012). Lo si legge in una nota del gruppo del trasporto marittimo in cui si evidenzia anche l’incremento dei ricavi ‘Base Time Charter’ che sono risultati pari a 191,2 milioni di dollari (erano 183,4 milioni di dollari nel 2012). ”Siamo molto soddisfatti dei risultati finanziari ottenuti nel 2013, dal momento che abbiamo raddoppiato il nostro Ebitda sul ‘time charter equivalence’ e prodotto un Cash Flow operativo pari a circa 39 milioni di dollari e tutti i principali coefficienti finanziari si sono positivamente consolidati”, sottolinea Giovanni Barberis, direttore finanziario di d’Amico International Shipping e del Gruppo d’Amico. Barberis aggiunge anche che ”lo scenario macro-economico ha finalmente mostrato un’inversione di tendenza nella prima parte dell’anno, rendendo il 2013 l’anno più importante in termini di performance finanziaria dal 2008”

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner