Articoli marcati con tag ‘diporto’

Invictus Yacht il nuovo cantiere di imbarcazioni da diporto

Arriva Invictus Yacht, il nuovo cantiere calabrese che entra nel mondo della nautica e presenta il modello 280GT.
Invictus realizza una serie d’imbarcazioni, come il GT, FX e TT, tutte concepite e costruite seguendo le qualità che hanno reso la cantieristica da diporto italiana una tra le più apprezzate nel mondo. Estetica, affidabilità, flessibilità e durata nel tempo sono ciò che caratterizza le imbarcazioni firmate Invictus.
“Invictus è stata per me l’occasione di reinterpretare il progetto nautico in una nuova evoluzione, che chiamerei nautica 2.0. – commenta Christian Grande, Designer di interni nautici – Una nautica che già nel piccolo vede la sua ragione d’essere e la ricerca dell’eccellenza”.
L’ultimo modello 280GT è la punta di diamante del cantiere.
La sua prua “semi-rovescia” appare tagliente e massiccia allo stesso tempo, si sviluppa in fiancate dinamiche e lineari, lavorate ad hoc, con transizioni tra i pieni e i vuoti molto omogenee. Eccezione per le finestrature in zona cabina e le prese d’aria motore, realizzate in foggia di semplici fenditure che sottolineano i caratteri monolitici voluti dal Designer Christian Grande. La prua particolare, del tutto innovativa e all’avanguardia, conferisce un aumento della lunghezza al galleggiamento, una maggiore stabilità longitudinale e un aumento dello spazio interno.
280GT è un’imbarcazione robusta e in grado di resistere a qualsiasi condizione di utilizzo e alle peggiori aggressioni delle onde. Nonostante abbia una struttura “massiccia”, il designer , come sempre, ha conservato la cura nei dettagli.
“Tutto quello che un tempo ci si aspettava salendo a bordo di grandi yacht con Invictus é ora a portata di mano, e con un design unico e innovativo- conclude il designer”.

Approvato il disegno di legge sui “Marina Resort”

Il Consiglio Regionale della Liguria ha approvato il disegno di legge: “Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche” che innova e completa la materia in merito alle norme sulle strutture ricettive e turistiche. Tra le principali novità che riguardano principalmente la semplificazione dell’iter per gli imprenditori che intendono operare in questo settore spicca il pacchetto di norme che regolamenta i “Marina Resort”. La Liguria è infatti la terza regione in Italia a consentire a porticcioli, darsene e marine di offrire ai propri clienti oltre al posto barca e ai servizi connessi (elettricità e acqua) anche strutture ricettive e ristorazione (alberghi, bar, fitness e benessere).

L’offerta, secondo il provvedimento, è però limitata alle unità da diporto in transito e per un periodo di soggiorno non superiore a trentacinque giorni consecutivi. Inoltre a tutela degli utenti sono state disposte una serie di garanzie in merito alla trasparenza dei prezzi e dei servizi erogati, l’obbligatorietà dell’assicurazione per la responsabilità civile e la verifica di una reale corrispondenza tra le strutture e le “stelle” indicate. Chi sgarra può venire incontro a sanzioni amministrative pecuniarie (da 500 a 1.500 euro) o alla perdita delle stelle e alla sospensione dell’attività.

Aziende: con il Centro Servizi Nautici l’armatore dorme tranquillo

Possedere una barca, diventare armatore, è indubbiamente un piacere immenso e una grande fonte di soddisfazione. Essere proprietario di un’imbarcazione non significa però solo crociere da sogno, veleggiate in scenari incantati, ma anche gestione del mezzo, lavori di manutenzione, coordinare diversi tipi di maestranze e professionalità nella cura della barca. Un impegno spesso troppo gravoso per chi ha un lavoro impegnativo. Per questo motivo siamo andati a conoscere la realtà del Centro Servizi Nautici, al Ponte Morosini del Marina Porto Antico di Genova, un’azienda nata proprio per andare incontro a questo tipo di esigenze dell’armatore, offrendo un servizio a 360 gradi su ogni aspetto della gestione di una barca, sia essa a vela o a motore.

Chi possiede una barca spesso ha pochissimo tempo da dedicare alla gestione e alla manutenzione della stessa. E’ per questo che il Centro Servizi Nautici mette a disposizione un team eterogeneo di professionalità, esperto in ogni settore: dalle carene, all’elettronica, dai sistemi idraulici alla falegnameria, e ancora manutenzione del motore, lavaggi di ogni tipo, senza dimenticare la possibilità di eseguire i trasferimenti e consegnare la barca nel porto di partenza preferito. Il tutto senza doversi minimamente preoccupare di coordinare o scegliere i vari professionisti per ogni intervento: Centro Servizi Nautici coordina infatti una rete di tecnici selezionati, liberando così l’armatore da ogni incombenza e dalla preoccupazione di dovere scegliere gli uomini migliori per ogni lavoro.

Il tutto operando in collaborazione con i principali cantieri genovesi, scelti di volta in volta in base alla grandezza dell’imbarcazione e per la tipologia di lavori da eseguire.

Al via l’edizione 2014 del Cannes Yachting Festival

Cannes è nell’immaginario comune la città del cinema e una delle più gettonate località della Costa Azzurra. Ma dal 9 al 14 Settembre sarà indubbiamente la capitale internazionale della nautica. Partirà infatti l’attesa edizione 2014 del “Cannes Yachting Festival” che è pronta a riunire un vasta schiera di protagonisti del mondo della nautica all’insegna del lusso e della raffinatezza.

L’evento si svolgerà lungo il famoso litorale della “Croisette”e si articolerà in tre distinti palcoscenici: il “Vieux Port” (Porto Vecchio) sarà teatro infatti dell’esposizione in anteprima di 500 modelli di imbarcazioni (principalmente barche a motore e barche a vela da 10 a 50 metri) oltre della presenza in terra di espositori che presenteranno le ultime novità e tecnologie in ambito dei servizi e degli accessori nautici.

Il “Port Pierre Canto” vedrà invece la presenza dei più importanti brokers internazionali che presenteranno direttamente in mare i più prestigiosi modelli di yachts attualmente in commercio. Infine “Le Palais de Festival” sarà la vetrina dove si daranno appuntamento i brand più esclusivi del mondo. Ma la vera special guest di questa edizione è la possibilità da parte dei visitatori di provare in acqua l’imbarcazione preferita e di ricevere in questo modo delle sensazioni di prima mano nell’eventualità di un acquisto.

BoatNote, l’applicazione “must” per ogni diportista

UNA APP, TANTE FUNZIONI – Potrete monitorare lo stato del vostro contratto di ormeggio e il relativo costo, le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria da compiere (dall’antivegetativa alla lucidatura del teak, dalla verniciatura dell’opera morta agli interventi manutentivi del motore entrobordo, dagli zinchi al cambio delle candele) e impostare una lunga serie di scadenze che l’applicazione vi segnalerà di volta in volta: quando scade la vostra polizza corpi o RCN? Vi siete ricordati di rinnovare l’assicurazione del tender o di far revisionare la zattera di salvataggio? Avete controllato che i fuochi e le dotazioni di bordo vadano ancora bene? Con BoatNote navigherete sicuri e tranquilli.

L’applicazione permette inoltre di verifica i costi di acquisto degli accessori, quelli variabili e quelli fissi annui, dal posto barca alle spese di manutenzione. Le spese potranno essere visualizzate sotto forma di grafico (a torta o istogramma per i costi annui). L’applicazione prevede anche un servizio di news a tema nautico tratte dalla rivista online newsliguria.com. Il costo dell’applicazione è di 4,49 euro.

Piccoli segnali di ripresa dalla nautica da diporto

Un quinto dei diportisti pensa di navigare più dell’anno scorso – motivati soprattutto dal miglioramento del rapporto qualità-prezzo nei porti (25%) e dalla cancellazione o riduzione della tassa di possesso (15%) – ma un terzo del totale ritiene di destinare meno denari alla manutenzione e alla gestione della barca. E’ quanto emerge dal primo ‘Instant report’ dell’Osservatorio Nautico Nazionale che ha fotografato il gradimento per l’introduzione del Bollino blu, che evita la duplicazione dei controlli in mare da parte delle varie forze di polizia e l’abolizione della tassa di possesso fino a 14 metri.
La ricerca, che si è svolta nella seconda metà di luglio, ha interessato un campione rappresentativo sia dal punto di vista geografico, sia per quel che riguarda la tipologia e la lunghezza dell’unità da diporto.
Ai diportisti è stato chiesto tra l’altro quanto pensavano di utilizzare l’unità da diporto durante la stagione 2013 rispetto a quanto fatto nel 2012. Oltre il 65% di essi prevede di navigare gli stessi giorni (45,2%) o più giorni (20,3%) dell’anno scorso, mentre il 34,4% navigherà di meno.

Tale comportamento, rileva l’Osservatorio Nautico Nazionale, si riflette sull’indotto economico, cioè sulle spese dei diportisti. Per quanto riguarda le spese destinate alla barca, due terzi di essi pensa di spendere la stessa cifra o di più dell’anno precedente, un terzo ipotizza di effettuare spese inferiori. Coloro che hanno dichiarato di spendere di più sono motivati soprattutto dal miglioramento del rapporto qualità/prezzo nei porti (25%) e dalla cancellazione o riduzione della tassa di possesso (15%).

E’ stato chiesto inoltre ai diportisti quanto sarebbero variate le loro spese sul territorio (cioè per trasporti, ristorazione, shopping, intrattenimento e cultura). In questo caso si segnala una riduzione della spesa del 41,5%, quindi una contrazione superiore rispetto a quanto rilevato per la barca. Per quel che riguarda le recenti iniziative, i giudizi espressi dai diportisti – in una scala da 1 a 10 punti – sono molto positivi. In particolare sono stati apprezzati i provvedimenti con effetti maggiormente evidenti nell’immediato, ovvero l’introduzione del ”Bollino blu” (7,1/10) e la cancellazione fino a 14 metri della tassa di possesso (8,2/10). Le altre iniziative, come le modifiche del Redditometro (6,3/10) – prima eccessivamente penalizzante – l’istituzione del Registro Telematico (6,1/10) e le facilitazioni al noleggio occasionale (6,7/10) hanno generato giudizi favorevoli da parte di tutto il campione.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner